La Compagnie : le quattro chiacchiere in video con la stampa di Christian Vernet – CEO del vettore

il

Molto fluido e semplice nel suo modo di rapportarsi con la stampa italiana, senza mostrare alcuna soggezione, ma in particolare ha parlato molto, sempre coinciso Christian Vernet – CEO di La Compagnie ha fatto un quadro chiaro ed esaustivo su cosa e’ questa piccola compagnia di voli smart business sul mercato da oltre 7 anni.

Oggi La Compagnie opera con due aerei Airbus 321neo LR acquisiti in leasing e consegnati prima della pandemia tra maggio e settembre del 2019.
Oltre alla Parigi – New York EWR , opera con due voli alla settimana la Nizza – New York EWR. Ora ha aperto i voli tra Milano Malpensa e New York EWR. Ha spiegato perche’ l’apertura di Milano Malpensa.

E’ un vettore, dove il suo prodotto smart business, e’ quindi un qualcosa di notevolmente innovativo rimanendo nel segmento dei voli di linea operato con un velivolo in classe unica a differenza delle altre, le quali offrono un prodotto a piu’ classi di servizio. Ad oggi La Compagnie e’ rimasto l’unico vettore che offre voli a classe singola business sul nord Atlantico. Tutte le altre da openskies, MaxJet, Privatair, Silverjet, L’Avion sono tutte quante scomparse.

Ha un buon prodotto a prezzi concorrenziali e abbordabili per il mercato dei voli in business class. Il risultato positivo e’ dato da un aereo giovane e innovativo. Un velivolo come l’A321neo LR gli permette di consumare meno di un widebody, fare meno rumore e produrre bassi volumi di CO2. Tutto questo insieme a un preciso controllo costi permette certi risultati di gestione.

La sua clientela su Parigi e’ maggiormente nord americana, rispetto a quella europea come numeri, praticamente i 3/4 sono yankees. Il tipo di passeggero e’ ora piu’ un leisure che vola in business e per lui questo prodotto piu’ verso il light e informale e’ meglio rispetto a quello tradizionale. Circa i numeri sono di piu’ di chi vola per affari. Anche se ora questo segmento e’ indecifrabile, perche’ quello che piu’ mostra segni di riprendere a velocita’ molto ridotta e rimane ancora un punto interrogativo per i business case dei vettori. Il suo ruolo nel futuro non e’ purtroppo ancora noto.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.