Presentazione in anteprima alla stampa delle novità dello Chef Stellato Tano Simonato

il

 

Milano, 4 ottobre 2019 – Si è tenuta ieri la presentazione in anteprima alla stampa delle novità che riguarderanno lo Chef Tano Simonato nei prossimi mesi. Si comincia con il cambio di location per il ristorante ‘Tano Passami l’Olio’ che dalla storica sede di via Villoresi 16 si sposterà a novembre in centro in via Petrarca 4, traversa di via Vincenzo Monti. Un cambio, fortemente voluto dallo chef, che rappresenta una nuova sfida sia per la posizione, che per la clientela: il nuovo locale sarà aperto anche a pranzo e punta ad ospitare anche eventi e serate business.

La nuova location manterrà i colori che contraddistinguono lo Chef, rivisti in chiave moderna, e ospiterà anche alcune opere di Davide Foschi, artista milanese appartenente alla corrente Metateista o del “Nuovo Rinascimento”, che andranno a supportare il racconto che si svilupperà nei piatti dello chef, in un connubio creativo, intellettuale e sensoriale atto a riscoprire la sintonia tra i relativi mondi.

La cucina rimarrà fedele alla filosofia rivoluzionaria che ha contraddistinto Tano Simonato in questi anni: anche se il menu subirà un restyling, non dimenticherà i piatti che meglio rappresentano lo Chef e che verranno inseriti in carta come l’uovo di quaglia caramellato su mousse di tonno con bottarga e crudo di tonno marinato o i tagliolini con la bottarga di uovo di gallina.

Un trasloco ‘leggero’, che non dimentica la location storica, dove lo Chef lascia alla guida della cucina una delle sue collaboratrici più fidate: la giovane e talentuosa Chef Sara Preceruti, citata fra le migliori Chef d’Italia under40 da iodonna.it, che riaprirà in via Villoresi a fine novembre dopo una fine ristrutturazione col nome di “Acquada”. Anche la comunicazione del nuovo ristorante sarà seguita da Martinengo & Partners Communication.

Lasciare una location così amata e conosciuta dallo Chef e dalla sua clientela non è stata una scelta facile: questo il senso dell’incontro con la stampa di ieri. Ma Tano non è nuovo a cambiamenti e rinnovamenti, come quelli che in cucina l’hanno portato a rompere con gli schemi, facendo dell’olio il principe dei suoi piatti e lanciandolo tra i veri rinnovatori della cucina italiana degli ultimi decenni.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.