HILTON ROME EUR LA LAMA: LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELL’AMBIENTE

il

L’avveniristico hotel di Roma presenta impianti all’avanguardia volti al risparmio energetico e attenzione all’ambiente in linea con la strategia Hilton

L’Hilton Rome Eur La Lama è la novità del 2023,  dal design unico e nel segno della sostenibilità ambientale:  16 piani, 60 metri di altezza, 130 di lunghezza, 16 di larghezza, con 6 ascensori panoramici,  439 camere, 2 ristoranti, 2 bar, 1 sala fitness, 7 sale riunioni

Design al servizio dell’ospitalità e tecnologia al servizio dell’ambiente: è il nuovo Hilton Rome Eur La Lama, che presto prevede il lancio di tutti i servizi, realizzato con caratteristiche uniche, non solo da un punto di vista architettonico ma anche tecnologico.

Come parte della sua strategia Travel with Purpose Environment, Social and Governance (ESG), Hilton si impegna a preservare l’ambiente e a lavorare per ridurre l’impatto ambientale dei suoi hotel e delle sue attività in tutto il mondo. Di conseguenza, energia, climatizzazione, consumi, fotovoltaico: sono tutti elementi chiave nella progettazione del nuovo hotel di Roma, nel segno della sostenibilità ambientale, ad accompagnare il design degli interni di grande fascino.

La creazione dell’iconico hotel, infatti, vede in campo anche la piena attenzione alla tecnologia secondo i canoni di rispetto per l’ambiente. 

Basti pensare al fotovoltaico installato in copertura, per fornire alla struttura alberghiera una base di autoconsumo elettrico senza assorbimento dalla rete e, al tempo stesso, un risparmio per l’ambiente e una riduzione delle emissioni di anidride carbonica. 

A questo, si aggiunge un avanzato sistema di produzione di energia termica ed elettrica, con un cogeneratore a gas ad integrare la produzione di energia termica necessaria alla climatizzazione invernale degli ambienti e di acqua calda sanitaria e produrre al tempo stesso energia destinata all’autoconsumo. 

Nella progettazione dell’Hilton Rome Eur La Lama grande attenzione anche alla climatizzazione dell’edificio, sia per l’inverno che per l’estate: grazie alle nuove tecnologie installate, sarà possibile ridurre l’impatto ambientale, garantendo al tempo stesso un rendimento elevato con consumi ridotti.

Anche le camere per gli ospiti all’Hilton Rome Eur La Lama sono dotate di sistemi all’avanguardia in termini di domotica, permettendo un risparmio di consumi ed una efficiente gestione del fabbisogno energetico: sarà possibile gestire in automatico le funzioni di check in e check out, che prevede non solo la gestione della temperatura ma anche la chiusura automatica delle tende, al momento della partenza del cliente.

L’intera struttura alberghiera avrà anche un sistema ad alta tecnologia per il monitoraggio generale dei consumi, che permetterà di intervenire sul funzionamento dei macchinari più energivori dell’albergo, quali la cucina, la lavanderia, le macchine per il condizionamento, così da mantenere sotto controllo i picchi di potenza e di conseguenza risparmiando energia elettrica ed evitando inutili sprechi.  

Il nuovo Hilton Rome Eur La Lama, maestoso ed elegante, è caratterizzato dalle forme semplici e lineari che l’Architetto Fuksas ha riportato anche all’interno, dove la storia di Roma e la forte connotazione contemporanea hanno dato vita al concept dell’interior design curato dallo Studio Lorenzo Bellini, suscitando una forte emozione che accompagna gli ospiti nel susseguirsi di ambienti

Hilton Rome Eur La Lama è di proprietà della ICARUS S.p.A., che già opera con l’Hilton Rome Airport e l’Hilton Garden Inn Rome Airport, e vede in campo lo studio di ingegneria Reconsult S.r.l, che si occupa anche della direzione lavori, con il supporto per l’interior design dello Studio Lorenzo Bellini, nonché di Stile Spa quale impresa di costruzioni. 

Hilton (NYSE: HLT) è un’azienda leader mondiale nel settore dell’ospitalità con un portfolio di 19 brand di livello mondiale, con 7.000 hotel e quasi 1.1 milioni di camere, in 123 paesi e territori. Dedicata a compiere la propria missione di infondere nel mondo la luce e il calore dell’ospitalità Hilton ha accolto oltre 3 miliardi di ospiti da quando è stata fondata, oltre 100 anni fa, raggiungendo una posizione di rilievo nella classifica dei 100 Best Companies to Work For di Fortunes ed è stata nominata tra i global leader negli Indici Dow Jones per la sostenibilità per sei anni consecutivi. Hilton ha introdotto varie innovazioni tecnologiche per ottimizzare l’esperienza dell’ospite, tra cui Digital Key Share, upgrade automatici di stanza omaggio e la possibilità di prenotare stanze comunicanti. 

Annunci

blob:https://italiavola.wordpress.com/fb5a190e-953a-4316-843f-67f8ce71b360

SEGNALA QUESTO ANNUNCIOPRIVACY

NOTE TECNICHE

  • FOTOVOLTAICO, dati impianto: 38kWp per produrre circa 50.400 KWhe all’anno, con risparmio di circa 9 TEP/anno, riduzione emissioni CO2 di circa 30 ton/anno).
  • COGENERATORE A GAS: potenza 260kWe, con una stima di produzione di circa 1.690.000 kWhe/anno e 2.275.000 kWht/anno).
  • CLIMATIZZAZIONE: 3 gruppi refrigeratori d’acqua polivalenti a pompa di calore ad alta efficienza, della potenzialità frigorifera totale di circa 2.400 kW, con circuiti di spillamento secondari a portata variabile, pompe dotate di motore elettrico con inverter a bordo, valvole di regolazione sui fan-coil e sulle batterie delle UTA a due vie modulanti, recuperatori di calore e trattamento dell’aria esterna).
Pubblicità

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.