10 anni di Italo

il

10 ANNI DI ITALO: LA CONCORRENZA HA RESO L’ALTA VELOCITA’ ITALIANA UN ESEMPIO DA SEGUIRE IN TUTTO IL MONDO

NUMEROSI TRAGUARDI RAGGIUNTI DA ITALO, CHE IL 28 APRILE 2012 PARTIVA PER IL SUO PRIMO VIAGGIO

 OLTRE 100 MILIONI DI VIAGGIATORI TRASPORTATI IN TUTTA ITALIA

 116 COLLEGAMENTI AL GIORNO, 51 TRENI IN FLOTTA, 53 STAZIONI E 48 CITTA’ SERVITE

 PIU’ DIU 1400 DIPENDENTI CON UN’ETA’ MEDIA DI 32 ANNI

Italo compie 10 anni. Un traguardo storico, un compleanno significativo per

un’azienda privatac he, partendo da zero, ha dato il via ad una vera rivoluzione nel settore

ferroviario dell’Alta Velocità, migliorando la qualità dei servizi e rendendoli al contempo più

convenienti,offrendo una possibilità di scelta ai viaggiatori ed accrescendo la domanda di traffico

interna. Dieci anni di concorrenza che hanno dato modo all’Alta Velocità di svilupparsi

capillarmente lungo gran parte del territorio italiano, avvicinando importanti realtà economiche,

sociali e culturali.

Erail 28 aprile del 2012, infatti, quando il primo treno Italo è partito dalla stazione di Napoli

Centrale in direzione Milano. Ha fatto così il suo esordio sui binari italiani quello che in quel

momento era il treno più moderno d’Europa, l’AGV575 prodotto da Alstom con i 25 esemplari

della flotta di Italo.

La Napoli-Roma-Milano, con Firenze e Bologna, era l’unica direttrice percorsa dai treni della

compagnia ma, grazie alla ferma volontà degli azionisti e del management, Italo ha intrapreso un

ambizioso percorso di crescita. Negli anni ha ottenuto l’ingresso in scali ferroviari italiani

importanti come Roma Termini,Milano Centrale,Torino Porta Nuova e Verona Porta Nuova,

a cui si sono aggiunte fermate strategiche lungo tutto il network (Salerno,Venezia,Reggio Emila,

solo perfare alcuni esempi) e nel 2017,a soli 5 anni dall’avvio del servizio, sono arrivati gli Italo

EVO (evoluzione della storica famiglia dei Pendolino, sempre prodotti da Alstom). L’azienda ha

acquistato ben 26 EVO, portando oggi la flotta a 51 treni totali.

Nel 2020 il settore dei trasporti è stato fortemente condizionato dall’arrivo della pandemia. Italo, a

causa delle limitazioni agli spostamenti fra le diverse regioni,ha attraversato un periodo molto

complicato,obbligato praticamente ad azzerare la propria offerta.Per fronteggiare l’emergenza e

garantire massima tutela a passeggeri e dipendenti, la società ha investito prontamente per

rendere i propri treni best in class in sicurezza. Fra le varie misure,spicca l’installazione dei filtri

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.