Emirates in attivo nel 2019 per 456 milioni di $


Il gruppo Emirates registra un profitto per il 32 ° anno consecutivo di 1,7 miliardi di AED (456 milioni di USD)

Entrate del gruppo di 104 miliardi di AED (28,3 miliardi di USD) influenzate dalla prevista chiusura della pista dell’aeroporto internazionale di Dubai (DXB) nel primo trimestre e dalla pandemia di COVID-19 nel quarto trimestre
Termina l’anno con un saldo di cassa solido di 25,6 miliardi di AED (7,0 miliardi di USD)
Emirates registra un utile di 1,1 miliardi di AED (US $ 288 milioni), in aumento del 21% rispetto all’anno precedente

Le entrate sono diminuite del 6% a 92,0 miliardi di AED (25,1 miliardi di dollari USA), influenzate dalla prevista chiusura della pista DXB di 45 giorni e dalla sospensione temporanea dei voli passeggeri a marzo
La capacità della compagnia aerea è stata ridotta a 59 miliardi di ATKM con le dimensioni della flotta di aeromobili invariate.

dNata

dnata registra un utile di 618 milioni di AED (168 milioni di USD), che comprende un guadagno una tantum di 216 milioni di AED (59 milioni di USD) dalla vendita di quote di una società IT, Accelya

Le entrate aumentano del 2% a 14,8 miliardi di AED (4,0 miliardi di dollari USA), riflettendo la crescita del business con un fatturato internazionale del 72%
Utile influenzato da: svalutazioni dell’avviamento (principalmente nei viaggi) di 164 milioni di AED (45 milioni di USD), svalutazioni dovute al fallimento di Thomas Cook (Travel & Catering) di 96 milioni di AED (26 milioni di USD) e impatto di COVID -19 (in tutte le divisioni aziendali) 274 milioni di AED (75 milioni di USD)
Espande l’impronta globale con l’aggiunta di nuove strutture e capacità di servizio in tutte le sue operazioni aeroportuali e divisioni di catering
Oggi il Gruppo Emirates ha annunciato il suo 32 ° anno consecutivo di utili, a fronte di un calo dei ricavi principalmente dovuto alla riduzione delle operazioni durante la prevista chiusura della pista DXB nel primo trimestre e all’impatto delle restrizioni di volo e di viaggio dovute alla pandemia di COVID-19 nel quarto trimestre.

Rilasciato oggi nel Rapporto annuale 2019-2020, il Gruppo Emirates ha registrato un utile di 1,7 miliardi di AED (456 milioni di USD) per l’esercizio chiuso al 31 marzo 2020, in calo del 28% rispetto allo scorso anno. Le entrate del Gruppo hanno raggiunto 104,0 miliardi di AED (28,3 miliardi di USD), con un calo del 5% rispetto ai risultati dello scorso anno. Il saldo di cassa del Gruppo è stato di 25,6 miliardi di AED (7,0 miliardi di dollari USA), in crescita del 15% rispetto allo scorso anno principalmente a causa di una forte performance aziendale fino a febbraio 2020 e di minori costi di carburante rispetto all’anno precedente.

A causa del contesto economico senza precedenti derivante dalla pandemia in atto e per proteggere la posizione di liquidità del Gruppo, il Gruppo non ha dichiarato un dividendo per questo esercizio finanziario dopo il dividendo dello scorso anno di 500 milioni di AED (136 milioni di USD) all’Investment Corporation di Dubai .

Sua Altezza lo sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, Presidente e Amministratore Delegato, Emirates Airline e Group, ha dichiarato: “Per i primi 11 mesi del 2019-2020, Emirates e dnata hanno registrato un forte rendimento e siamo stati sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi aziendali . Tuttavia, da metà febbraio le cose sono cambiate rapidamente mentre la pandemia di COVID-19 si diffondeva in tutto il mondo, causando un improvviso ed enorme calo della domanda di viaggi aerei internazionali mentre i paesi chiudevano i loro confini e imponevano rigide restrizioni di viaggio.

“Anche senza una pandemia, il nostro settore è sempre stato vulnerabile a una moltitudine di fattori esterni. Nel 2019-2020, l’ulteriore rafforzamento del dollaro USA rispetto alle principali valute ha eroso i nostri profitti per 1,0 miliardi di AED, la domanda di trasporto aereo globale è rimasta debole per la maggior parte dell’anno e la concorrenza si è intensificata nei nostri mercati chiave.

“Nonostante le sfide, Emirates e dnata hanno realizzato il nostro 32 ° anno consecutivo di profitti, grazie alla buona domanda per i nostri prodotti e servizi pluripremiati, in particolare nel secondo e terzo trimestre dell’anno, combinati con prezzi medi inferiori del carburante nel corso dell’anno.

“Ogni anno siamo testati sulla nostra agilità e capacità. Mentre affrontiamo le sfide immediate e sfruttiamo le opportunità che ci si presentano, le nostre decisioni sono sempre state guidate dal nostro obiettivo a lungo termine di costruire un business redditizio, sostenibile e responsabile con sede a Dubai. ”

Nel periodo 2019-2020, il Gruppo ha investito collettivamente 11,7 miliardi di AED (3,2 miliardi di USD) in nuovi aeromobili e attrezzature, l’acquisizione di società, strutture moderne, le ultime tecnologie e le iniziative dei dipendenti, una diminuzione in seguito alla spesa record di investimenti dell’AED dello scorso anno 14,6 miliardi (US $ 3,9 miliardi). Ha inoltre continuato a investire risorse per sostenere le comunità, le iniziative ambientali, nonché i programmi di incubazione che promuovono il talento e l’innovazione per sostenere la futura crescita del settore.

Al Dubai Air Show del 2019 a novembre, Emirates ha effettuato un ordine di 16 miliardi di dollari per 50 XWB A350 e un ordine di 8,8 miliardi di dollari per 30 aeromobili Boeing 787 Dreamliner. Con le prime consegne previste nel 2023, questi nuovi aeromobili si aggiungeranno all’attuale mix di flotte di Emirates e forniranno flessibilità di spiegamento nel suo modello di hub a lungo raggio. In linea con la strategia di lunga data di Emirates di operare una flotta moderna ed efficiente, questi nuovi aeromobili manterranno anche la loro età della flotta ben al di sotto della media del settore.

Gli investimenti chiave di dnata durante l’anno includono: la significativa espansione delle capacità di ristorazione in Nord America con l’apertura di nuove operazioni a Vancouver, Houston, Boston, Los Angeles e San Francisco. dnata ha inoltre completato l’acquisto della partecipazione rimanente in Alpha LSG, per diventare unico azionista della più grande società di catering, vendita al dettaglio e logistica a bordo del Regno Unito.

Tra le sue oltre 120 filiali, la forza lavoro totale del Gruppo è rimasta pressoché invariata con 105.730 dipendenti, che rappresentano oltre 160 nazionalità diverse.

Lo sceicco Ahmed ha dichiarato: “Nel 2019-2020, siamo stati fermi con la nostra disciplina dei costi mentre investivamo per espandere le nostre opportunità di business e ricavi. Attraverso revisioni continue delle nostre strutture di lavoro e l’implementazione di nuovi sistemi tecnologici, abbiamo migliorato la produttività e ritardato gli aumenti dei costi di personale. Come pandemia, abbiamo preso tutte le misure possibili per proteggere la nostra forza lavoro qualificata e garantire la salute e la sicurezza delle nostre persone e dei nostri clienti. Questo rimarrà la nostra massima priorità mentre navigheremo per un ritorno graduale alle operazioni nei prossimi mesi. ”

He concluded: “The COVID-19 pandemic will have a huge impact on our 2020-21 performance, with Emirates’ passenger operations temporarily suspended since  March 25, and dnata’s businesses similarly affected by the drying up of flight traffic and travel demand all around the world. We continue to take aggressive cost management measures, and other necessary steps to safeguard our business, while planning for business resumption. We expect it will take 18 months at least, before travel demand returns to a semblance of normality. In the meantime, we are actively engaging with regulators and relevant stakeholders, as they work to define standards to ensure the health and safety of travellers and operators in a post-pandemic world. Emirates and dnata stand to reactivate our operations to serve our customers, as soon as circumstances allow.”

Emirates performance

Emirates’ total passenger and cargo capacity declined by 8% to 58.6 billion ATKMs at the end of 2019-20, due to the DXB runway closure capacity restrictions and COVID-19 impact with a complete suspension of passenger services as directed by the UAE government during March 2020

Durante l’esercizio finanziario Emirates ha ricevuto sei nuovi aeromobili, tutti gli A380. Nel periodo 2019-2020, Emirates ha eliminato gradualmente sei velivoli più vecchi costituiti da quattro Boeing 777-300ER, i suoi ultimi 777-300 e un cargo Boeing 777 che hanno lasciato invariato il numero totale di flotte a 270 alla fine di marzo. L’età media della flotta di Emirates rimane a 6,8 anni.

Rafforza la strategia di Emirates di gestire una flotta giovane e moderna e di mantenere la promessa del marchio “Vola meglio” poiché gli aeromobili moderni sono migliori per l’ambiente, migliori per le operazioni e migliori per i clienti.

Durante l’anno, Emirates ha lanciato tre nuove rotte passeggeri: Porto (Portogallo), Città del Messico (Messico) e Bangkok-Phnom Penh. Ha inoltre integrato la sua crescita organica della rete con un nuovo accordo in codeshare firmato con Spicejet che fornirà ai clienti Emirates più opzioni di connettività in India.

Inoltre, Emirates ha ampliato la sua connettività globale e la proposta dei clienti attraverso accordi interline con: Vueling, aggiungendo collegamenti a oltre 100 destinazioni in Europa attraverso Barcellona, ​​Madrid, Roma e Milano; con la compagnia aerea turca Pegasus Airline (PC) a basso costo, offrendo ai clienti collegamenti su rotte selezionate sulla rete di PC; e con Interjet Airlines, aprendo nuove rotte per i passeggeri che viaggiano tra Messico, Golfo e Medio Oriente e oltre.

Emirates ha inoltre segnato due anni di partnership strategica di successo con flydubai. Oltre 5,3 milioni di passeggeri hanno beneficiato della connettività continua sulla rete Emirates e flydubai da quando entrambe le compagnie aeree con sede a Dubai hanno iniziato la loro collaborazione nell’ottobre 2017.

Mentre Emirates ha registrato una performance dei ricavi molto forte durante il 2 ° e il 3 ° trimestre del 2019-2020, la chiusura della pista DXB e la crisi COVID-19 negli altri trimestri hanno inciso sulle sue entrate totali per l’esercizio finanziario con un calo del 6% a 92,0 miliardi di AED (US $ 25,1 miliardi). Il relativo rafforzamento del dollaro USA rispetto alle valute in molti dei mercati chiave di Emirates ha avuto un impatto negativo di 963 milioni di AED (262 milioni di USD) sul risultato economico della compagnia aerea, un aumento sostanziale rispetto all’impatto valutario negativo dell’anno precedente di 572 milioni di AED (US $ 156 milioni).

I costi operativi totali sono diminuiti del 10% durante l’esercizio finanziario 2018-19. Il prezzo medio del carburante per aerei è diminuito del 9% durante l’esercizio finanziario dopo l’aumento del 22% dell’anno scorso. Compreso un aumento inferiore del 6% in linea con la riduzione della capacità, il fatturato del carburante della compagnia aerea è diminuito sostanzialmente del 15% rispetto allo scorso anno a 26,3 miliardi di AED (7,2 miliardi di USD) e ha rappresentato il 31% dei costi operativi, rispetto al 32% nel 2018-19 . Il carburante è rimasto il principale componente di costo per la compagnia aerea.

Nonostante la forte pressione concorrenziale e l’impatto valutario sfavorevole, la compagnia aerea ha registrato un utile di 1,1 miliardi di AED (288 milioni di USD), un aumento del 21% rispetto ai risultati dello scorso anno e un margine di profitto dell’1,1%. L’utile sarebbe stato più elevato senza una perdita di 1,1 miliardi di AED (299 milioni di USD) a causa dell’inefficacia della copertura del carburante a fine anno.

Il traffico passeggeri complessivo è diminuito, poiché Emirates ha trasportato 56,2 milioni di passeggeri (-4%). Con una capacità di posti in calo del 6%, la compagnia aerea ha raggiunto un fattore di sedile passeggeri del 78,5%. Lo sviluppo positivo del fattore relativo ai sedili passeggeri rispetto al 76,8% dell’anno scorso, riflette la riuscita gestione della capacità della compagnia aerea e la domanda di viaggio positiva in quasi tutti i mercati fino allo scoppio di COVID-19 nell’ultimo trimestre.

Un aumento delle tariffe di mercato e un mix di rotte favorevoli sono stati completamente compensati dal rafforzamento del dollaro USA rispetto alla maggior parte delle valute e ha lasciato invariato il rendimento dei passeggeri a 26,2 fils (7,1 centesimi USA) per Revenue Passenger Kilometer (RPKM).

Nel corso dell’anno, Emirates ha raccolto un totale di 9,3 miliardi di AED (2,5 miliardi di dollari USA) in finanziamenti per aeromobili, finanziati attraverso prestiti a termine.

Emirates si è assicurata Bpifrance (agenzia francese di credito all’esportazione sovrana) Assicurazione finanziata dall’esportazione che ha anche combinato una tranche di prestiti commerciali provenienti da investitori coreani per tutti e sei gli aeromobili consegnati nel 2019-2020.

Nell’ambito di un’iniziativa volta a ridurre i costi e trarre vantaggio dall’ambiente prevalente dei tassi globali, Emirates ha rifinanziato e rivalutato oltre 5,5 miliardi di AED (1,5 miliardi di USD) nel 2019-2020, con un conseguente risparmio complessivo stimato dei costi futuri superiore a 110 milioni di AED (US $ 30 milioni).

La direzione di Emirates ha adottato diverse misure per proteggere il flusso di cassa del Gruppo attraverso misure di riduzione dei costi, riduzioni della spesa in conto capitale discrezionale e impegnandosi con i nostri partner commerciali nel miglioramento del capitale circolante. Inoltre, abbiamo parzialmente tracciato le linee di credito esistenti prima del 31 marzo e stiamo assicurando ulteriori linee per migliorare ulteriormente la riserva di liquidità. Nell’ultimo trimestre del 2019-2020, Emirates ha raccolto con successo liquidità aggiuntiva attraverso prestiti a termine, crediti rotativi e strutture commerciali a breve termine per un importo di 4,4 miliardi di AED (1,2 miliardi di USD). Continuerà a sfruttare il mercato bancario per ulteriore liquidità nel primo trimestre del 2020-21 per fornire un cuscinetto contro l’impatto di COVID-19 sui flussi di cassa a breve termine.

Emirates ha chiuso l’esercizio con un livello salutare di 20,2 miliardi di AED (5,5 miliardi di USD) di liquidità.

Le entrate generate dalle sei regioni di Emirates continuano ad essere ben bilanciate, senza che nessuna regione contribuisca oltre il 30% delle entrate complessive. L’Europa è stata la regione che ha contribuito maggiormente alle entrate con 26,1 miliardi di AED (7,1 miliardi di dollari USA), in calo dell’8% dal 2018-19. L’Asia orientale e l’Australasia seguono da vicino con 24,1 miliardi di AED (6,6 miliardi di dollari USA), in calo del 9%. La regione delle Americhe ha registrato una crescita dei ricavi di 14,6 miliardi di AED (4,0 miliardi di dollari USA), con un aumento dell’1%. Le entrate dell’Asia occidentale e dell’Oceano Indiano sono aumentate del 4% a 9,8 miliardi di AED (2,7 miliardi di USD). Le entrate dell’Africa sono diminuite del 4% a 8,7 miliardi di AED (2,4 miliardi di USD), mentre le entrate del Golfo e del Medio Oriente sono diminuite dell’8% a 7,7 miliardi di AED (2,1 miliardi di USD).

Durante l’anno, Emirates ha introdotto miglioramenti a livello di prodotti e servizi a bordo, a terra e online. I punti salienti includono: il lancio del primo terminal per il check-in remoto di Emirates a Port Rashid di Dubai per fornire collegamenti marittimi e fluidi per i viaggiatori delle crociere; il lancio di EmiratesRED, la nostra rinnovata offerta di vendita al dettaglio in volo; e miglioramenti innovativi per l’app Emirates mentre i clienti scelgono sempre più di interagire con noi tramite i loro dispositivi mobili.

 

Per i frequent flyer, Emirates ha lanciato l’esclusiva Skywards che offre l’accesso alle esperienze di sponsorizzazione uniche e irrilevanti della compagnia aerea; e Skywards Everyday, un’app basata sulla posizione che consente ai membri di accumulare Miglia Skywards in oltre 1.000 punti vendita al dettaglio, di intrattenimento e di ristorazione negli Emirati Arabi Uniti.

Emirates SkyCargo ha continuato a offrire solide prestazioni in un mercato altamente competitivo, contribuendo al 13% delle entrate totali del trasporto della compagnia aerea.

Con la persistente debolezza della domanda di trasporto aereo per gran parte dell’anno, la divisione cargo di Emirates ha registrato un fatturato di 11,2 miliardi di AED (3,1 miliardi di USD), con un calo del 14% rispetto allo scorso anno.

Il rendimento del trasporto per tonnellata di merci (FTKM), dopo due anni consecutivi di crescita, è diminuito del 2%, in gran parte influenzato dalla riduzione del prezzo del carburante e da un forte dollaro USA.

Il tonnellaggio trasportato è diminuito del 10%, raggiungendo i 2,4 milioni di tonnellate, a causa della riduzione della capacità con il ritiro di un cargo Boeing 777 e della ridotta capacità di mantenimento della pancia nel primo e nell’ultimo trimestre dell’anno. Alla fine del 2019-2020, la flotta totale di cargo di Emirates SkyCargo era pari a 11 Boeing 777F.

Segnala questo annuncio

Emirates SkyCargo ha continuato a sviluppare prodotti innovativi e personalizzati. A ottobre ha lanciato Emirates Delivers, una piattaforma di e-commerce che aiuta i singoli clienti e le piccole imprese a consolidare gli acquisti online negli Stati Uniti e a consegnarli negli Emirati Arabi Uniti. Altri mercati di origine e di destinazione sono in programma in futuro, sfruttando Dubai come hub per la realizzazione di e-commerce regionali. Durante l’anno, Emirates Skycargo ha anche rafforzato le sue capacità farmaceutiche con l’apertura di nuove strutture a Chicago e Copenaghen.

Il portafoglio alberghiero di Emirates ha registrato ricavi per 584 milioni di AED (159 milioni di dollari USA), con un calo del 13% rispetto allo scorso anno, con una concorrenza ulteriore sull’aumento del mercato degli Emirati Arabi Uniti che ha influenzato le tariffe medie delle camere e i livelli di occupazione.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.