L’Indipendenza americana a Philadelphia

il

In questi giorni negli Stati Uniti si respira aria di festa ricordando il 4 luglio 1776, il giorno in cui gli americani si liberarono del dominio degli inglesi, conquistando così l’indipendenza. 

E quale città migliore per parlarvene, se non Philadelphia? La città dell’amore fraterno ha infatti ricoperto un ruolo fondamentale nella storia degli Stati Uniti e nel processo di liberazione dal controllo dell’Impero britannico. Visitare la città in questi giorni di festa significa rivivere l’atmosfera e gli eventi che hanno portato le 13 colonie alla libertà e alla nascita degli Stati Uniti d’America. 

L’Independence Hall è il luogo dove è stata scritta la Dichiarazione d’Indipendenza e dove è stata ratificata e adottata la Costituzione degli USA, i due documenti più importanti nella storia americana. Proprio per questo, il sito è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. 

Accanto a questo edificio c’è la Liberty Bell invece, che suonò per la prima volta l’8 luglio 1776 per radunare tutti i cittadini in occasione della lettura della Dichiarazione di Indipendenza, diventando il più importante simbolo di lotta per i diritti e le libertà.

Quindi, per le strade di Philadelphia in questi giorni si festeggia in ogni angolo. Non possiamo non menzionare il WAWA Festival che ieri ha omaggiato la città con più di 50 eventi gratuiti. La giornata è iniziata all’Independence Hall con la Celebration of Freedom, presieduta dal sindaco Jim Kenney’, che ha discusso l’importanza dell’evoluzione della libertà americana. 

Poi, per la prima volta al Fairmount Park si è tenuto il concerto annuale gratuito che ha avuto come protagonisti cantanti del calibro di Flo Rida e Bebe Rexha. E come da tradizione, la sera al Benjamin Franklin Parkway, sono stati sparati i fuochi d’artificio dai colori rosso, bianco e blu per omaggiare la bandiera americana, seguiti dall’inno The Star – Spangled Banner, fra i canti commossi dei cittadini con la mano sul cuore.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.