A TOKYO LA VERA ESPERIENZA DEL SUMOaa

il

Il sumo è lo sport nazionale giapponese, con una storia di oltre 1500 anni. Tokyo ospita tre dei sei tornei di sumo che avvengono ogni anno nel paese, a gennaio, maggio e settembre, presso il famoso Ryogoku Kokugikan, l’immensa arena sportiva al coperto con oltre diecimila posti a sedere, nell’area di Ryogoku. Qui si svolgerà la cerimonia di ritiro di Sōkokurai Eikichi, ex lottatore di sumo professionista. Originario della Mongolia interna, Sōkokurai si è ritirato dopo dieci anni dai combattimenti nel marzo 2020, per assumere la direzione della scuola Arashio, situata nella zona di Nihombashi, a Tokyo. La cerimonia si terrà il 2 ottobre prossimo e sono ora aperte le prevendite per potervi assistere. All’interno del Ryogoku Kokugikan, il Sumo Museum espone manufatti relativi al mondo del sumo, tra cui xilografie originali, pupazzi raffiguranti i lottatori rikishi e i grandi grembiuli ricamati, chiamati kesho-mawashi, indossati dai lottatori di rango più elevato.

Non lontano dall’arena, è possibile alloggiare in una vera scuola di lotta e assistere in prima persona all’addestramento e agli allenamenti, condividendo gli spazi con i rikishi e assaporando il chanko-nabe, la zuppa altamente proteica di carne e verdure alla base della loro dieta. Aperto nel 2020, TamanoNe è il primo alloggio al mondo in cui è possibile partecipare alla vita quotidiana di una scuola di sumo, creato da Hyakusenrenma, Inc., che da anni offre ai turisti esteri attività ed esperienze culturali in tutto il Giappone, in collaborazione con la scuola Kataonami. Nel vicino distretto di Asakusa, in quella che un tempo era la scuola di sumo Kokonoe-jo, sorge lo Stay SAKURA Tokyo Asakusa Yokozuna Hotel, i cui spazi sono stati riconvertiti per creare uno stile di alloggio nel quale gli ospiti possano vivere la cultura del sumo di Asakusa. Questo è testimonianza del fatto che, nonostante la crescente popolarità per gli sport in realtà virtuale e aumentata, rimane vivo l’interesse del pubblico giapponese e internazionale per questa antichissima disciplina.

Oltre al sumo, l’area di Ryogoku consente un’immersione nella cultura tradizionale del periodo Edo (1603-1868). Per esempio, collegato alla stazione di Ryogoku, vi è il complesso Ryogoku Edo Noren, che ricrea una strada tradizionale del periodo Edo con ristoranti giapponesi, intorno a un ring di sumo. Nei fine settimana si tengono regolarmente attività culturali, tra cui incontri di sumo, nei quali i visitatori possono confrontarsi con ex lottatori. Risalendo il corso del fiume Sumida e percorrendo la Sumida River Walk, si giunge invece nel contesto ultramoderno della zona dello shopping TOKYO SKYTREE TOWN, sulla sponda opposta del tempio buddhista Sensoji e della famosa Nakamise-dori. Infine, sotto i binari della linea TOBU SKYTREE, che collega le stazioni Asakusa e TOKYO SKYTREE, è stato inaugurato il centro commerciale TOKYO mizumachi, con negozi e caffetterie presso i quali ci si può rilassare contemplando il lungofiume, oppure ordinare qualcosa da portar via per un picnic nel vicino parco Sumida.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.