Monomoy National Wildlife Refuge: la natura a Cape Cod

il


Monomoy Island
è un lembo di sabbia di 12 km che si estende a sud-ovest da Chatham, Cape Cod, al largo della terraferma del Massachusetts. A causa dello spostamento delle sabbie e dei livelli dell’acqua, è spesso collegata alla terraferma e altre volte è separata da esso.

Monomoy fu originalmente abitata dagli indiani Wampanoag che si chiamavano “Monomoyics,” che significa  “un poderoso flusso d’acqua ”, nome calzante  per le forti correnti  che hanno forgiato questa terra per migliaia di anni! Qui sorge il Monomoy National Wildlife Refuge,   una riserva federale della fauna selvatica.  Fu rilevato dal governo degli Stati Uniti poco prima della Seconda Guerra Mondiale e istituito come rifugio nazionale per la fauna selvatica nel 1944.

Venti, tempeste e maree smuovono la sabbia e cambiano costantemente l’ambiente del rifugio, ma i suoi confini sono sempre quelli fissati   nel 1944. La sua dimensione è di circa 3000 ettari con habitat diversi: Oceano Atlantico, lagune d’acqua salata e dolce, dune di sabbia, e laghetti d’acqua dolce. Il faro Monomoy Point Light Station e la casa del guardiano si trovano sulla South Monomoy Island e sono parte del National Register of Historic Places.

Monomoy da sempre è stata un luogo di difficoltosi banchi di sabbia e correnti che cambiano velocemente. Un tempo veniva chiamata  “Cape Mallebarre” o “Old Malabar,” che significa “luogo di barre malvagie.” I movimenti imprevedibili dei banchi di sabbia anche vicino alla riva hanno reso Monomoy un posto pericoloso per la navigazione, nonostante la sua ricchezza di pesce, balene e foche. Centinaia e addirittura migliaia di navi sono qui naufragate.


La Monomoy Point Lifesaving Station(U.S.Coast Guard 44) fu costruita nel 1902 accanto a Whitewash Village, per servire quale punto più meridionale di una serie di 13 stazioni di salvataggio simili tra Chatham e Provincetown. Gli uomini del servizio di salvataggio remavano sulla loro scialuppe di cedro in squadre di sei per salvare i marinai naufraghi, spesso a costo della propria vita. Il rifugio offre una cartina del sentiero ed una passeggiata a Morris Island. Ad ogni sosta numerata si trova un pannello informativo. Nei mesi estivi ci sono camminate guidate di tutto il percorso. Al visitor center c’è una sala espositiva con informazioni sulla fauna selvatica di Monomoy, come pure binocoli da noleggiare. Il sentiero di Morris  Island su North e South Monomoy Islands conduce su South Beach Island e al bel villaggio di Chatham. Percorrendo il sentiero si possono incontrare sterne, totani semipalmati, corrieri canori ed occasionalmente in estate  garzette nivee, mentre d’inverno numerose mergini.

Il rifugio di Monomoy contiene ben 280 ettari di marcite salmastre inalterate, vere lagune costiere che sono inondate e drenate dall’acqua salata introdotta dalle maree. Sono paludose perché il terreno può essere composto da fango profondo e torba, fatta di materiale vegetale in decomposizione che è spesso di diversi metri di spessore. Queste marcite proteggono la costa dall’erosione e dalle tempeste. Un fresco rifornimento nutrizionale viene portato dall’acqua nelle marcite almeno due volte al giorno, dando supporto a diversi tipi di vegetazione, a crostacei, pesci, uccelli di acquatici e di costa. L’abbondanza di cibo attira l’avifauna così come i pesci. Similarmente alla barriera corallina, le marcite sono vitali per il riposo, il riparo, la riproduzione della fauna selvatica che si collega ad altri differenti e complessi processi della rete vitale.

Tre operatori locali con  barche hanno permessi speciali per il trasbordo di chi ama camminare ed avvistare la fauna a Monomoy. Il visitatore può provare l’esperienza della solitudine della wilderness in ogni singolo ambiente e della presenza vitale della fauna selvatica.

Operatori di barche:

Le foche grigie hanno formato una colonia a South Monomoy nel 1990, e oggi le si possono avvistare tutto l’anno. Oggi il Monomoy National Wildlife Refuge é il più vasto luogo di ritrovo della foca grigia di tutti gli Stati Uniti!

La foca comune si trova a Monomoy tra agosto e maggio, trascorrendo il resto dell’anno nel nord del New England ed in Canada. E’ ben più piccola della foca grigia, con un naso più corto ed occhi più grandi. I suoi occhi così particolari contribuiscono a creare il tipico muso da cucciolo.


Per avvistare le foche ci si deve imbarcare poiché sostano sul versante atlantico di South Monomoy Island, accessibile solo in barca. Da maggio ad ottobre il Monomoy Island Ferry dispone di gite al rifugio. Se si va al parcheggio del faro Chatham Lighthouse sulla Main Street nel villaggio di Chatham attorno alla bassa marea e si porta un binocolo, si riescono a vedere le foche che stanziano sulla sabbia sul versante a sinistra dell’insenatura portuale. Un altro posto ove vedere le foche é la terrazza osservatorio del pontile di pesca, il Chatham Fish Pier, al 45 Barcliff Avenue. C’è da ricordare che le foche sono protette dalle molestie ai sensi del Marine Mammal Protection Act! Qualsiasi azione che provochi una reazione da parte delle foche è considerata molestia perché i loro comportamenti naturali vengono in questo modo alterati dall’azione dell’uomo. Si prega di tenersi ad una distanza di almeno 45 metri dalle foche, in ogni momento.

Balene e delfini si possono talvolta avvistare attorno a Monomoy: la megattera, la eubalaena a rischio estinzione nel nord Atlantico, la balenottera comune,  la balena pilota, il delfino lagenorinco acuto  tipico delle acque fredde dell’Atlantico, il delfino comune, la focena ed altri mammiferi marini. I mesi autunnali sono perfetti per avvistare balene che migrano verso sud. Monomoy é anche il posto più importante di Cape Cod per la riproduzione del granchio a ferro di cavallo – limulo – . La sua presenza é una fattore positivo per la salute dell’ecosistema marino; le sue uova sono una fonte vitale nutritiva per gli uccelli costieri che dipendono dal rifugio quale luogo di riproduzione e di riposo.

La rotta  migratoria dell’avifauna inizia dall’Artico e dal Canada orientale e prosegue verso sud includendo Cape Cod. Monomoy risulta essere un habitat costiero ampiamente indisturbato e si presta quale punto di sosta importante, luogo di riproduzione e per svernare. Ed è proprio tra le marcite salmastre e le piane di sabbia che si trovano molteplici specie canore ed acquatiche. Aironi, ibis, limose, limnodromi beccolungo, totani zampegialle, tante specie di scolopacidi. South Monomoy accoglie la più grande colonia del New England di sterne comuni con oltre 13.000 esemplari così come la sterna di Dougall, la beccaccia di mare americana, il corriere canoro, la pivieressa e occasionalmente, d’inverno, il gufo delle nevi. Il terreno sabbioso e fangoso è un letto adatto a molluschi, crostacei e organismi acquatici invertebrati, foraggio essenziale per migliaia di uccelli costieri. Le lagune d’acqua dolce e i laghetti, invece, sono ideale rifugio e habitat per il ricovero e l’alimentazione di anatre dilettanti e subacquee.

Il corriere canoro é un piccolo uccello costiero di color sabbia che nidifica e si alimenta sulle spiagge di sabbia di Cape Cod e sulle coste del Massachusetts. E’ una specie a rischio, pertanto protetta.
La beccaccia di mare americana  (Haematopus palliatus) é una specie che vive in  Massachusetts. Uccello di costa grande che vive nelle marcite e sulle spiagge di sabbia, si nutre prevalentemente di molluschi bivalve. Ha una testa di colore scuro, come corpo e ali e  sottopancia di colore bianco ed un lungo becco rosso. Le sue zampe lunghe sono di colore rosa pallido e gli occhi gialli contornati da un cerchio rosso.

Il Monomoy National Wildlife Refuge si visita ogni giorno da giugno a settembre (9.00 – 17.00; in bassa stagione, dalla domenica al venerdì 10.00 – 14.00  (a discrezione della disponibilità dei volontari; si consiglia di telefonare prima).

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.