MAGBOOM agganciato con successo a JUICE

il


Ultimo traguardo raggiunto sull’integrazione della sonda Jupiter JUICE

@AirbusSpace @ESA_JUICE #JUICE #Jupiter #Ganymede #Callisto #Europa #SpaceMatters

JUICE, la missione JUpiter ICy moons Explorer dell’Agenzia spaziale europea, ha superato con successo il suo ultimo traguardo: gli ingegneri spaziali del centro di integrazione satellitare di Airbus a Friedrichshafen (Germania) hanno collegato il boom del magnetometro (MAGBOOM) al veicolo spaziale. Il MAGBOOM trasporta cinque sensori dello strumento magneticamente sensibili per tenerli lontani da qualsiasi disturbo dalla navicella principale. I sensori fanno parte del magnetometro J-MAG e degli strumenti scientifici di Radio and Plasma Wave Investigation (RPWI).

J-MAG è un pacchetto magnetometrico per studiare la magnetosfera gioviana e la sua interazione con le tre lune ghiacciate, Europa, Ganimede e Callisto, in particolare con il campo magnetico intrinseco di Ganimede. Lo strumento RPWI studierà le emissioni radio e gli ambienti plasmatici di Giove e delle sue lune ghiacciate.

Il MAGBOOM è realizzato con materiali non magnetici, come fibra di carbonio, varie leghe di titanio e alluminio e bronzo e pesa 44 chilogrammi (sensori inclusi). La barra deve resistere a temperature da -210 ° a + 250 ° Celsius. Una volta schierato, la sua lunghezza totale è di 10,6 metri.

La sonda spaziale JUICE da 6,2 tonnellate partirà nel 2022 per il suo viaggio lungo quasi 600 milioni di chilometri verso Giove. La navicella trasporterà 10 strumenti scientifici all’avanguardia, tra cui fotocamera, spettrometri, uno strumento a onde sub-mm, un radar che penetra il ghiaccio, un altimetro laser, un esperimento di radio scienza e pacchetti di strumenti per monitorare il campo magnetico e campi elettrici e particelle cariche.

JUICE trascorrerà più di tre anni intorno al gigante del gas, completando un tour unico che includerà studi approfonditi di tre lune potenzialmente oceaniche, Ganimede, Europa e Callisto e raccogliendo dati per fornire risposte sulle condizioni per l’emergere della vita intorno un pianeta gigante. Eseguirà un’indagine multidisciplinare del sistema Giove come archetipo per i pianeti gassosi. Trascorrerà nove mesi in orbita attorno alla gelida luna Ganimede analizzandone l’ambiente, la superficie, l’interno e la sua potenziale abitabilità.

In qualità di prime contractor, Airbus è a capo di un consorzio industriale di oltre 80 aziende in tutta Europa.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.