ANA HOLDINGS annuncia i risultati dell’anno finanziario 2021-2022 conclusosi il 31 marzo 2022 

il

§ L’intero anno finanziario ha risentito dell’impatto della pandemia, ma la domanda di passeggeri mostra una tendenza alla ripresa. Inoltre, le vendite cargo internazionali hanno raggiunto un livello record grazie all’impegno volto ad intercettare la forte domanda di merci. 

§ Di conseguenza, il fatturato operativo per l’anno finanziario è aumentato del 40% rispetto all’anno precedente. 

§ I continui sforzi di gestione dei costi hanno portato ad una riduzione delle spese operative, nonostante l’aumento di 1,3 volte per i voli passeggeri, 1,5 volte per il cargo internazionale e 1,6 volte per i voli nazionali operati da Peach, rispetto all’anno precedente. 

§ ANA HOLDINGS INC. ha registrato una perdita per il secondo anno finanziario consecutivo; tuttavia, il fatturato operativo e l’utile hanno segnato miglioramenti significativi rispetto all’anno precedente. 

§ Ulteriori segni di ripresa nella domanda sono visibili grazie alla revoca delle misure di quasi-emergenza in Giappone a marzo, così come all’allentamento delle restrizioni di ingresso in vari paesi. 

§ ANA HOLDINGS INC. prevede un ritorno all’utile per l’anno finanziario 2022-23, sostenuto dalla ripresa della domanda passeggeri e da iniziative di gestione dei costi. 

11 maggio 2022 – ANA HOLDINGS (di seguito “ANA HD”) ha recentemente annunciato i risultati dell’anno finanziario 2021-22 (aprile 2021- marzo 2022). 

Ø Il quadro complessivo e i risultati finanziari in sintesi: 

ü Durante l’anno fiscale 2021-22 (1° aprile 2021 – 31 marzo 2022), l’economia giapponese si è lentamente ripresa, con indicatori di crescita nelle attività di produzione aziendale. Sebbene il settore dei vettori aerei continui ad affrontare difficoltà a causa del perdurare degli effetti della pandemia, la domanda dei passeggeri è in ripresa soprattutto per i voli nazionali, e ci sono segni di ripresa anche in quella per i voli internazionali, man mano che le restrizioni all’ingresso vengono allentate. 

ü In queste condizioni economiche, l’aumento della domanda di viaggi in Giappone ha contribuito ad un fatturato operativo di 1.020,3 miliardi di yen (oltre 9 miliardi di USD) per l’anno conclusosi il 31 marzo 2022, che segna un miglioramento rispetto all’anno fiscale precedente. L’impatto negativo della pandemia ha portato a una perdita operativa di 173,1 miliardi di yen (circa 1,5 miliardi di USD), mentre quella ordinaria è di 184,9 miliardi di yen (circa 1,6 miliardi di USD). 

“La continua attenzione al contenimento delle spese operative, insieme all’aumento dei viaggi domestici, alle importanti vendite cargo e alle condizioni favorevoli per la crescita del traffico internazionale ci fanno sperare in un FY2022-23 migliore”, ha detto Kimihiro Nakahori, Executive Vice President e Group Chief Financial Officer. “Anche se questo ultimo anno è stato impegnativo, sono estremamente orgoglioso di come tutti i nostri dipendenti hanno reagito dopo gli ultimi due anni per eccellere nei loro compiti e contribuire a posizionare il gruppo ANA per il futuro. Grazie ai loro sforzi e alla loro ispirazione, confidiamo in un continuo progresso e ulteriori miglioramenti in tutte le nostre operazioni”. 

Dati di traffico (passeggeri e cargo) 

· I voli internazionali hanno visto una domanda di viaggi contenuta in tutte le regioni a causa della recrudescenza dei casi di COVID-19 e della diffusione di nuove varianti. Tuttavia, il fatturato e il numero di passeggeri sono aumentati rispetto all’anno precedente – rispettivamente +56,8% e +93,2% – grazie a una graduale ripresa della domanda commerciale, soprattutto per gli espatriati che viaggiano tra il Giappone e l’estero, la domanda di collegamenti dall’Asia al Nord America. A causa della situazione in corso in Ucraina, le rotte Tokyo Haneda – Londra e Tokyo Haneda – Parigi sono state sospese da marzo di quest’anno. Tuttavia, le rotte Tokyo Haneda – Francoforte e Tokyo Narita – Bruxelles hanno continuato ad operare, seguendo rotte di volo alternative per aggirare lo spazio aereo russo. ANA ha iniziato a trasferire diverse rotte per il Nord America dall’aeroporto di Tokyo Haneda a Tokyo Narita a partire da luglio 2021 per ottimizzare i collegamenti del network asiatico, un esempio di come ANA monitori attentamente la domanda per determinare quali rotte operare, così come per offrire rotte temporanee verso destinazioni, soddisfando la domanda stagionale e le esigenze di viaggio. Il fatturato e il numero di passeggeri si attestano a circa il 10% rispetto ai livelli pre-COVID; tuttavia, l’allentamento delle restrizioni per l’ingresso in Giappone ha contribuito a una tendenza alla ripresa. 

· Sul fronte domestico il numero di passeggeri trasportati e il fatturato sono entrambi aumentati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – rispettivamente +41,9% e +37,8%. Nel corso dell’’anno finanziario è stato ripetutamente dichiarato lo stato di emergenza a causa di un’impennata dei casi di COVID-19, con andamento alterni della domanda, che ha però segnato una ripresa con l’annuncio dell’allentamento delle misure di quasi-emergenza a marzo 2022. 

· Il continuo e positivo andamento del comparto cargo internazionale – fatturato + 104,8% – è da attribuirsi alla robusta domanda e alla scelta di trasportare merci via aero a causa della congestione del trasporto marittimo. ANA ha sfruttato pienamente la capacità cargo introducendo il Boeing 777F sulla rotta Tokyo Narita – Los Angeles in aprile 2021, Tokyo Narita – Hong Kong e Tokyo Narita – Taipei in ottobre oltre che Tokyo – Qingdao in novembre. ANA ha risposto attivamente alla domanda utilizzando aerei passeggeri per voli cargo dedicati, intercettando la domanda per il trasporto di merci come parti di automobili, semiconduttori, attrezzature elettroniche e vaccini. Il volume delle merci trasportate ha segnato un record assoluto nell’anno finanziario. 

· Percentuali con il segno positivo si sono registrate anche per il comparto LCC, Peach Aviation per i voli nazionali. Le rotte internazionali sono attualmente sospese a causa del perdurare di restrizioni in ingresso in vari paesi. 

Ø Scenario e previsioni per l’anno finanziario 2022-2023 (aprile 2022 – marzo 2023): 

ü ANA Group prevede che l’impatto di COVID-19 rimanga significativo per la performance aziendale. Tuttavia, sono visibili ulteriori segni di ripresa nella domanda delle compagnie aeree, grazie alla revoca, a marzo, delle misure di quasi-emergenza in Giappone, così come all’allentamento delle restrizioni di ingresso in vari paesi. 

ü Per quanto riguarda il business dei vettori, il gruppo ANA punterà a massimizzare le entrate catturando la ripresa della domanda dei passeggeri, regolando in modo flessibile la portata delle operazioni e rafforzando ulteriormente il marketing per il business del cargo, dove la domanda rimane forte. 

ü Per quanto riguarda i costi, il gruppo ANA consoliderà gli effetti delle riduzioni dei costi fissi attuate nel precedente anno fiscale per abbassare il break-even point e migliorare la redditività. Inoltre, ci sforzeremo di raggiungere la redditività controllando i costi che aumenteranno a causa dell’aumento dei prezzi del carburante e dell’inflazione, rivedendo costantemente la struttura dei costi e il modello di business. 

ü Alla luce di tutto questo ANA HD prevede, per l’anno finanziario che si concluderà a marzo 2023, un fatturato di 1.660 miliardi di yen (circa 14.7 miliardi di USD) e un utile un operativo di 50 miliardi di yen (circa 445 milioni di USD). 

* cambio ANA 1 USD = 112,39 JPY

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.