Alaska Airlines perde 282 milioni di dollari nel primo trimestre

il

Risultati finanziari:

Perdita netta dichiarata per il primo trimestre 2020 ai sensi dei Principi contabili generalmente accettati (GAAP) di $ 232 milioni, ovvero $ 1,87 per azione diluita, rispetto a un utile netto di $ 4 milioni, o $ 0,03 per azione diluita nel primo trimestre del 2019.
Perdita netta dichiarata per il primo trimestre 2020, esclusi gli oneri di svalutazione, i costi relativi alle fusioni e le rettifiche contabili di copertura del rischio di mark-to-market, di $ 102 milioni, o $ 0,82 per azione diluita, rispetto a un utile netto di $ 21 milioni o $ 0,17 per diluito condividere, nel primo trimestre del 2019.
Perdite di valore segnalate e altri oneri correlati di $ 160 milioni al lordo delle imposte relative a determinati aeromobili, parti di aeromobili e attività immateriali.
Impatti e risposta COVID-19:
Gli impatti di COVID-19 sulla Alaska sono stati senza precedenti. Il deterioramento della domanda è iniziato a febbraio e a marzo le cancellazioni hanno travolto nuove prenotazioni. Oggi la domanda rimane oltre il 90% al di sotto dei livelli normali. Le priorità dell’Alaska Air Group, mentre continua a gestire questa crisi, sono garantire la salute e la sicurezza degli ospiti e dei dipendenti, preservare la solidità finanziaria e pianificare il futuro dell’azienda. Di seguito sono riportate le azioni chiave intraprese finora:

Ospiti e dipendenti

Implementate procedure di pulizia avanzate sugli aeromobili, incluso l’uso di disinfettanti di alta qualità, registrati EPA e spray per la sanificazione elettrostatica. Inoltre, tutti gli aerei sono dotati di filtri HEPA di livello ospedaliero.
Ha adottato ulteriori misure per garantire la salute e la sicurezza degli ospiti, tra cui la limitazione dei fattori di carico e della disponibilità dei posti, la riduzione della maggior parte dei servizi a bordo e la necessità di utilizzare maschere da parte degli assistenti di volo e degli agenti del servizio clienti.
Richiesta di usare le maschere per gli ospiti a partire dall’11 maggio e per i dipendenti che non riescono a mantenere una distanza sociale di sei piedi dagli ospiti o dai colleghi a partire dal 4 maggio. Sono inclusi piloti, assistenti di volo e agenti del servizio clienti.
Fino al 31 dicembre 2021, il Mileage Plan è stato esteso a tutti i membri e offerto per tutte le miglia qualificanti per il 2020 da applicare al raggiungimento dello status 2021.
Agli ospiti è stata concessa una deroga “Peace of Mind”, che consente di modificare i viaggi con biglietto senza costi di modifica o cancellazione.
Utilizzato la nostra flotta dedicata di cargo cargo per trasportare forniture essenziali da Seattle e in tutta l’Alaska.
Ha donato 1 milione di pasti per affrontare l’insicurezza alimentare attraverso la nostra rete e 1 milione di miglia LIFT per trasportare gratuitamente il personale medico in risposta a COVID-19. Le compagnie aeree continuano a sostenere il trasporto di forniture essenziali attraverso servizi di trasporto aereo di merci.
Flotta e rete

La capacità ad aprile è diminuita di oltre l’80% rispetto all’anno precedente e anche i tagli di capacità a maggio saranno almeno dell’80%. Continuiamo ad aspettarci che i tagli di capacità a giugno siano significativi.
Parcheggiati 156 aerei di linea principale e 13 aerei Horizon Air, e sospeso in volo per 8 aerei SkyWest Airlines.
Conservazione del contante e riduzione delle spese

Detenuti $ 2,1 miliardi in contanti e titoli negoziabili senza restrizioni al 31 marzo 2020.
A partire dal 4 maggio 2020, detiene $ 2,9 miliardi in contanti e titoli negoziabili, inclusi i fondi del Programma di sostegno alle retribuzioni (CARSP) del Coronavirus Aid, Relief and Economic Security (CARES) ricevuti ad aprile.
Ha prelevato $ 400 milioni da linee di credito esistenti ed ha sottoscritto un accordo per un prestito di 424 milioni di dollari a 364 giorni.
Ha ottenuto ulteriori $ 50 milioni in finanziamenti garantiti il ​​22 aprile 2020.
Ha messo in atto un blocco delle assunzioni a livello aziendale per tutte le posizioni non essenziali, ha ridotto gli stipendi dell’alta dirigenza e offerto programmi volontari di congedo di incentivazione e di breve durata accettati da oltre 5.000 dipendenti.
Riduzione della liquidità da $ 400 milioni al mese a marzo a $ 260 milioni ad aprile, con l’obiettivo di raggiungere $ 200 milioni a giugno.
Sospesi oltre 500 milioni di dollari in investimenti, in gran parte attraverso il differimento dei pagamenti di aeromobili pre-consegna e progetti di capitale non aereo.
Estensioni di pagamento negoziate o riduzioni con locatori, fornitori e aeroporti.
Riacquisto di azioni sospese e pagamenti di dividendi futuri.

Assistenza  CARES Act

Raggiunto un accordo con il Ministero del Tesoro degli Stati Uniti per ricevere supporto ai sensi del PSP CARES Act e ha ricevuto finanziamenti per $ 992 milioni il 23 aprile 2020.
Applicato per partecipare al programma di prestiti della legge CARES, che darebbe a Air Group la possibilità di accedere a prestiti federali fino a $ 1,1 miliardi fino al 30 settembre 2020.
Alaska Air Group Inc. ha registrato oggi una perdita netta GAAP del primo trimestre 2020 di $ 232 milioni, ovvero $ 1,87 per azione diluita, rispetto a un utile netto di $ 4 milioni, o $ 0,03 per azione diluita nel primo trimestre del 2019. Escludendo l’impatto delle spese per riduzione di valore, costi relativi alla fusione e rettifiche di copertura del carburante mark-to-market, la società ha registrato una perdita netta rettificata di $ 102 milioni, o $ 0,82 per azione diluita, rispetto a un utile netto rettificato di $ 21 milioni, o $ 0,17 per azione diluita nel 2019.

“Di fronte a una delle maggiori sfide nella storia dell’aviazione commerciale, la nostra gente in Alaska e Horizon sta facendo un lavoro straordinario per rispondere a questa crisi”, ha dichiarato Brad Tilden, CEO di Alaska Airlines. “Voglio ringraziare ognuno di loro per tutto ciò che stanno facendo per servire i nostri ospiti e preservare l’integrità della nostra operazione. Voglio anche ringraziare il nostro team di leadership per aver agito rapidamente e con coraggio per ridurre il nostro tasso di incassi e darci le migliori possibilità possibili di attraversare questa tempesta e sfruttare le opportunità che potremmo vedere dall’altra parte. L’Alaska è qui da più di 88 anni, al servizio dei nostri clienti e delle nostre comunità e offrendo buoni posti di lavoro alla nostra gente. Il nostro impegno è garantire che ciò continui e che emerga da questa crisi sempre più forte ”.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.