ITA – la nuova Alitalia parte con 51 aerei, metà dei dipendenti e nessun A330

il

La nuova Alitalia o ancora chiamata ITA – Italia Trasporto Aereo, sarà con 51 aerei, 5000 dipendenti, poche le destinazioni intercontinentali e solo Boeing 777 sul lungo raggio. Non ci saranno Airbus A330.

Questo e’ il quadro che esce dall’articolo di Leonardo Berberi uscito stamani su Corriere.it. Alcune fonti governative non autorizzate a essere rivelate avrebbero dato questo quadro all’attivo giornalista della testata Nazionale.

Nella flotta di 51 aerei ci saranno 5 E190, 40 tra A319 e A320 e 6 B777 di cui un -300ER e 5 -200ER. E’ una flotta chiaramente dimensionata su quello che oggi e’ la necessità. Il mercato e’ ridotto, gli orizzonti sono imprevedibili e rischiare di perdere soldi con una partenza rapida e larga come destinazioni e capacità potra’ portare a perdere denaro con altrettanta velocità. Nessun Airbus 330/200, perché a differenza con i datati B777 hanno a loro sfavore la minor capacità Cargo disponibile nelle stive. Oggi, dove il mercato chiede con disperata necessità il trasporto delle merci, questo vantaggio a favore degli aerei Boeing ha giocato come un titolo preferenziale. Tutti gli aerei saranno rilevati da Alitalia SAI in AS, ovviamente valutando la miglior convenienza dei costi di leasing.

Cinquantuno aerei di partenza ha un significato psicologico. Al di sotto dei 50 sarebbe un fenomeno che si ritorce sul fatto che partendo troppo piccolo si potrebbe essere fagocitati dai vettori low cost e senza una dimensione importante verso l’alto. E’ una questione che l’AD Fabio Maria Lazzerini ha spesso rimarcato. Nel 2026 auspicabilmente l’aerolinea avrebbe 104 aerei. Un numero non lontano dal piano elaborato da Giancarlo Zeni tra l’inverno e la primavera scorsa

Il network di partenza e’ di conseguenza limitato a cinque destinazioni:

  • New York con doppia frequenza
  • Los Angeles
  • San Paolo
  • Buenos Aires
  • Tokyo

solo quelle che producevano soldi ante Covid-19. In Queste cinque destinazioni e’ possibile proseguire su n-destinazioni grazie ai network dei partner Delta negli USA, Gol – Lintas Aereas Intelligentes in Brasile oltre a Azul, Aerolíneas Argentinas in Argentina e All Nippon Airways in Giappone e Estremo Oriente.

Shanghai e’ nei radar della nuova compagnia , ma inizialmente sarebbe consigliato in partenza con un code share. Piuttosto che con un volo operato da Alitalia.

Tutti i voli a lungo raggio saranno da Roma Fiumicino. Nulla e’ previsto da Milano Malpensa.

In Europa i voli saranno verso le capitali o centri economici importanti. Sul mercato nazionale ci sarà un taglio di destinazioni e frequenze.

Nessuna destinazione vacanziera come Maldive, Mauritius e Cuba, e’ presente nel bouquet di destinazioni raggiungibili nella prima fase.

Al fattore che tutto il personale di volo avrà un solo contratto. Non vi saranno differenze tra gli attuali in servizio con Alitalia e Alitalia CityLiner. A questo si congiungono i fattori dell’acquisizione dall’attuale Alitalia SAI in AS del codice di volo, logo, biglietto (055), Programma Millemiglia e degli slot a Londra Heathrow.

Nei prossimi sette giorni la roadmap sarà molto intensa, tra incontri al Senato (domani), parti sociali (sindacati) e il CdA. Quindi la consegna del business plan alle commissioni competenti di Camera e Senato per ottenere in 30 giorni il via libera. In parallelo anche i rapporti con la EU per avere il nulla osta per la prosecuzione della nascita esecutiva e operativa del nuovo vettore, che speranzosamente nella primavera prenderà il posto dell’attuale Alitalia.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.