MARRIOTT BONVOY: LA GRANDE FUGA D’INVERNO

il

Più di metà degli italiani ha intenzione di rompere la tradizione e andare in viaggio durante le vacanze invernali 

  • Marriott Bonvoy studia come stanno cambiando le abitudini dei viaggiatori:  
  • Il 50 % degli italiani vuole partire quest’inverno: per molti di essi, ben il 17%, è la prima volta in assoluto
  • Solo il 30% di chi partirebbe ha l’abitudine di andare in vacanza d’inverno 
  • Sopperire alla mancate vacanze estive è la principale ragione per cui la gente partirebbe
  • Il 74% andrebbe in vacanza con tutta la famiglia, per recuperare il tempo che non si è potuto passare assieme durante il lockdown

I viaggiatori italiani anelano un viaggio all’estero per le prossime vacanze natalizie, in parte per sopperire alla mancanza di vacanze estive degli ultimi due anni. La maggior parte di loro ha intenzione di partire con famiglia e parenti per recuperare il tempo in cui siamo stati forzatamente separati durante il lockdown e i vari periodi di isolamento. Questo è quanto emerge dalla nuova ricerca di Marriott Bonvoy.

I dati analizzati evidenziano che più della metà degli interpellati (il 55%) ha in mente di andare in vacanza quest’inverno e all’incirca la metà dice che vorrebbe partire alla volta di una meta estera.

Per molti, una vacanza invernale significherà rompere con la tradizione: solo il 30% di chi partirà quest’inverno dichiara di partire abitualmente in questo periodo dell’anno. Più di uno su sei (il 17%) afferma che sarà la prima volta in cui andrà in vacanza d’inverno.

Continuano gli effetti della pandemia sul mondo del turismo

Di fatto, un nuovo trend. La voglia di partire in inverno è più che altro una conseguenza della pandemia: un quinto degli interpellati (il 20%) dice di voler partire perché non ha potuto farlo in estate, mentre il 15% spiega che ha intenzione di fare incetta di vacanze per compensare all’impossibilità di muoversi durante la pandemia. Nella top 5 dei viaggiatori italiani di mete per queste evasioni invernali figurano la Francia (per il 10%), l’Austria (per il 10%), la Spagna (per l’8%), la Svizzera (per il 6%) e la Germania (per il 5%).

In viaggio con la famiglia …allargata!

La ricerca rileva un altro trend che possiamo interpretare come diretta conseguenza della pandemia: un’impennata nei viaggi di famiglia. Quasi tre quarti (il 74%) di coloro che hanno idea di andare in vacanza quest’inverno lo faranno con parenti più o meno stretti, al di là del proprio nucleo familiare. Questo, a fronte del 13% che dichiara di andare regolarmente in vacanza con esponenti di generazioni diverse della propria famiglia.

In testa alla classifica dei parenti con cui viaggiare, gli italiani mettono i fratelli (28%) seguiti dai genitori (21%), poi i cugini (11%) e infine i figli adulti (8%). Sei su dieci di coloro che viaggeranno con i famigliari (60%) affermano di averlo deciso proprio per sopperire all’impossibilità di vedersi durante la pandemia.

Parenti serpenti o famiglie felici? 

La ricerca studia anche le dinamiche di chi decide di partire con tutta la famiglia per la prima volta. Tra coloro che sono già partiti alla volta di viaggi intergenerazionali in famiglia, il 32% ammette che “è difficile accontentare tutti”, e il 15% che sottolinea quanto i litigi siano un problema. L’11% afferma che è stato difficile non riuscire a ritagliare del tempo per sé e l’8% si è lamentato di aver dovuto pagare la vacanza a qualcun altro.

In ogni caso, ci sono anche dei vantaggi. Quattro italiani su dieci confessano di aver tratto beneficio dall’opportunità di trascorrere del tempo con la propria famiglia in un ambiente diverso, mentre il 19% dei genitori con figli sotto i 18 anni ha riconosciuto che è stato piacevole avere l’aiuto della famiglia per prendersi cura dei bambini. E il 14% ammette che è un grande vantaggio poter ricevere un contributo da parte degli altri per pagare il viaggio.

Parlando di costi, l’alloggio è un fattore cruciale e viaggiare in gruppo può essere un modo per avere accesso a più opzioni. La ricerca ha rilevato che tra gli italiani che stanno pianificando una vacanza con la famiglia al completo quest’anno, le ville o le case in affitto saranno le opzioni più richieste per stare tutti insieme, così come le camere comunicanti, le suites e le family room (a pari merito, per il 37%). Più di un quarto degli interpellati esprime la propria preferenza per i complessi alberghieri comprensivi di punti ristoro e intrattenimento (28%).

Neal Jones, Chief Sales & Marketing Officer, Marriott International – Europe, Middle East & Africa illustra così i dati raccolti: “Abbiamo riscontrato un notevole interesse per le vacanze quest’inverno, chiaro effetto della domanda di viaggi continuamente repressa dalla pandemia. Nonostante gli ultimi sviluppi della situazione sanitaria, apprendiamo che i viaggiatori italiani hanno ancora voglia di evadere, soprattutto durante le festività natalizie, quando le famiglie vogliono riunirsi e recuperare il tempo che non hanno potuto trascorrere assieme e i viaggi che non hanno potuto effettuare insieme negli ultimi due anni. Abbiamo sempre saputo che ci sarebbero stati ostacoli su questo percorso verso il new normal anche per il comparto viaggi e auspichiamo sinceramente che le famiglie possano riunirsi con i propri cari quest’inverno”.

La ricerca è tratta dal report Joy of Travel di Marriott Bonvoy, condotto su 14.000 consumatori in Europa e Medio Oriente. Marriott Bonvoy incoraggia i viaggiatori a provare nuovamente la gioia di viaggiare e ad apprezzare i legami e la conoscenza che il viaggio porta, sia che vogliano esplorare nuove destinazioni o tornare ai loro luoghi del cuore.

*La ricerca è stata condotta su un campione di 2.010 adulti italiani tra il 27 agosto e il 17 settembre 2021. 

Le cifre provengono da una nuova ricerca di Marriott Bonvoy, il programma di viaggio globale grazie a cui gli iscritti accumulano e riscattano punti in più di 7.000 strutture in giro per il mondo, in resort all-inclusive e case in affitto su Homes & Villas di Marriott International. Gli iscritti possono riscattare i propri punti in soggiorni, Marriott Bonvoy moments o in prodotti di lusso da acquistare nelle Boutique Marriott Bonvoy.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.