Lanciato con successo il satellite militare francese per l’osservazione della Terra CSO-2 costruito da Airbus. Secondo di tre satelliti per osservazione ottica di nuova generazione ad altissima risoluzione

il

CSO 2 Artist View

@AirbusSpace @CNES @Defense_gouv # CSO2 #DGA @BMVg_Bund @defense_BE @Armee_de_lair

Kourou, 29 dicembre 2020 – I satelliti di osservazione della Terra CSO-2 (Composante spatiale optique) costruiti da Airbus per le forze armate francesi, sono stati lanciati con successo su un lanciatore Soyuz dallo spazioporto europeo di Kourou nella Guyana francese. CSO-2 è il secondo della costellazione CSO a tre satelliti, che fornirà intelligence geo-informativa ad altissima risoluzione alle forze armate francesi e ai suoi partner nel quadro del programma di cooperazione MUSIS (Multinational Space-based Imaging System for monitoring, ricognizione e osservazione). I satelliti CSO sono dotati di un sistema di puntamento molto agile e sono controllati tramite un centro operativo di controllo a terra sicuro. La costellazione offrirà capacità di imaging 3D e ad altissima risoluzione, in larghezze di banda visibili e infrarosse, consentendo l’acquisizione durante la notte e il giorno e massimizzando l’uso operativo.

Il satellite CSO-2, identico a CSO-1, sarà comunque posizionato su un’orbita polare inferiore a 480 km di altitudine, per adempiere alla missione di identificazione del programma.

In qualità di prime contractor per il programma dei satelliti CSO, Airbus ha fornito la piattaforma agile e l’avionica, ed è stato anche responsabile del lavoro di integrazione, test e consegna del satellite al CNES. Thales Alenia Space ha fornito ad Airbus lo strumento ottico ad altissima risoluzione.

I team di Airbus continueranno inoltre a guidare le operazioni del segmento di terra dell’utente, come fanno attualmente con i programmi legacy operativi (Helios, Pleiades, SarLupe, Cosmo-Skymed).

Airbus si è aggiudicata il contratto CSO alla fine del 2010 dal CNES, l’agenzia spaziale francese che agisce per conto della Direzione generale degli armamenti (DGA). Il contratto includeva un’opzione per un terzo satellite, che è stato attivato dopo che la Germania ha aderito al programma nel 2015.

“Grazie alla nostra stretta collaborazione dall’inizio dell’avventura spaziale francese con il Ministero della Difesa francese, che ora include il comando spaziale, CNES e DGA, nonché l’enorme supporto attraverso l’industria e i partner, in particolare Thales Alenia Space, lo abbiamo fatto … di nuovo ! Fornendo la capacità di osservazione più moderna ed efficiente per la sicurezza dei nostri cittadini, così come la sovranità e l’indipendenza di Francia ed Europa, CSO è un vero punto di svolta in termini di risoluzione, complessità, sicurezza della trasmissione, affidabilità e disponibilità: solo un un paio di nazioni possono rivendicare tale capacità “, ha detto Jean-Marc Nasr, capo di Airbus Space Systems.

L’enorme agilità e stabilità del satellite gli consentono di fornire rapidamente agli utenti immagini di altissima qualità dallo strumento Thales Alenia Space, anche per i programmi di acquisizione più complessi.

Airbus ha costruito sui decenni di esperienza, innovazioni e successi che hanno portato a Helios 1, Pleiades e Helios 2, e ha anche utilizzato l’ultima generazione di attuatori giroscopici, giroscopi in fibra ottica, elettronica di bordo e software di controllo per ottimizzare il peso e inerzia e aumentare notevolmente la velocità di puntamento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.