Self bag drop a Firenze e Pisa

il

Gli aeroporti di Firenze e Pisa ora offrono il servizio di self bag drop.
Ma non e’ un opportunità in uso per tutti. Il gestore aeroportuale fa presente che a Firenze e’ il gruppo Air France – KLM a permetterne l’utilizzo e a Pisa per i voli Ryanair.

Questa nuova opportunità ha l’intenzione di spingere il passeggero a gestire autonomamente l’operazione di check-in e consegna del bagaglio al fine di decongestionare i banchi tradizionali per la registrazione dei bagagli da porre in stiva e la consegna.

Toscana Aeroporto insieme a Materna IPS implementa con successo soluzioni self-service presso l’Aeroporto di Pisa e l’Aeroporto di Firenze

La regione Toscana in Italia è famosa per la sua ricca storia e gli splendidi paesaggi che attirano milioni di turisti ogni anno che desiderano visitare la zona. Il capoluogo di regione Firenze, con il suo aeroporto, è una delle principali porte di accesso da e per la Toscana. La città di Pisa con la sua famosa torre pendente è anche una meta ambita tra gli appassionati di architettura. Entrambi gli aeroporti hanno reso la loro missione per i prossimi anni migliorare il viaggio dei passeggeri e offrire un’esperienza di viaggio migliorata.
Toscana Aeroporti ha deciso di installare in entrambi gli scali postazioni self-service che consentono ai passeggeri di depositare i propri bagagli in pochi secondi. Un totale di 28 sistemi Flex.Tag e 16 Drop.Go del fornitore tedesco Materna IPS saranno messi in funzione entro la fine del 2022. Le soluzioni SBD all’avanguardia seguono un concetto di retrofit e possono essere facilmente integrate in l’infrastruttura aeroportuale esistente. I sistemi sono dotati di un’applicazione intuitiva e di un display touch che li rende facili da usare. Dopo la messa in servizio dei chioschi, Ryanair e KLM & Air France saranno le prime compagnie aeree a offrire le nuove tecnologie ai propri passeggeri.

Toscana Aeroporti ha scelto il processo in due fasi che si traduce in tempi di attesa più brevi nei punti di contatto dei passeggeri e ottimizza l’esperienza di viaggio per il passeggero. Il chiosco Flex.Tag è specificamente progettato come la prima fase di un processo SBD in 2 fasi, fornendo flussi di passeggeri migliorati e code ridotte anche nelle ore di punta. Per far fronte al numero crescente di passeggeri che hanno già effettuato il check-in e quindi si dirigono verso l’effettivo deposito bagagli, Flex.Tag aiuta a evitare le code consentendo ai passeggeri di scansionare le loro carte d’imbarco e stampare prima le etichette dei bagagli. Come seconda fase di un processo SBD in 2 fasi, i passeggeri scansionano semplicemente le etichette dei bagagli e depositano i bagagli al punto di contatto successivo, che in questo caso è il chiosco Drop.Go collegato al bancone. Grazie all’intuitiva interfaccia utente dell’applicazione SBD, qui il tempo di registrazione dei bagagli può essere ridotto a 10 secondi.

Implementando stazioni di consegna bagagli self-service, PSA e FLR garantiscono un’elaborazione semplificata dei passeggeri migliorando al contempo l’efficienza dell’aeroporto. Ciò aiuterà entrambi gli aeroporti a padroneggiare le condizioni in continua evoluzione dell’industria aeronautica. Gli ultimi anni hanno evidenziato i numerosi vantaggi delle soluzioni self-service per i passeggeri e gli aeroporti che devono far fronte alle condizioni in continua evoluzione del settore del traffico aereo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.