Emirates aiuta a puntare i riflettori sulla questione della tratta di esseri umani

il

Emirates is proud to support It’s a Penalty’s campaign’s newest global film “What is Human Trafficking?” launched in collaboration with actor Liam Neeson.

#ItsaPenalty

#Emirates è orgogliosa di sostenere il nuovo film globale della campagna di It’s a Penalty “What is Human Trafficking?” lanciato in collaborazione con l’attore Liam Neeson. Il cortometraggio è progettato per educare il mondo sulle idee sbagliate e sulla realtà della tratta e dello sfruttamento di esseri umani che avvengono a livello globale.

Trasmettendo questo messaggio speciale sul suo sistema di intrattenimento in volo su tutti i voli da ottobre, Emirates spera di far luce su questo problema globale e aiutare più persone a capire cos’è la tratta di esseri umani. Con una maggiore consapevolezza, è possibile identificare e segnalare un maggior numero di casi sospetti, proteggendo e impedendo così a coloro a rischio di diventare vittime.

La tratta di esseri umani implica il movimento di persone all’interno di un paese o attraverso i confini in condizioni di sfruttamento contro la loro volontà mediante la forza, minacce, rapimenti o inganni. Nel 2017, l’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) ha stimato che ci fossero 24,9 milioni di persone vittime di tratta a livello globale (equivalente alla popolazione dell’Australia), di cui il 75% sono donne e bambini [1].

Essendo uno dei più grandi connettori al mondo di persone e luoghi, Emirates si impegna a fare la sua parte per contribuire ad arginare questo crimine contro l’umanità.

Partnership e formazione

Attraverso la sua divisione per la sicurezza, Emirates collabora con agenzie e organizzazioni governative, tra cui la International Air Transport Association (IATA), il Consiglio consultivo per la sicurezza d’oltremare (OSAC) degli Stati Uniti e l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e i crimini (UNODC) sugli sforzi per migliorare la consapevolezza traffico di esseri umani e cooperare su strategie di risposta efficaci nel settore del trasporto aereo.

Riconoscendo che i dipendenti in prima linea in aeroporto e sui voli a bordo sono in una posizione privilegiata per cercare questo tipo di crimine, Emirates ha investito per diversi anni in programmi di formazione per aiutare i suoi dipendenti aeroportuali e del personale a essere consapevoli di questo crimine e fornire loro gli strumenti identificare e segnalare casi sospetti di tratta di esseri umani alle organizzazioni preposte all’applicazione della legge.

Presso l’hub di Emirates presso l’Aeroporto Internazionale di Dubai, un team di personale addetto alla sicurezza aerea riceve una formazione speciale dai partner delle ambasciate su come individuare potenziali trafficanti di esseri umani durante il controllo dei documenti di viaggio e condurre la profilazione dei passeggeri e l’analisi comportamentale.

Dal 2017, l’equipaggio di Emirates e il personale di terra a contatto con i clienti accedono a un modulo di e-learning appositamente sviluppato con l’Home Office del Regno Unito sulla “Prevenzione della criminalità a bordo”. Una delle prime compagnie aeree a lanciare questo tipo di formazione, che incoraggia i dipendenti a essere più attenti al comportamento dei clienti, in particolare ai comportamenti associati a qualcuno che potrebbe essere coinvolto nella tratta di esseri umani o qualcuno che potrebbe essere una vittima. Il corso fornisce scenari di ciò che l’equipaggio potrebbe incontrare a bordo e indicazioni su come dovrebbe rispondere.

Il Gruppo Emirates ha una politica contro la schiavitù e il traffico di esseri umani e pubblica annualmente dichiarazioni di trasparenza sul Modern Slavery Act come parte del suo impegno costante per combattere questo crimine.

INFORMAZIONI SU IT’S A PENALTY: Dal 2014, It’s a Penalty lavora per interrompere la più rapida crescita e la seconda industria criminale del mondo: la tratta e lo sfruttamento di esseri umani. It’s a Penalty aumenta la consapevolezza ed educa la comunità fornendo una piattaforma, fornendo alle persone gli strumenti per proteggere coloro che vengono sfruttati o vittime della tratta. L’incredibile impatto della campagna è il risultato della collaborazione con parti interessate strategiche, come atleti sportivi di alto profilo, l’industria dei viaggi e del turismo – comprese le compagnie aeree, gli hotel e le società di trasporto – organi di governo dello sport / comitati ospitanti, ONG, governi e società.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.