IL PRINCIPATO DI MONACO ANNUNCIA LE NOVITA’ DELLA STAGIONE INVERNALE

il

Milano, novembre 2021 – Il Principato di Monaco torna a celebrare il periodo più magico dell’anno con una sequenza di eventi unici per riscoprire il piacere di un inverno in Costa Azzurra: il clima mite e il ricco calendario di appuntamenti sportivi, gastronomici e culturali, fanno del Principato una destinazione dinamica, intraprendente e in costante rinnovamento. In questo periodo è facile imbattersi in suggestive illuminazioni come il mapping che vestirà il Casinò de Monte-Carlo, dal 26 fino al 31 dicembre, e il suggestivo Village de Noël che porta lo spirito del Natale a Monaco nell’iconico Port Hercule dal 3 dicembre al 2 gennaio 2022, tra chalet in legno e stand di delizie gastronomiche, tema di quest’anno, le suggestive atmosfere del Canada.

Tra sport e musica in Costa Azzurra

A proposito di sport e divertimento, U Giru de Natale è la gara podistica di Monaco aperta a tutti, con percorsi adatti a grandi e piccini: ogni anno, più di 2000 atleti si riuniscono per correre lungo il celebre circuito del Gran Premio e per le magnifiche strade di Monaco. Dal 17 al 23 gennaio il Rally di Monte-Carlo inaugurerà l’edizione 2022 del World Rally Championship, per la prima volta il celebre appuntamento monegasco sarà l’aprifila della competizione mondiale, su desiderio dell’Automobile Club de Monaco che si appresta a organizzare la 90esima edizione del rally più glamour del mondo. A seguire, dal 27 gennaio al 2 febbraio, torna la 24esima edizione del Rally di Monte-Carlo Historique: tre itinerari provenienti da Bad Homburg, Milano e Reims verso la stessa destinazione: Monte-Carlo. Dal 22 al 30 gennaio 2022 infine sotto il tendone di Fontvielle, grandi e piccini potranno scoprire il Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo, considerato uno dei più prestigiosi festival del circo al mondo. L’edizione del 2022 alza l’asticella con prestazioni incredibile di acrobati, equilibristi e illusionisti, volute dal Comitato Organizzativo, presieduto da S.A.S la Principessa Stéphanie de Monaco.

L’arte e la magia dei balletti di Monte-Carlo a Monaco e in Italia

La stagione invernale 2021-2022 è un concentrato di appuntamenti anche nell’ambito della danza, grazie al Monaco Dance Forum (che dall’11 dicembre al 5 gennaio propone nuovi artisti, talenti, e compagnie internazionali) sia grazie ai sensazionali spettacoli dei Ballets de Monte-Carlo, compagnia nazionale ufficiale del Principato di Monaco. Con l’emozionante colonna sonora de l’Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo (diretta dal maestro Kazuki Yamada), dal 28 dicembre al 5 gennaio, il coreografo dei BalletsJean Christophe Maillot porterà in scena lo spettacolo Lo Schiaccianoci la Compagnia, nella celebre Salle des Princes del Grimaldi Forum. Questo spettacolo è un viaggio nel repertorio del coreografo che ha creato il suo Schiaccianoci nel 2013; per celebrare i 20 anni alla guida della compagnia, Maillot trasporta la storia di questa celebre pièce adattandola al linguaggio del balletto.

Per ritrovare i suggestivi quadri di Maillot anche in Italia: dal 15 al 19 dicembre Les Ballets de Monte-Carlo faranno tappa alla Fenice di Venezia per incantare la laguna con lo spettacolo Lacdove il coreografo dipinge i drammi interiori di un principe alle prese con il bene e il male. Dal 4 al 6 febbraio 2022, infine, la compagnia sarà a Bari con lo spettacolo Romeo e Giulietta, i due amanti torneranno in vita per emozionare e commuovere il pubblico attraverso la musica e la danza.   A questo link la programma completa della stagione 2021-2022.

Natale al Métropole Monte-Carlo
Nell’eccezionale cornice del Métropole Monte-Carlo sarà possibile vivere un’esperienza unica tra gusto e relax. Durante le festività natalizie, la hall si trasforma in un autentico villaggio di Natale con un albero alto 5 metri e un suggestivo gioco di luci.  Per l’occasione Christophe Cussac, Executive Chef dell’Hotel Métropole Monte-Carlo e il suo Pastry Chef Patrick Mesiano propongono quest’anno nuovi dolci per addolcire l’inverno, un waffle rivisitato e una Fôret Noire: delicatamente avvolta in un astuccio rosso che riecheggia l’arredamento fiabesco del Natale e impreziosita da ciliegie caramellate su un letto di cioccolato e pistacchi tritati. Inoltre, l’Hotel Métropole, simbolo di lusso ed eleganza, nel cuore del carré d’or, si dimostra sempre più attento alle esigenze di una clientela composta da famiglie con bambini, attraverso due appuntamenti speciali: giovedì 23 dicembre e venerdì 31 dicembre, i bambini dai 4 ai 12 anni che soggiornano nell’hotel potranno esprimere tutta la loro immaginazione creando simpatiche decorazioni fatte a mano con materiali green. I laboratori termineranno con una speciale merenda a base di waffle firmati dal pasticcere Patrick Mesiano.
Il Natale Winter Fantasy di SMB
Il 2 dicembre Monte-Carlo Société des Bains de Mer lancia Monte-Carlo Winter Fantasy: una serata presso la Place du Casinò e sulla passeggiata dello shopping Monte-Carlo che vedrà l’accensione delle luminarie del gigantesco albero di Natale, di 18 metri di altezza, con le sue 4000 palline colorate, i tre Giant Star e i tre igloo animati. In occasione del Natale anche il Patio dell’Hotel de Paris ha in serbo meravigliose sorprese per i suoi ospiti: dal 2 dicembre al 9 gennaio sarà possibile degustare la cioccolata calda presso la Fabbrica di Cioccolato del grande chef Alain Ducasse. A proposito di gastronomia, si concluderà il 27 novembre Il Festival des Etoilés Monte-Carlo con grandi nomi dello scenario culinario monegasco: la chef dell’Elsa Monte-Carlo Manon Fleury, lo chef del Blue Bay Marcel Ravin, e poi ancora Frank Cerutti, Dominique Lory, e Yannick Alléno, che realizzeranno, tutti insieme, una cena composta dai loro «piatti d’autore», in un menu di 6 portate.

A proposito di cultura invece dal 23 novembre al 4 dicembre l’Opera Garnier ospiterà la 15 esima edizione del Monte-Carlo Jazz Festival, tra i partecipanti il britannico Jamie Cullum che torna a Monaco, dopo il suo concerto estivo della Croce Rossa sulla Place du Casinò.

A Monte-Carlo brilla una nuova stella Michelin, dalle origini italiane

Tra le nuove stelle assegnate da Guida Michelin Francia 2021, spicca la cucina di Chef Antonio Salvatore, che da Guardia Porticara in Basilicata, ha conquistato la destinazione più glam della Costa Azzurra a capo di La Table d’Antonio Salvatore au Rampoldi. Vera istituzione nel Principato, il Rampoldi, apprezzato dalle star di Hollywood come la stessa Principessa Grace o Roger Moore, aprì nel 1946 a pochi passi dall’iconica Place du Casinò. Con radici nell’eccellenza italiana e francese, il menù può essere concepito come un viaggio tra ricette tradizionali e reinterpretazioni creative, partendo da materie prime prelibate come tartufi, funghi, asparagi, gamberi di San Remo, ostriche, caviale e pregiati tagli di carne. Sono 9 le stelle che illuminano il panorama culinario monegasco, distribuite su 7 ristoranti: Le Louis XV, Elsa, Le Grill, Le Blue Bay, il nuovo ristorante Yannick Alléno à l’Hotel Hermitage, Yoshi e la Table au Rampoldi unico esempio di cucina stellata italiana a Monaco.

Il Libro Bianco del turismo sostenibile

Il prestigio del Principato di Monaco spicca per la tradizionale expertise nel settore dell’hospitality, iltutto condito da una grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità: S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco persegue una forte politica a favore dello sviluppo sostenibile a livello nazionale e internazionale, con lo scopo di ridurre le emissioni di gas a effetto serra del 55% entro il 2030 rispetto al 1990 e di raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050. Sulla nuova piattaforma web traveltrade.visitmonaco.com, dedicata ai professionisti del turismo sia leisure che MICE (lanciata a ottobre 2021 dall’Ufficio del Turismo e dei Congressi del Principato) è possibile visualizzare il Libro Bianco sul Turismo Responsabile: pubblicato nel 2021 in un momento in cui il settore turistico ha dovuto prendere coscienza circa la necessità di rinnovarsi e reinventarsi alla luce delle nuove esigenze dei viaggiatori. L’obiettivo di questo documento è di comprendere meglio il turismo monegasco, di identificare i suoi punti di forza e le sue debolezze per preparare il turismo di domani, di renderlo ancora più green basandosi sugli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dalle Nazioni Unite e sugli obiettivi di transizione energetica del Principato.

Per maggiori informazioni: www.visitmonaco.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.