Qantas annuncia molti cambiamenti. Pesanti tagli suull’occupazione. Oltre 5000 a casa

il

Strategia triennale per guidare la ripresa e il ritorno alla crescita nel mercato in evoluzione.
Costi ridotti di $ 15 miliardi durante un periodo di attività inferiore di tre anni; $ 1 miliardo di risparmi sui costi in corso all’anno dall’esercizio23.
Circa 100 aeromobili da mettere a terra per un massimo di 12 mesi; alcuni più a lungo.
Perdite di posti di lavoro e arresti prolungati per gestire lunghi periodi di volo ridotto (soprattutto a livello internazionale).
Raccolta di azioni fino a $ 1,9 miliardi per accelerare la ripresa e la posizione per nuove opportunità.
Circa $ 1,4 miliardi di collocamento istituzionale interamente sottoscritto e un piano di acquisto di azioni non sottoscritto fino a $ 500 milioni [1].
Prezzo di emissione per nuove azioni con collocamento di $ 3,65.
Liquidità pro forma di $ 4,6 miliardi dopo il completamento del collocamento sottoscritto e prima che il SPP proceda, con $ 3,6 miliardi di liquidità e $ 1,0 miliardi di strutture non utilizzate.

Il gruppo Qantas ha annunciato un piano triennale per accelerare la ripresa dalla crisi COVID-19 e creare una piattaforma più forte per la redditività futura, il valore per gli azionisti a lungo termine e per preservare quanti più posti di lavoro possibile.

L’obiettivo immediato del piano è:

Ridimensiona la forza lavoro, la flotta e gli altri costi del Gruppo in base alle proiezioni della domanda, con la possibilità di ridimensionare i rendimenti volanti.
Ristrutturare per garantire costanti risparmi ed efficienze in tutte le operazioni del Gruppo in un mercato in evoluzione.
Ricapitalizzare attraverso un aumento di capitale proprio per rafforzare la resilienza finanziaria del Gruppo per la ripresa e le opportunità che offre.
Le fasi successive del piano si concentrano sul crescente aumento del volo e sulla ricerca di nuove opportunità, compresa l’ambizione della compagnia aerea per più voli internazionali non-stop.

Il piano è progettato per tenere conto dell’incertezza associata alla crisi, preservando tutte le attività e le competenze chiave che il Gruppo può ragionevolmente portare a supporto dell’eventuale ripresa. COVID rappresenta la più grande sfida mai affrontata dall’aviazione globale e la risposta del Gruppo alla crisi viene ridimensionata di conseguenza. Questo purtroppo significa un gran numero di perdite di posti di lavoro tra Qantas e Jetstar.

Il piano mira a beneficiare di $ 15 miliardi in tre anni, in linea con una ridotta attività di volo, compresi i risparmi sul consumo di carburante, e offrendo $ 1 miliardo annuo di risparmi sui costi in corso dall’esercizio23 attraverso miglioramenti della produttività in tutto il Gruppo. Le azioni chiave del piano includono:

Ridurre la forza lavoro pre-crisi del Gruppo di almeno 6.000 ruoli in tutte le parti dell’azienda.
Continuando lo stand down per 15.000 dipendenti, in particolare quelli associati alle operazioni internazionali, fino al ritorno dei voli.
Ritirando immediatamente i sei rimanenti 747 di Qantas, sei mesi prima del previsto.
Messa a terra di un massimo di 100 aeromobili per un massimo di 12 mesi (alcuni più a lungo), inclusa la maggior parte della flotta internazionale. Si prevede che la maggior parte tornerà in servizio, ma alcuni velivoli noleggiati potrebbero essere restituiti quando scadono.
Le consegne di flotte A321neo e 787-9 sono state rinviate per soddisfare i requisiti del Gruppo

Il costo di attuazione del piano è stimato a $ 1 miliardo, la maggior parte di questo è stato realizzato durante il FY21.

CEO COMMENTARY

Annunciato il piano Alan Joyce, CEO del gruppo Qantas, ha dichiarato: “Il gruppo Qantas è entrato in questa crisi in una posizione migliore rispetto alla maggior parte delle compagnie aeree e abbiamo alcune delle migliori prospettive di ripresa, soprattutto nel mercato interno, ma ci vorranno anni prima che i voli internazionali volino a quello che era.

“Dobbiamo posizionarci per diversi anni in cui le entrate saranno molto più basse. E questo significa diventare una compagnia aerea più piccola a breve termine.

“La maggior parte delle compagnie aeree dovrà ristrutturarsi per sopravvivere, il che significa anche che riusciranno a sopravvivere in modo più snello e competitivo. Per tutti questi motivi, dobbiamo agire subito.

“Adattarsi a questa nuova realtà significa alcune decisioni molto dolorose. Le perdite di posti di lavoro che stiamo annunciando oggi stanno affrontando. Quindi è il fatto che altre migliaia di persone in stand-by dovranno affrontare una lunga interruzione della carriera delle loro compagnie aeree fino al ritorno di questo lavoro.

“Ciò che rende questo ancora più difficile è che proprio prima di questa crisi, stavamo reclutando attivamente piloti, equipaggio di cabina e personale di terra. Siamo di fronte a un’inversione improvvisa di fortuna che non è colpa di nessuno, ma è molto difficile da accettare.

“Questa crisi non ci ha lasciato altra scelta, ma ci impegniamo a fornire alle persone colpite il maggior supporto possibile. Ciò include la conservazione del maggior numero possibile di posti di lavoro attraverso i periodi di inattività, offrendo licenziamenti volontari anziché obbligatori ove possibile e fornendo, in particolare, indennità di licenziamento di ampia portata.

“Come abbiamo fatto durante questa crisi, le nostre decisioni si basano sui fatti che abbiamo ora e sulla strada che vediamo di fronte a noi. Il nostro piano ci offre flessibilità in una serie di scenari, tra cui un rimbalzo più rapido o un recupero più lento.

“Nonostante le difficili scelte che facciamo oggi, siamo fondamentalmente ottimisti per il futuro. Quasi i due terzi dei nostri guadagni pre-crisi provenivano dal mercato interno, che probabilmente si riprenderà più rapidamente, soprattutto quando i confini statali si preparano ad aprirsi. Disponiamo delle principali compagnie aeree a servizio completo ea tariffe vantaggiose in Australia, dove la distanza rende essenziali i viaggi aerei e guadagni diversificati attraverso la fedeltà di Qantas.

“Abbiamo ancora grandi ambizioni per i voli internazionali a lungo raggio, che avranno ancora più potenziale dall’altra parte.

“Come azienda, ricapitalizzare significa che possiamo prepararci prima per nuove opportunità, tornare al profitto e costruire valore per gli azionisti a lungo termine. Come vettore nazionale, restiamo impegnati a sostenere il turismo, a collegare le comunità regionali e a far volare in sicurezza milioni di persone ogni anno “.

Equity Raising

Il Consiglio ha annunciato oggi che il Gruppo cercherà di raccogliere fino a $ 1,9 miliardi, che comprende un collocamento istituzionale interamente sottoscritto per raccogliere circa $ 1.360 milioni e un piano di acquisto di azioni non sottoscritto per gli azionisti esistenti idonei a partecipare fino a $ 500 milioni [1 ].

I proventi da Equity Raising saranno utilizzati per accelerare la ripresa del Gruppo, rafforzare il suo bilancio e posizionarlo per capitalizzare sulle opportunità in linea con la sua strategia.

Il prezzo di emissione del collocamento di $ 3,65 per azione rappresenta uno sconto del 12,9% rispetto all’ultimo prezzo negoziato di $ 4,19 del 24 giugno 2020.

I circa 372,7 milioni di nuove azioni ordinarie interamente pagate emesse ai sensi del Collocamento rappresentano un aumento del 25% rispetto al totale delle azioni in circolazione – che a sua volta è diminuito di oltre un terzo attraverso i riacquisti di azioni negli ultimi anni.

IMPATTO SULLE NOSTRE PERSONE

Delle 29.000 persone del Gruppo, circa 8.000 dovrebbero tornare al lavoro entro la fine di luglio di quest’anno. Si prevede che questo aumenterà a circa 15.000 entro la fine dell’anno solare 2020 in linea con l’apertura del volo domestico e aumenterà ulteriormente durante il calendario 2021 e 2022 con il ritorno della rete internazionale, raggiungendo 21.000 dipendenti attivi entro giugno 2022.

I licenziamenti vengono proposti per gestire un surplus di circa 6.000 ruoli, con un surplus temporaneo di circa 15.000 gestito attraverso un mix di congedo, ferie annuali e ferie senza retribuzione.

Gli stand-up aumenteranno con l’aumentare delle restrizioni di viaggio e il ritorno dei voli. Ciò consente al Gruppo di conservare il maggior numero possibile di posti di lavoro a lungo termine e di rispondere più rapidamente se i tempi di recupero migliorano.

In linea con i suoi obblighi, il Gruppo si consulterà con i sindacati competenti sulle perdite di posti di lavoro proposte annunciate oggi. Queste comprendono le seguenti aree di Qantas e Jetstar:

Non operativo – almeno 1.450 perdite di posti di lavoro, principalmente in ruoli aziendali, a causa della minore attività di volo.
Operazioni a terra: almeno 1.500 perdite di posti di lavoro negli aeroporti, gestione dei bagagli, presentazione della flotta e operazioni a terra a causa della minore attività di volo.
Equipaggio di cabina – almeno 1.050 perdite di posti di lavoro dovute al pensionamento anticipato dei 747 e meno attività di volo. Altri 6.900 membri dell’equipaggio di cabina saranno a riposo dal luglio 2020 in poi.

Ingegneria: almeno 630 perdite di posti di lavoro dovute a 747 pensionamenti, meno attività di volo (in particolare della flotta a corpo largo) e ridistribuzione del lavoro dalla base di Jetstar a Newcastle per sfruttare meglio la capacità di manutenzione esistente a Melbourne.
Piloti: almeno 220 perdite di posti di lavoro dovute principalmente al pensionamento anticipato dei 747. Altri 2.900 piloti saranno fermi dal luglio 2020 in poi.
Un’ulteriore riduzione dei ruoli totali risulterà dagli appaltatori, in particolare nelle aree aziendali come l’IT, che non torneranno.

IMPATTI IMMOBILIARI

Mentre la maggior parte degli aeromobili a lungo raggio del Gruppo dovrebbe tornare costantemente in servizio nel tempo, vi è una significativa incertezza su quando i livelli di volo supporteranno i suoi 12 Airbus A380. Queste attività resteranno inattive per il prossimo futuro, che rappresenta una percentuale significativa della loro vita utile residua. Di conseguenza, il valore contabile della flotta dell’A380, i motori di riserva e i pezzi di ricambio saranno ridotti al loro valore equo, determinando una stima di svalutazione non monetaria nel risultato legale dell’esercizio 20. Ciò rappresenta la maggior parte degli oneri per riduzione di valore di $ 1,25 – $ 1,4 miliardi, come indicato nella tabella seguente. A seguito della svalutazione, le future spese di ammortamento diminuiranno.

COPERTURA DEL CARBURANTE

Il carburante del Gruppo è stato interamente coperto per la seconda metà dell’anno 20 e il 90% coperto per la prima metà dell’anno 21. Con il significativo declino dell’attività di volo, la capacità complessiva del Gruppo volata ha comportato una sostanziale riduzione del consumo di carburante da aprile 2020 e il previsto calo dei consumi a giugno 2021 porterà a un riconoscimento non monetario dell’inefficacia della copertura di $ 550- $ 600 milioni nel risultato statutario FY20.

ESERCIZIO FINANZIARIO ESERCIZIO

Dopo aver registrato un utile sottostante al lordo delle imposte di $ 771 milioni nella prima metà dell’esercizio 20, il Gruppo ha registrato una significativa riduzione dei ricavi nel secondo semestre. Adottando azioni rapide per ridurre il consumo di liquidità in seguito all’evaporazione della domanda di viaggio, il Gruppo prevede di riportare un risultato di un anno intero tra il pareggio e un utile sottostante al lordo delle imposte.

Si prevede che Qantas Loyalty fornirà il più grande contributo positivo a questo risultato, con solo una riduzione del 5% -10% degli utili rispetto all’esercizio 19 a seguito dell’impatto di COVID sui prodotti relativi ai viaggi e sulla spesa con carta di credito. Il programma continua a registrare forti livelli di coinvolgimento, con una serie di iniziative pianificate nei prossimi sei mesi per mantenere e migliorare il suo valore per membri e partner.

Qantas Freight ha registrato ottimi risultati, trainato da importanti aumenti nel commercio elettronico che dovrebbero continuare.

La tabella seguente riflette le attuali aspettative del Gruppo in merito a elementi significativi che prevede di riconoscere al di fuori del risultato del FY20 Sottostante

Items outside of Underlying FY20 1H20 Impact
(previously reported)
Estimated FY20 impact (subject to review and audit processes)
Transformation costs and discretionary bonuses to non-executive employees awarded in prior years $123 million ~$200 million
Recovery plan restructuring costs including redundancies NIL $600-700 million
Asset impairments including the A380 fleet (non-cash) NIL $1,250-1,400 million
Hedge ineffectiveness[2] (non-cash) NIL $550-600 million[3]
Total $123 million ~$2.8 billion

 

POSIZIONE FINANZIARIA ATTUALE

Dopo il completamento del collocamento sottoscritto, la liquidità disponibile del Gruppo dovrebbe essere di $ 4,6 miliardi escludendo i proventi del SPP, incluso un impianto non utilizzato di $ 1 miliardo. Al 31 maggio 2020, si prevede che l’indebitamento netto pro forma sia di $ 4,7 miliardi senza scadenze di debito rilevanti fino al giugno 2021 e senza patti finanziari sul debito.

CEO TENURE

Su richiesta del consiglio di amministrazione, Alan Joyce ha accettato di rimanere CEO del gruppo Qantas man mano che il piano di risanamento è attuato e almeno fino alla fine dell’esercizio23. Ciò fornirà la leadership, l’esperienza e la stabilità richieste mentre il Gruppo attraversa questo periodo incredibilmente impegnativo.

REVOCA DI DIVIDENDO INTERMEDIO

Il 19 marzo 2020, il Gruppo ha annunciato il differimento del suo acconto sul dividendo a causa dell’incertezza causata dalla crescente crisi del coronavirus.

Questa incertezza si è ora cristallizzata in un significativo impatto negativo sugli utili e sulla posizione di cassa del Gruppo. Inoltre, la natura completamente franca del dividendo provvisorio si basava sui crediti di affrancamento previsti dagli utili imponibili nel secondo semestre, che ora non si materializzeranno.

Di conseguenza, il Consiglio ha deciso di revocare il dividendo provvisorio, evitando il deflusso di $ 201 milioni di liquidità e contribuendo a mantenere una forte liquidità di fronte a questa crisi senza precedenti. Le decisioni sui dividendi futuri continueranno a essere prese in linea con il quadro finanziario del Gruppo.

EQUITY RAISING – SINTESI DELLE TRANSAZIONI

Posizionamento

Il collocamento di circa $ 1.360 milioni è interamente sottoscritto e sarà offerto agli investitori istituzionali a $ 3,65 per azione (prezzo del collocamento), che rappresenta uno sconto del 12,9% all’ultimo prezzo negoziato di $ 4,19 di mercoledì 24 giugno 2020. Il collocamento comporterà l’emissione di 372,7 milioni di nuove azioni (Azioni di collocamento), che rappresentano circa il 25,0% delle azioni esistenti di Qantas in circolazione.

Il collocamento è in corso oggi, giovedì 25 giugno 2020, e le azioni di Qantas rimarranno in una fase di arresto del trading in attesa del completamento del collocamento.

Il collocamento rientra nella capacità di collocamento di Qantas ai sensi della Decisione di esonero dalla classe di capacità di collocamento temporaneo extra (come modificata) in vigore dal 23 aprile 2020, e di conseguenza non è richiesta l’approvazione degli azionisti in relazione al collocamento.

È inteso che gli azionisti istituzionali esistenti idonei che fanno offerte fino alla loro quota “proporzionale” di nuove azioni nell’ambito del Collocamento saranno assegnati alla loro offerta completa, sulla base delle migliori iniziative. Per le restanti azioni previste dal Collocamento, Qantas cercherà di dare priorità alle allocazioni agli azionisti esistenti e quindi di introdurre nuovi azionisti, in ogni caso sulla base di fattori tra cui la probabilità di supporto a lungo termine per il Gruppo, la natura dell’investitore, il supporto fino ad oggi esistente partecipazioni (se applicabile) e dimensioni e tempestività delle offerte nel libro.

Condividi piano di acquisto (SPP)

Gli azionisti eleggibili in Australia e Nuova Zelanda avranno la possibilità di richiedere fino a $ 30.000 di nuove azioni ordinarie (Azioni SPP) interamente liberate gratuitamente da qualsiasi costo di intermediazione, commissione e transazione.

Il prezzo pagato dagli azionisti idonei per le Azioni SPP sarà minore di:

il prezzo di collocamento; e
uno sconto del 2,5% (arrotondato per difetto al centesimo più vicino) alle azioni VWAP di Qantas a 5 giorni fino alla data di chiusura del SPP inclusa (prevista per il 22 luglio 2020).
Qantas ritiene che l’SPP soddisferà la stragrande maggioranza dei suoi azionisti non istituzionali, consentendo loro di partecipare e potenzialmente aumentare le loro percentuali relative in Qantas.

Il Consiglio di Qantas ha deciso di limitare la dimensione del SPP a $ 500 milioni, in totale.

Poiché l’SPP non è sottoscritto, l’SPP può aumentare di più o di meno di tale importo. Se il SPP raccoglie più di $ 500 milioni, Qantas può decidere a sua assoluta discrezione di accettare le domande (in tutto o in parte) che comportano un SPP che raccoglie più di $ 500 milioni. Se Qantas decide di eseguire un ridimensionamento delle domande, ad esempio perché l’importo aggregato richiesto nell’ambito del SPP supera i requisiti di Qantas, il ridimensionamento verrà applicato su base proporzionale alle partecipazioni degli azionisti ammissibili partecipanti alla data di registrazione della SPP.

Ulteriori dettagli del SPP saranno forniti agli azionisti idonei a tempo debito. Un opuscolo SPP sarà inviato agli azionisti idonei il 2 luglio 2020. La data di scadenza per le domande degli azionisti idonei è il 22 luglio 2020.

Gli azionisti idonei che desiderano acquisire nuove azioni ai sensi del SPP dovranno fare domanda in conformità con le istruzioni nell’opuscolo SPP.

Le Azioni di collocamento e le azioni SPP si classificheranno equamente sotto tutti gli aspetti con le azioni ordinarie esistenti di Qantas dalla data di assegnazione.

Un calendario relativo al posizionamento e al SPP è riportato nell’appendice A.

In base alle regole di quotazione ASX, i direttori di Qantas non hanno il diritto di partecipare al collocamento, ma possono (e intendono) partecipare pienamente all’SPP se sono residenti in Australia / Nuova Zelanda

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.