il

•            Sono stati oltre 2.500 i voli cargo operati ad aprile, verso oltre 80 destinazioni in tutto il mondo

•            Ottimizzate le procedure, con il carico delle merci previsto anche nella cabina passeggeri, al fine di soddisfare la domanda

•            Le operazioni di rimpatrio sono gestite mediante voli cargo operati con aerei passeggeri, grazie ai permessi governativi

Dubai, UAE, 04 May 2020 – Emirates Sky Cargo ha annunciato che, a partire dalla prima settimana di maggio 2020, ha iniziato ad operare voli merci, su base programmata, verso 61 destinazioni in 6 continenti. È stato aggiunto un volo merci settimanale verso San Paolo, e così la Compagnia aerea ha creato collegamenti cargo stabili con il Sud America, ampliando la sua rete di servizi. Delle 61 destinazioni, 51 saranno servite dall’aereo passeggeri Boeing 777-300ER, mentre in 23 città opererà il cargo Boeing 777-F.

Ad aprile, Emirates SkyCargo ha operato oltre 2.500 voli, agendo alla stregua di un vero e proprio nastro trasportatore in grado di rifornire i paesi di beni essenziali, come dispositivi medici e di protezione, prodotti farmaceutici e alimentati. Oltre 1.650 voli sono stati operati con l’aereo passeggeri Boeing 777-300ER e oltre 850 voli con il cargo Boeing 777, che hanno raggiunto complessivamente 80 destinazioni tra servizi di linea e charter.

Da inizio 2020, Emirates SkyCargo ha movimentato oltre 375.000 tonnellate di merci. Said Nabil Sultan, Emirates Cargo Divisional Senior Vice President, ha dichiarato: “Nel corso delle ultime 6-8 settimane, abbiamo dovuto lavorare senza soluzione di continuità, cercando di trovare sempre nuove soluzioni al fine di riuscire a trasportare le merci essenziali verso i paesi in difficoltà. Dalle circa 12 città servite a inizio marzo, abbiamo dovuto, nel giro di un mese, incrementare il nostro servizio al fine di soddisfare la domanda e, ad oggi, riusciamo ad operare in oltre 60 destinazioni parte della nostra rete, effettuando circa 85 voli cargo al giorno”.

Emirates riesce inoltre a fornire ai paesi nei quali opera anche una spinta alle economie locali, garantendo lavoro e continuità alle filiere produttive, come quelle agricole. I ricavi delle esportazioni generati dal commercio di frutta, verdura, frutti di mare e carne contribuiscono infatti a sostenere agricoltori e coltivatori locali. Proprio il trasporto di derrate alimentari è uno dei punti cardine dell’attività di Emirates SkyCargo che, solo negli Emirati Arabi Uniti, ha trasportato oltre 34.000 tonnellate di cibo e, di queste, 13.000 tonnellate tra marzo ed aprile.

Nel mese di aprile Emirates SkyCargo ha operato una quantità sempre crescente di voli charter, ben 170 nell’arco di 4 settimane. La maggior parte di questi sono stati effettuati per permettere il trasporto di materiali di soccorso: circa 10.000 tonnellate tra prodotti di protezione individuale, attrezzature mediche, dispositivi e prodotti farmaceutici.

Emirates SkyCargo si avvale del suo grande know how, in qualità di leader globale per quanto concerne il trasporto di prodotti farmaceutici sensibili alla temperatura, che devono essere trasferiti in maniera rapida, sicura ed efficiente. Come i medicinali, anche alcuni prodotti alimentari freschi, richiedono particolari procedure di trasporto e, grazie alla tecnologia Emirates Fresh, la Compagnia aerea riesce a garantire la freschezza del prodotto trasportato, mantenendone intatte le proprietà alimentari.

Non solo merci, tuttavia. “Emirates sente anche il dovere di aiutare coloro che devono essere rimpatriati e, per questo motivo, stiamo compiendo ogni sforzo possibile per riuscire a trasportare i passeggeri sui nostri voli cargo, grazie alle autorizzazioni da parte delle autorità competenti dei vari paesi” prosegue Said Nabil Sultan.

Carico merci in cabina

Al fine di ottimizzare ulteriormente le operazioni e la capacità di carico, Emirates SkyCargo ha iniziato anche ad allocare le merci all’interno dei vani portaoggetti, quelli al di sopra dei sedili, e sui sedili stessi degli arei passeggeri Boeing 777-300ER. “La sicurezza di persone e operazioni – conclude Said Nabil Sultan – è per noi prioritaria. Le procedure di carico merci nell’area passeggeri sono studiate e calibrate al dettaglio. Solo determinati tipi di merci possono essere caricati in cabina”.

Emirates SkyCargo ha effettuato una valutazione completa dei potenziali rischi, ha creato delle linee guida ad hoc e sviluppato un’applicazione che consente alle squadre di carico di tutto il mondo di poter calcolare la capacità di carico ottimale dei vani portaoggetti dei Boeing 777-300ER.

 

 

 

I numeri di Emirates SkyCargo

 

Totale operazioni (al 4 maggio 2020)

 

67 città

 

58 destinazioni servite con velivoli passeggeri (Boeing 777-300ER)

 

24 destinazioni servite con freighters (Boeing 777-F)

 

Voli totali operati a aprile 2020

 

Oltre 2500 (una media di 85 voli al giorno) verso oltre 80 destinazioni

 

Voli charter nel mese di aprile 2020

 

Oltre 170
Volume totale di merci trasportate tra gennaio e aprile 2020 Più di 375.000 tonnellate

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.