Halloween All’Eastern State Penitentiary di Philadelphia

il

Sta per tornare l’evento più spaventoso dell’anno e a Philadelphia ogni quartiere si riempie di zucche e fantasmi per accogliere la festa di Halloween, tra le più sentite negli Stati Uniti.

La notte di Halloween, come sapete, è sentita moltissimo negli States: i bambini di tutte le età bussano alle porte di casa dei vicini per il famoso “trick or treat?” ricevendo caramelle, cioccolato e dolciumi. Ma a Philadelphia questa festa offre tantissime attività anche per i più grandi, per una serata all’insegna dell’adrenalina e del divertimento.

L’evento più importante è sicuramente “l’Halloween nights” all’Eastern State Penitentiary: quella che dal 1829 al 1971 fu una delle più famose e costose carceri di tutti gli Stati Uniti. Questa prigione è importante perché ha introdotto un sistema rivoluzionario di incarcerazione chiamato “sistema della Pennsylvania”, che promuoveva la rieducazione piuttosto che la punizione, come forma di riabilitazione.

Dal 1994 è stata riaperta come museo, senza però essere restaurata: l’intento era proprio quello di far rivivere ai visitatori quel senso di abbandono e inquietudine che vivevano i prigionieri al suo interno. Tanti i carcerati che hanno vissuto in queste celle e tra i più famosi anche Al Capone e il rapinatore di banche Willie Sutton.

Durante la sera del 31 ottobre il penitenziario ospita un gioco spaventoso o un’attrazione in ognuna delle sue 14 aree tematiche. Per i più coraggiosi impossibile perdere il tour nella Machine shop, un’officina meccanica abbandonata, dove si nascondono zombie e fantasmi in un percorso terrificante, ma anche il tour nella 3D Haunted House, un percorso tortuoso pieno di murales ed effetti luminosi al neon ancora più spaventosi grazie all’esperienza in 3D.

Oltre alle attrazioni, per gli amanti della storia del Penitenziario, imperdibile il tour autoguidato “The voices of Eastern State” con la narrazione dell’attore Steve Buscemi, che accompagna i visitatori in un viaggio spettrale all’interno delle celle con le testimonianze di persone che sono state incarcerate o che hanno lavorato all’Eastern State.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.