LE “NOTTI DELL’ARCHEOLOGIA”: UN VIAGGIO PER RIVIVERE LA STORIA E LA CULTURA TOSCANA

il

Dal 1° al 31 luglio 2022 torna la rassegna estiva ricca di appuntamenti: visite guidate, spettacoli, laboratori e approfondimenti nei musei e nelle aree archeologiche della regione Toscana

Rocca Fiorentina di Fucecchio

Luglio 2022 all’insegna delle “Notti dell’archeologia”, la storica rassegna estiva che conduce famiglie, giovani e turisti alla scoperta di musei e siti archeologici della regione Toscana. Concerti, visite guidate, proiezioni, laboratori e trekking serali per rivivere la storia e conoscere da vicino la cultura dei popoli che ci hanno preceduto. Un’occasione unica e rara per vivere in modo autentico la storia e visitare una delle regioni più belle d’Italia. Un programma ricco di appuntamenti e una sola missione: esplorare il territorio, concedendosi un piacevole soggiorno al Brunelleschi Hotel, una delle strutture più raffinate e dense di storia della città di Firenze. 

Una passeggiata tra le rovine della civiltà etrusca, poi una visita guidata tra le stanze di maestosi castelli, rappresentazioni, rievocazioni o ancora la storia raccontata attraverso piccoli modellini da collezione, in mostra nelle stanze di un museo. Le Notti dell’archeologia tornano ad animare l’estate toscana con una serie di appuntamenti che permettono ai visitatori di rivivere la storia antica e moderna in modo autentico e coinvolgente. Giunta alla XXII edizione, la rassegna promossa dalla Regione Toscana è un vero e proprio viaggio nel passato che coinvolge tutti, non solo gli appassionati di storia, ma anche i bambini, gli studenti, le famiglie e i curiosi di ogni età, in cerca di un punto di vista originale e di posti da scoprire. Dal 1° al 31 luglio, i luoghi storici e culturali della Toscana si organizzeranno per garantire aperture straordinarie serali e notturne, conferenze sui temi dell’archeologia, trekking urbano e nei siti archeologici, visite guidate e iniziative didattiche dedicate ai bambini. Dall’arte, al teatro, fino alla musica: sono tante le attività e le forme per conoscere la cultura di un territorio. C’è chi preferisce un concerto tra le mura di un castello medioevale, chi invece si affida alla tecnologia QR code, come ad esempio la Rocca Fiorentina di Fucecchio e chi ancora affida il racconto a dei piccoli modellini da collezione, come fa il “Museo del Figurino Storico” di Calenzano. Un’occasione rara per visitare palazzi storici, siti archeologici e musei meno conosciuti, lasciandosi trasportare lungo i secoli tra abazie, civiltà preistoriche, oggetti sacri e leggende. Gli orari degli eventi variano a seconda della data e delle location nell’ottica di soddisfare le esigenze di grandi e piccini. Il ricco programma è quindi rivolto ad un pubblico di tutte le età con lo scopo di suscitare l’interesse verso l’archeologia, la storia e tutto il patrimonio culturale della Regione, ricorrendo a stili e linguaggi diversi che poco hanno a che fare con lo stile accademico.

Brunelleschi Hotel

L’ingresso del Brunelleschi Hotel si affaccia su una accogliente piazzetta del centro storico fiorentino, a pochi passi dal Duomo, da Palazzo della Signoria e dalla Galleria degli Uffizi: l’albergo è attorniato dalle vie dello shopping e dai musei più famosi della città. Il Brunelleschi Hotel ingloba nella facciata una torre semi circolare bizantina del VI secolo e una chiesa medievale, interamente ristrutturate nel rispetto delle caratteristiche originali. All’interno, un museo privato conserva reperti rinvenuti durante il restauro della Torre e un calidarium di origine romana, oggi incastonato nelle fondamenta. Il Brunelleschi Hotel fa parte degli Esercizi Storici Fiorentini. L’albergo è stato rinnovato in uno stile classico contemporaneo estremamente elegante, dove predominano i colori chiari e il grigio della tipica pietra serena.

Il Santa Elisabetta è il ristorante gourmet dell’hotel, uno degli indirizzi gastronomici più interessanti su Firenze. È stato insignito dalla Guida Michelin dal 2021 della seconda stella; ha ricevuto due forchette nella Guida dei Ristoranti d’Italia 2022 di Gambero Rosso e un cappello nella Guida gourmet de L’Espresso 2020. Situato in una sala intima con solo 7 tavoli al primo piano della torre bizantina facente parte dell’hotel, alla location invidiabile aggiunge un’atmosfera ricercata e una cucina raffinata. E’ aperto dal martedì al sabato a pranzo dalle 12.30 alle 14.30 e a cena dalle 19.30 alle 22.30. Dal 2017 la proposta gastronomica dell’albergo è firmata dallo Chef Rocco De Santis. 

La più informale Osteria Pagliazza, è situata al pianterreno dell’hotel e durante la bella stagione ha anche tavoli all’aperto sulla suggestiva piazzetta antistante l’albergo; propone un menu sfizioso di piatti dichiaratamente a base di ingredienti del territorio. Affianco all’Osteria si trova il Tower Bar, che propone cocktail inediti e personalizzati degustabili anche nel ristorante gourmet.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.