Un viaggio alla scoperta delle gemme di Singapore

Architettura, natura e quartieri assolutamente da non perdere: Singapore offre a tutti i turisti esperienze di viaggio indimenticabili.

Che si sia appassionati di tradizioni o si cerchi la modernità, che si amino gli edifici più avveniristici o piuttosto la natura più rigogliosa, Singapore è una delle mete più stimolanti d’Asia. Non solo icone conosciute in tutto il mondo come il Marina Bay Sands, che con il suo profilo e la sua inconfondibile infinity pool caratterizza lo skyline della Città-Stato, ma anche angoli di città ancora poco esplorati che riservano a tutti i curiosi esperienze che tolgono il fiato.
Quartieri
Un soggiorno a Singapore non può che iniziare da #Chinatown, uno dei quartieri più colorati e rappresentativi della città. Con una popolazione di origine cinese che tocca circa il 75%, è lampante come questa sia una delle aree dove si concentra tutta la vitalità della città. Qui tradizioni, usanze e costumi affascinano locali e non attraverso riti e atmosfere orientali.
Considerata una delle zone storiche di Singapore, negli scorsi anni una grande opera di restauro ha riportato a lucido shop-house – tradizionali case a due piani con negozi o ristoranti al piano terra e le abitazioni al piano superiore – negozi, ex fumerie d’oppio e abitazioni maestose che evocano ricordi della “vecchia” Singapore.
Proseguendo lungo la riva sinistra del fiume si giunge al Civic District, uno dei quartieri che ha vissuto il suo massimo splendore durante il periodo coloniale. Da qui è nata la Singapore che conosciamo oggi, ricca di cultura e storia.
La musica e l’arte sono le protagoniste indiscusse di questa zona dell’isola. Proprio qui, infatti, sorge la National Gallery di Singapore, una delle più importanti istituzioni dedicate alle arti visive. Museo dall’architettura innovativa, la National Gallery riunisce eleganti vecchi edifici della Corte Suprema e del Municipio con uno spettacolare tetto dorato che copre una galleria pubblica disposta tra i due edifici. Con più di 8.000 opere, un calendario di eventi inestimabile e collezioni firmate dai più autorevoli artisti del panorama asiatico, lo spazio contiene la più grande collezione pubblica di arte moderna a Singapore e nel sud-est asiatico.
Architettura
Difficile non rimanere stupiti dallo skyline di Singapore. Opere architettoniche progettate da architetti futuristi di fama internazionale svettano lungo la linea d’orizzonte, dando una forma e rappresentando l’essenza della città Stato.
A tal proposito è impossibile non citare l’ArtScience Museum, che sorge nell’area di Marina Bay ed è il primo museo dedicato all’interazione dinamica tra arte e scienza. Ideato e progettato dall‘architetto Moshe Safdie, lo spazio si articola in 10 strutture che, simili a dita, si protendono verso l‘alto e ospitano 21 gallerie illuminate da luce naturale. Realizzato principalmente con l’utilizzo di vetro e materiali metallici, l’edificio raggiunge nel punto più alto i 60 metri di altezza ed è circondato da un laghetto di ninfee. Diventato uno dei simboli della città, il museo si affaccia sul quartiere moderno e offre delle vedute mozzafiato sul centro di Singapore.
Il perfetto punto per osservare il sole che cala ed irradia la città con luce dorata è l’Henderson Waves Bridge. A 36 metri d’altezza, il ponte pedonale più alto di Singapore regala una vista sulla città unica grazie alla sua forma ondulata. Fedele al suo nome, il ponte riproduce la forma di un’onda, curvando e torcendosi lungo tutta la sua lunghezza di 274 metri. La sua forma è ancorata da archi di acciaio e riempita con doghe di legno e sovrasta una zona dove gli scorci urbani regnano sovrani.
Natura e wildlife
Per tutti gli amanti degli animali che sono alla ricerca di esperienze nuove, il Kebun Baru Birdsinging Club è il posto ideale dove trascorrere mezza giornata.  Situato ai piedi di una collina che fa parte dell’Ang Mo Kio Garden West, in una cornice naturalistica unica, il parco consente di assistere a veri e propri concerti di particolari specie di pennuti. I merbok, gli shama, i mata puteh and i jambul, intonano dolci melodie in grado di incantare anche i visitatori più scettici. Da non perdere le competizioni e gli eventi che solitamente si svolgono di domenica: una schiera di giudici decreta ogni settimana il vincitore più talentuoso in base alla sua capacità di cantare, alla qualità tonale, alla resistenza, alla vivacità, alla lunghezza della coda e alla bellezza.
160 mila piante di 200 specie diverse, 101 ettari di parco e una foresta di alberi alti dai 25 ai 50 metri: Gardens By The Bay è l’oasi più grande e innovativa di Singapore. Situato nel cuore pulsante della città, il parco offre infinite attrazioni tra cui lasciarsi guidare in un viaggio alla scoperta della natura. Il simbolo indiscusso di questa iconica attrazione resta il Supertree Grove dove ogni giorno i grandissimi alberi si trasformano in opere d’arte luminose grazie allo spettacolo di luci Garden Rhapsody – che va in scena ogni giorno a partire dalle 19.45.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...