ETIHAD RIORGANIZZA LA PROPRIA STRUTTURA ORGANIZZATIVA PER AFFRONTARE L’IMPATTO DELLA PANDEMIA DI COVID-19

il

  •   Prese misure decisive per l’implementazione di un nuovo modello operativo, volte a rendere Etihad un vettore di medie dimensioni
  •   Nuova struttura organizzativa snella, lineare e scalabile per supportare la crescita organica del business non appena il mondo riprenderà a volare
  •   Focus costante su sicurezza, servizi e sul programma Etihad WellnessAbu Dhabi, Emirati Arabi Uniti – Etihad ha annunciato una nuova struttura organizzativa che permetterà alla compagnia aerea di affrontare al meglio il COVID-19 e le sfide innescate dalla recessione globale che ha colpito il settore dell’aviazione.Grazie a questa ristrutturazione, Etihad proseguirà il percorso di trasformazione verso un vettore full- service di medie dimensioni, facendo leva su una flotta di aeromobili wide-body con una struttura organizzativa più snella, lineare e scalabile, a supporto della crescita organica del business in attesa che il mondo torni a volare.Introducendo questa nuova struttura organizzativa, la compagnia aerea rafforzerà il proprio focus sulla sua offerta core in tema di sicurezza e servizi, continuando da un lato a sviluppare Etihad Wellness, il programma di misure igienico-sanitarie leader di mercato, dall’altro a dare priorità a innovazione e sostenibilità, essenziali per il futuro di Etihad.Tony DouglasGroup Chief Executive Officer di Etihad Aviation Group, ha dichiarato: «Dopo aver registrato la nostra miglior performance nel primo trimestre, nessuno di noi avrebbe mai pensato di dover affrontare le sfide che hanno contraddistinto la restante parte dell’anno. Sono estremamente orgoglioso del modo in cui il mio leadership team e l’intera famiglia Etihad hanno affrontato finora la crisi legata al COVID-19 e sono grato a ognuno di loro per aver costantemente dimostrato la capacità del gruppo di sapersi adattare anche alle circostanze più imprevedibili».«In qualità di azienda responsabile, non possiamo più continuare ad adattarci a un mercato che, a nostro avviso, sta già attraversando un periodo di cambiamento che ne condizionerà il futuro prossimo. Per questo motivo abbiamo deciso di intraprendere un’azione definitiva e decisa per adeguare il nostro business e posizionarci con orgoglio come un vettore di medie dimensioni. La prima fase di questo percorso prevede un cambiamento del modello operativo, che si tradurrà in un ristrutturazione del nostro senior leadership team e della nostra organizzazione, consentendoci così di continuare a mantenere le nostre attività, garantendo la sostenibilità nel lungo termine e contribuendo alla crescita di Abu Dhabi».

Il nuovo modello operativo comporterà una serie di modifiche all’executive leadership team, con l’obiettivo di snellire la struttura organizzativa.

Il Chief Commercial Officer Robin Kamark ha deciso di lasciare la società, pertanto le business unit della divisione Commercial saranno separate e trasferite sotto la guida del Chief Operating Officer Mohammad Al Bulooki, del Chief Financial Officer Adam Boukadida e di Terry Daly, che assumerà il ruolo di Executive Director Guest Experience, Brand & Marketing.

Mohammad Al Bulooki assumerà la guida delle attività di Network Planning, Sales, Revenue Management, Cargo & Logistics, Commercial Strategy Planning e Alliances, che si aggiungono alle responsabilità già in essere.

Anche Duncan Bureau, Senior Vice President Sales & Distribution, lascerà Etihad. Martin Drew assumerà la guida delle attività precedentemente gestite da Duncan rispondendo direttamente a Mohammad Al Bulooki, continuando anche a ricoprire il ruolo di Managing Director della divisione Cargo & Logistics.

Nell’ambito del suo nuovo ruolo, Terry Daly guiderà la divisione Marketing, Brand & Partnerships ed Etihad Guest, il programma fedeltà della compagnia aerea, continuando a supervisionare la divisione Customer Experience & Service Delivery.

Dopo l’addio di Akram Alami, Chief Transformation Officer, la divisione Procurement and Supply Chain e il Transformation Office passeranno sotto la guida di Adam Boukadida, che sarà anche il responsabile della divisione Analytics, precedentemente parte dell’area Commercial. Inoltre Ibrahim Nassir, Chief Human Resources & Organizational Development Officer, guiderà inoltre la divisione di Asset Management.

Infine Mutaz Saleh lascerà il ruolo di Chief Risk & Compliance Officer a seguito di alcune responsabilità ulteriori in ambito Ethics & Compliance che verranno assunte dal General Counsel Henning zur Hausen, mentre l’attività di Risk and Performance reporting passerà sotto la responsabilità di Adam Boukadida, parte del nuovo team di Corporate Strategy. Le attività della divisione Business Continuity verranno assunte da Ahmed Al Qubaisi, Senior Vice President Government, International & Communication

Il Chief Digital Officer Frank Meyer, il Chief Engineering Officer Abdul Khaliq Saeed e il Chief Investments Officer Andrew Macfarlane continuano a ricoprire i rispettivi ruoli, rispondendo anche al Group Chief Executive Officer.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.