Quali scenari per l’aviazione civile dei prossimi mesi/anni se i prezzi galopperanno?

il

In un articolo, anche alquanto catastrofico di The Times of Malta di ieri, ci sono vari elementi, i quali in una prospettiva futura anche a corto/medio termine lasciano inquietanti scenari.

L’articolo e’ al link:

https://timesofmalta.com/articles/view/will-cheap-airline-prices-remain.920284

Nell’analisi ci si domanda come gli scenari attuali potranno rimanere tali con la ripresa della corsa dell’inflazione in Europa e Nord America.

Ma pure il costo del carburante non e’ un dettaglio da poco. Se mediamente in Europa un passaggio aereo si paga poco, questo a differenza di quanto accade negli USA. Si fanno anche gli esempi i 200$ almeno di oltreoceano contro i 10€ di qui. Come rimarra’ tale la situazione se i prezzi della materia prima più importante e cioe’ il carburante, se dai 70$ attuali andra’ velocemente ai 100-200$ previsti.
Quali quindi gli scenari, come si comporteranno i vettori, dove troveranno le risorse e su quali strategie punteranno per la loro sopravvivenza. Potrebbe accadere che l’eccesso di capacita’ che in molti dicono essere presente al momento, subirà’ un ridimensionamento perche’ i costi fissi in rialzo porteranno a una rarefazione del movimento non necessario oppure impossibile per le tasche di ognuno. Quello che ci sara’ dopo sara’ una probabile contrazione dei numeri di chi lavorera’ a 360 gradi nel trasporto aereo tra diretti e indiretti.

Azzardare a dire che un altra crisi e’ all’orizzonte? Potrebbe essere anche il caso che lo sarà’, in particolare se la congiunzione aumento dei prezzi delle materie prime non incontrera’ un ribilanciamento di quel che ci sara’ nelle tasche della gente. Il tutto ha percorsi inevitabili, gli investimenti dovranno essere ricalibrati, con l’attuale stato di calamita’ sanitaria e la crisi generata da quest’ultima sarebbe opportuni che i costi dell’energia rimangano bassi. Invece la bolletta energetica e’ fortemente rialzata negli ultimi mesi per tutti e non solo per il trasporto aereo. Il tutto va a colpire i margini di guadagno gia’ risicati se non inesistenti. Dire che c’e’ il buio all’orizzonte non e’ una qualcosa di errato. Il tutto a meno che un drastico cambiamento controcorrente non avvenga.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.