Hawaiian delinea i suoi obiettivi per eliminare la plastica monouso dalle cabine, aumentare l’approvvigionamento alimentare locale e promuovere il turismo sostenibile

il

Hawaiian Airlines ha pubblicato oggi il suo Rapporto Corporate Kuleana (Responsabilità) 2022, fornendo aggiornamenti sulle prestazioni e sulle priorità ambientali, sociali e di governance (ESG), inclusi nuovi impegni per sostituire la plastica monouso in servizio in cabina entro il 2029 e rifornire localmente il 40% di cibo e bevande per le sue attività di catering con sede alle Hawaii entro il 2025.

Pagine da HawaiianAirlines-2022-Corporate Kuleana Report_Page_1
Il vettore più grande e più longevo delle Hawaii continua a portare avanti una serie di iniziative per ridurre il proprio impatto ambientale mentre sviluppa una tabella di marcia per raggiungere zero emissioni nette di carbonio entro il 2050. Hawaiian sta esplorando opportunità sostenibili di carburante per aerei, preparandosi a introdurre un carburante- flotta efficiente di Boeing 787-9 già dal prossimo anno e in collaborazione con Conservation International per offrire un programma di compensazione delle emissioni di carbonio per i viaggiatori, impegnandosi a compensare le emissioni di tutti i viaggi di lavoro dei suoi dipendenti sui voli della compagnia aerea. La modernizzazione della flotta e le pratiche di efficienza del carburante hanno portato a una progressiva riduzione dell’intensità di carbonio delle operazioni di volo delle Hawaii ogni anno negli ultimi quattro anni.

La compagnia aerea della città natale delle Hawaii ha anche riaffermato la sua attenzione sul turismo sostenibile lo scorso autunno producendo un video in volo Travel Pono (responsabilmente) mentre lo stato delle Hawaii ha iniziato ad accogliere più visitatori e le restrizioni di viaggio legate al COVID-19 sono state allentate. Il punto educativo pre-arrivo presenta dipendenti delle compagnie aeree che forniscono suggerimenti su come gli ospiti delle Hawaii possono godersi in sicurezza le isole rispettando le comunità, la cultura e l’ambiente. Inoltre, l’anno scorso Hawaiian ha offerto finanziamenti significativi a travel2change, un’organizzazione no-profit delle Hawaii che aiuta a formare e ridimensionare le organizzazioni che ospitano esperienze di turismo rigenerativo.

“Rimaniamo impegnati con la base, l’industria e i leader politici su come possiamo plasmare un’economia del turismo più verde, più vantaggiosa ed equa”, ha affermato Peter Ingram, presidente e CEO di Hawaiian Airlines, nel Corporate Kuleana Report.

Per affrontare l’inquinamento da plastica, Hawaiian si impegna a sostituire il 50% della plastica monouso dagli articoli di servizio a bordo con alternative sostenibili entro il 2025 e il 100% entro il 2029. Hawaiian prevede di sostituire circa 142.000 bottiglie di plastica servite a bordo ogni anno in un progetto pilota utilizzando bottiglie di alluminio dell’azienda idrica Mananalu.

“La sostenibilità alimentare è un’altra questione importante per noi e il nostro stato d’origine e supportiamo la produzione alimentare locale”, aggiunge il rapporto. “L’approvvigionamento locale di cibo sostiene l’economia delle Hawaii e riduce le emissioni di gas serra associate alla spedizione dei prodotti. Negli ultimi anni abbiamo raggiunto il 29% della nostra spesa per prodotti alimentari e bevande a bordo di provenienza locale presso i nostri hub Hawaii. Entro il 2025, ci impegniamo ad aumentare questa metrica al 40%”. Hawaiian ha anche annunciato che utilizzerà uova prive di gabbia per il catering solo su tutti i voli in partenza dalle Hawaii entro il 2025 e su tutti i voli nazionali entro il 2027.

Mentre le varianti e i picchi di COVID-19 hanno reso il 2021 un altro anno difficile per la compagnia aerea di 93 anni, le vaccinazioni diffuse, l’allentamento delle restrizioni di viaggio e il fascino di una vacanza alle Hawaii hanno aiutato la guarigione delle Hawaii.

La scorsa estate, Hawaiian ha operato il suo programma nazionale transpacifico più trafficato della storia, con nuovi voli che collegano le Hawaii con Orlando, Austin e Ontario, California, oltre al servizio diretto Long Beach-Kahului, Maui. Hawaiian ha anche ripreso i voli tra Honolulu e le Samoa americane, Tahiti e Sydney. Entro la fine dell’anno, la forte domanda repressa di viaggi da, verso e all’interno delle isole aveva consentito a Hawaiian di ricordare che quasi tutti i dipendenti erano stati contabilizzati nelle riduzioni della forza lavoro alla fine del 2020.

Mentre Hawaiian ricostruisce il suo dipendente ‘ohana, lo sta facendo “con una rinnovata attenzione al rafforzamento della nostra diversità, inclusione e iniziative di appartenenza”, afferma il rapporto.

“Il cuore di Hawaiian sarà sempre la nostra gente”, ha affermato Ingram, osservando che quasi 1.000 dipendenti hanno donato 3.100 ore a cause comunitarie nel 2021. “Continuiamo a rafforzare le nostre iniziative di diversità, inclusione e appartenenza. Stiamo lavorando per garantire che il reclutamento, la fidelizzazione e le promozioni siano privi di pregiudizi e ascoltiamo i nostri dipendenti e agiamo in base al loro feedback. Anche se abbiamo molto lavoro da fare, sono incoraggiato dai nostri progressi nella promozione di un’azienda più inclusiva e diversificata”.

Il rapporto di quest’anno per la prima volta include anche informazioni in linea con la Task Force on Climate-Related Financial Disclosures (TCFD), oltre alle metriche del Sustainability Accounting Standards Board (SASB).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.