UN SOGGIORNO NELLA STORIA, UNA TERRAZZA DA CUI SCOPRIRE IL FASCINO DELLA CITTÀ ETERNA 

il

Uno sguardo privilegiato su Piazza Navona, un aperitivo in cima ad uno dei palazzi storici della capitale, un’esperienza unica da gustare in compagnia. L’Eitch Borromini e la sua splendida terrazza panoramica offrono ai visitatori un soggiorno indimenticabile che inizia nelle stanze affrescate di Palazzo Pamphilj e termina con una vista mozzafiato 

La bella stagione, uno sguardo sulla storia, il fascino di Roma che domina l’orizzonte. La Terrazza Borromini è un luogo magico dove abbandonarsi al fascino della storia e ammirare l’arte che ti circonda, gustando un piatto prelibato o sorseggiando un cocktail mentre il sole tramonta. Fiore all’occhiello di Palazzo Pamphilj, storico edificio progettato dal Borromini nel XVII secolo, le terrazze dell’Eitch Borromini offrono a chi soggiorna in questa antica dimora un affaccio privilegiato su Piazza Navona e una vista indimenticabile sulla città di Roma. 

Una grande finestra sulla città eterna da cui sporgersi e ammirare la storia che riecheggia tra i monumenti: così si potrebbe definire lo spettacolo che si trova davanti chi sale in cima a Palazzo Pamphilj e si affaccia dalla Terrazza Borromini, fiore all’occhiello del celebre edificio storico progettato dal Borromini nel XVII secolo. Un luogo privilegiato da cui ammirare la “Fontana dei quattro fiumi”, capolavoro del maestro Bernini, e godersi tutto il fascino della capitale, dalla cupola del Pantheon a quella di San Pietro. Le giornate primaverili e estive sono perfette per chi vuole salire in cima al Collegio Innocenziano e godersi un po’ di relax, coccolandosi con piatti prelibati o un drink per aperitivo. Questo luogo panoramico da cui ammirare l’arte e la storia è stato definito “La Grande bellezza” perché in effetti gli scorci che questa terrazza regala hanno molto a che fare con il celebre film di Paolo Sorrentino. Un’atmosfera da oscar che va oltre il bellissimo panorama: negli spazi della Galleria d’Arte Borromini, sulla Terrazza Borromini si trova un raffinato ristorante, accessibile anche agli ospiti esterni che non soggiornano nelle lussuose camere del sottostante Eitch Borromini. Questa dimora storica offre ai suoi ospiti il privilegio di soggiornare in stanze affrescate da grandi artisti come Bernini e Borromini, con l’opportunità di andare alla scoperta di antichi documenti e storici intrighi di palazzo. 

Non è un caso che la Terrazza Borromini sia tra i migliori rooftop della capitale: qui si può gustare qualcosa in compagnia, assaporando un menù ispirato alla tradizione romana, con l’utilizzo di materie prime di altissima qualità provenienti da tutte le regioni italiane. Il ristorante si sviluppa in numerose sale che si affacciano su Piazza Navona e sul campanile, che ogni giorno suona alle ore 12, e sulla magnifica cupola di Sant’Agnese. Da qui è possibile ammirare Roma in tutta la sua maestosità e godersi il movimentato passeggio di turisti di giorno e l’intrepida frenesia di chi vive le notti romane e si abbandona all’atmosfera magica delle vie della città. Del resto come diceva Alberto Sordi: “Roma non è una città come le altre. È un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi”, ma anche un capolavoro di arte e storia che vale la pena ammirare in tutto il suo splendore dall’alto di una delle piazze più belle del mondo, piazza Navona. 

Eitch Borromini

Alle spalle di Piazza Navona si trova l’ingresso della struttura Eitch Borromini, antica dimora ospitata da un edificio progettato e realizzato dal Borromini fra il 1654 e il 1659: si tratta infatti di un ramo di Palazzo Pamphilj, il Collegio Innocenziano.

Una delle caratteristiche principali della struttura è la vista panoramica, che accompagna l’ospite in tutti gli ambienti: sia la sala colazione che molte delle camere godono di affaccio su Piazza Navona, in particolare sulla Fontana dei Quattro Fiumi di Bernini, e sullo skyline del centro di Roma: dalla cupola del Pantheon a quella di San Pietro.

La stessa vista accomuna anche il Ristorante Terrazza Borromini, spazio unico ricavato al quarto piano nelle sale impreziosite dagli affreschi del Bernini, dove si trova la Galleria d’Arte Borrominiche si affacciano su Piazza Navona, con tavoli anche all’aperto quasi sospesi sulla piazza. Il Ristorante propone una moderna e curata cucina romana, cocktail bar ed è aperta ad eventi privati.

Al primo piano del palazzo si accede alla biblioteca privata dei Pamphilj, famosa per quantità e rarità di volumi e manoscritti e per l’affresco della volta eseguito da Francesco Cozza.

Le camere di diversa tipologia spaziano dalla singola con letto Queen Size, alle Classic, fino alle Superior Suite, Suite Deluxe e Suite Executive con terrazzino privato; alcune sono con vista su Piazza Navona o sulle cupole, campanili e palazzi iconici di Roma e altre su via di Santa Maria dell’Anima, con scorci su Tor Millina, torre medievale dai merli guelfi. Le camere sono tutte diverse una dall’altra, date le diverse destinazioni che il palazzo ha avuto nel corso dei secoli: scuola ecclesiastica, abitazione per il clero, libreria e convento. Raffinate, intime e curate nell’arredamento, dispongono di letti extra-comfort e raffinati kit di cortesia Etro, minibar assortito, acqua di cortesia, bollitore elettrico con tè, caffè e tisane, accappatoio e pantofole da bagno, cassaforte, TV a schermo piatto con decoder Sky, Wifi gratuito.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.