Qantas esternalizzerà le attività di handling su 10 aeroporti in Australia. Circa 2000 posti di lavoro a rischio. Gli handler privati costano meno e fanno meno danni

il

QANTAS ha informato circa 2.000 dipendenti che esternalizzerà le operazioni di assistenza a terra in 10 aeroporti in tutta l’Australia ciò a causa della crisi COVID.

Ad agosto, la compagnia aerea ha annunciato le sue ragioni per la necessità di ristrutturare le sue operazioni di assistenza a terra, che includono la gestione dei bagagli e la pulizia degli aeromobili, e ha avviato un contraddittorio con società esterne e proposte interne dai dipendenti e dai loro rappresentanti.

Le offerte dovevano soddisfare i seguenti obiettivi:

Riduzione del costo complessivo delle operazioni di assistenza a terra (come previsto da QANTAS, potrebbe risparmiare circa $ 100 milioni all’anno, sulla base dei livelli di volo pre-COVID, attraverso l’uso handler specializzati esterni)

Evitare ingenti spese per le attrezzature per l’assistenza a terra come trattori per aeromobili e nastri o sollevatori per i bagagli ($ 80 milioni in cinque anni)

Abbinare meglio i servizi di assistenza a terra e il loro costo con i livelli fluttuanti della domanda.

Il Transport Workers Union (TWU) ha presentato una proposta per conto dei dipendenti in conformità con i termini del contratto aziendale. Le squadre di alcuni singoli aeroporti hanno presentato proprio proposte locali.

Purtroppo nessuna di queste proposte ha raggiunto gli obiettivi. QANTAS ha concesso tre distinte proroghe alla scadenza originale per quanto ricevuto da parte della TWU, raddoppiando il periodo totale a 12 settimane.

La loro offerta nazionale risultante era, per loro stessa ammissione, “teorica” ​​senza alcuna tabella di marcia su come si sarebbero realizzati i risparmi sui costi previsti. Ad esempio, la proposta ha prodotto 1 milione di ore di lavoro in eccesso – o circa 900 ruoli – ma nessun dettaglio su come gestire tale surplus. Inoltre, non ha raggiunto gli obiettivi relativi alla spesa in conto capitale per le attrezzature dei servizi a terra né all’adeguamento dei servizi di assistenza a terra (e del loro costo) ai livelli fluttuanti della domanda.

Sebbene le proposte dei dipendenti di vari aeroporti includessero piani dettagliati che avrebbero risparmiato circa $ 18 milioni, rimaneva un divario significativo rispetto a quanto offerto dagli handler privati.

Un certo numero di handler esterni, alcuni dei quali forniscono già questi servizi in 55 aeroporti in tutta l’Australia, sono stati in grado di raggiungere tutti gli obiettivi, inclusa la riduzione dei costi annuali di circa 103 milioni di dollari. I migliori offerenti sono già stati avvisati e, previa consultazione e finalizzazione dei termini contrattuali, la transizione è prevista per il primo trimestre del 2021.

Come richiesto dal contratto aziendale, QANTAS si consulterà ora con i propri dipendenti dell’assistenza a terra e con i loro rappresentanti sulle fasi successive. I dipendenti interessati avranno diritto a un pacchetto di licenziamento e riceveranno supporto per la transizione a nuovi lavori al di fuori dell’azienda. Si prevede che ci saranno una serie di opportunità per alcuni membri del team interessati con gli handler del settore man mano che la domanda di viaggi si riprenderà gradualmente.

Jetstar ha già trasferito le sue operazioni di assistenza a terra in sei aeroporti a fornitori esterni – una decisione che è stata annunciata nello stesso momento in cui QANTAS ha annunciato il suo processo di revisione. Ad agosto, abbiamo anche annunciato una proposta separata per esternalizzare i servizi di autobus per l’equipaggio all’interno e intorno all’aeroporto di Sydney, che potrebbe interessare circa 50 dipendenti. Questo processo di revisione è in corso con una decisione prevista entro la fine dell’anno.

Questo annuncio fa seguito a una perdita legale di 2,7 miliardi di dollari per il Gruppo nel FY20 a causa del COVID-19 e delle limitazioni alle frontiere associate. Ulteriori perdite significative sono previste nel FY21 a causa di un calo dei ricavi superiore a $ 10 miliardi. Dall’inizio della pandemia, il gruppo QANTAS ha assunto un debito aggiuntivo di oltre $ 1,5 miliardi.

Questo annuncio porta sfortunatamente la perdita di posti di lavoro in tutto il Gruppo a causa della crisi COVID e della chiusura delle frontiere associate per circa 8.500 dei 29.000 dipendenti pre-COVID.

Commenti del CEO di Qantas Domestic and International Andrew David: “Questa è un’altra giornata difficile per QANTAS, in particolare per i nostri team di assistenza a terra e le loro famiglie. Ringraziamo ognuno di loro per la loro professionalità e contributo negli anni a supporto dei nostri clienti e delle nostre operazioni. “Sfortunatamente, COVID ha capovolto l’aviazione. Le compagnie aeree di tutto il mondo devono prendere decisioni drammatiche per sopravvivere e ci vorranno anni per riparare il danno. “Anche se di recente ci sono state alcune buone notizie con i confini nazionali, i viaggi internazionali non dovrebbero tornare ai livelli pre-COVID almeno fino al 2024. Abbiamo un enorme lavoro davanti a noi per ripagare il debito e sappiamo che i nostri concorrenti stanno tagliando in modo aggressivo costi per emergere più snelli. “L’offerta interna della TWU ha affermato che si potevano ottenere risparmi significativi, ma non è riuscita a delineare dettagli pratici sufficienti su come questo potrebbe essere ottenuto, nonostante abbiamo richiesto queste informazioni più volte durante il processo. Anche con il coinvolgimento di una grande società di revisione, l’offerta è ben al di sotto di ciò che i fornitori esterni specializzati sono stati in grado di fornire. “Utilizziamo da decenni questi assistenti di terra specializzati in molti aeroporti australiani e hanno dimostrato di poter fornire un servizio sicuro e affidabile in modo più efficiente di quanto non sia attualmente fatto internamente. Questa non è una riflessione sulle nostre persone, ma è di riflesso delle economie di scala e dell’urgente necessità che abbiamo a causa di COVID di sbloccare queste efficienze “.

RISPOSTA DI QANTAS ALLE RICHIESTE DEI SINDACATI DEI LAVORATORI DEI TRASPORTI

Sindacati : Questi operatori specializzati a terra non sono sicuri.

Qantas: Questo non è vero e ignora il fatto che hanno supportato in modo sicuro le operazioni di Qantas (così come altre compagnie aeree) negli aeroporti di tutto il paese, in alcuni casi per decenni. I lavoratori di terra esternalizzati sono tenuti a rispettare le politiche e le procedure del Gruppo Qantas. I dati mostrano che i servizi di assistenza a terra esterni non sono meno sicuri e in alcuni casi le loro prestazioni di sicurezza sono migliori. Prendiamo il carico degli aerei, che è una parte fondamentale di ciò che fanno i lavoratori di terra. Una media di 0,4 eventi di danni agli aeromobili per 1000 voli per operazioni esternalizzate rispetto a 0,8 per gli aeroporti con personale Qantas.

Sindacati – Il processo di offerta interno è un processo fittizio.

Qantas: La TWU ha richiesto che questo processo fosse aggiunto all’accordo di contrattazione aziendale nel 2012 ed è stato approvato dal sindacato e dai dipendenti in due accordi successivi. Su richiesta della TWU, il termine per l’offerta è stato prorogato in tre diverse occasioni, consentendo un periodo complessivo di oltre 12 settimane. Negli ultimi tre mesi abbiamo fornito alla TWU l’accesso a dati aggiuintivi, li abbiamo incontrati in nove occasioni e abbiamo valutato attentamente e valutato le loro proposte. 23 dipendenti sono stati rilasciati a piena retribuzione per preparare l’offerta interna.

Estratti dalla determinazione del posto di lavoro 2012:

[68] La TWU cerca di inserire quello che viene descritto come “il protocollo ACTU” – una versione rivista di un protocollo che tratta di appaltare e esternalizzare sviluppato per la prima volta nel 1996. …

[69] La TWU sostiene che la caratteristica fondamentale della clausola è il requisito di fornire ai dipendenti l’opportunità di preparare un’offerta interna per dimostrare che i risparmi possono essere generati senza esternalizzazione.

Sindacati – Si tratta davvero di abbassare i salari e le condizioni dei lavoratori.

Qantas – Questo non è vero. Non si è mai trattato di termini e condizioni dei dipendenti, ma di efficienza complessiva. I servizi di assistenza a terra fanno pagare “per turno di aeromobile” circa il 40% in meno rispetto all’attività svolta internamente. Ciò è dovuto alle loro economie di scala e al fatto che possono distribuire le spese generali e le attrezzature sulle numerose compagnie aeree che servono.

Sindacati – QANTAS ha violato l’intento del programma JobKeeper e ha abusato del denaro dei contribuenti. Dovrebbero restituirlo.

Qantas – La maggior parte del sostegno governativo che abbiamo ricevuto è stata fornita da JobKeeper, che è stata un’ancora di salvezza per i nostri dipendenti che si sono dimessi. Abbiamo rispettato pienamente lo spirito e lo scopo di JobKeeper, compreso riconoscere quando i lavori non tornano e renderli superflui. Il resto del sostegno del governo è stato utilizzato per mantenere servizi aerei nazionali e internazionali critici, che a loro volta hanno generato lavoro retribuito per la nostra gente.

La richiesta della TWU che QANTAS ripaghi il sostegno del governo come JobKeeper ci richiederebbe di recuperarlo dai suoi membri, il che non ha senso. 

A giugno, mentre la maggior parte dei nostri dipendenti riceveva JobKeeper, il primo ministro Scott Morrison ha affermato che era ovvio che i posti di lavoro sarebbero dovuti andare: “Questi posti di lavoro sono stati persi a causa del coronavirus. Questa è la recessione COVID-19. E per un’azienda come QANTAS, si tratta di far volare aerei in tutto il mondo, quando non puoi farlo, ha un impatto evidente “.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.