UPS è pronta per il picco di consegne stagionale e per i vaccini

il

UPS Airlines sarà un importante trasportatore del vaccino Pfizer recentemente approvato , in particolare da Portage, MI (a sud di Kalamazoo) negli Stati Uniti orientali.

UPS ha emesso questo comunicato sulle spedizioni durante le festività, inclusi i vaccini:

Rete che funziona senza problemi, con prestazioni di consegna puntuali del leader del settore UPS, che continua a soddisfare le aspettative dei clienti e la rete dell’azienda funziona senza intoppi durante le prime due settimane di dicembre.

“UPS sta gestendo una delle stagioni di picco delle spedizioni durante le festività di maggior successo di sempre”, ha affermato Carol Tomé, CEO di UPS.

“Con grande disciplina e precisione, stiamo offrendo prestazioni di consegna puntuali leader del settore, tutto parte del nostro impegno per garantire di mantenere una rete di consegna affidabile su cui tutti i nostri clienti possano fare affidamento. Un enorme ringraziamento va a ciascuno dei nostri eroi in prima linea in UPS, che sono il cuore pulsante della nostra azienda. Grazie a loro, siamo anche pronti a iniziare a fornire i vaccini non appena saranno disponibili per la distribuzione “.

Prestazioni di consegna puntuali UPS non riporta pubblicamente le proprie informazioni sulla consegna puntuale. Le informazioni più recenti disponibili da ShipMatrix hanno mostrato che UPS è leader del settore:

Dal 1 ° al 31 ottobre: ​​

FedEx al 96%,

UPS al 97,9%

USPS al 95,8%

Dal 1 ° al 14 novembre:

FedEx al 96,5%,

UPS al 97,3%

USPS al 96,6%

Dal 15 al 21 novembre:

FedEx al 96,6%,

UPS al 96,9%

USPS al 95,4%

Dal 22 novembre al 5 dicembre:

FedEx era al 94,9%,

UPS al 96,3%

USPS al 92,8%.

La pianificazione, la preparazione e gli investimenti UPS hanno fatto la differenza

La capacità dell’azienda di controllare e gestire picchi di volume di picco è il risultato diretto di quanto segue:

Collaborazione:

UPS lavora a stretto contatto con i nostri clienti per allineare il volume alla capacità durante le vacanze e durante tutto l’anno; questa collaborazione è stata particolarmente forte quest’anno.

Capacità:

UPS ha investito nella sua rete fisica così come nelle nostre persone: questi sforzi hanno permesso all’azienda di mettere a punto capacità e consegna e allinearle alle esigenze dei nostri clienti.

o Assunti circa 100.000 dipendenti stagionali

o Assunti 39.000 nuovi dipendenti a tempo indeterminato tra aprile e giugno.

o Costruito 20 nuove strutture e introdotto 14 aeromobili aggiuntivi per l’alta stagione (oltre ai circa 500 aeromobili di proprietà e in leasing nella flotta globale della società).

o Espansione delle nostre operazioni nel fine settimana; unico corriere a fornire il ritiro e la consegna sia commerciali che residenziali il sabato.

o Miglioramento significativo della velocità della nostra rete di consegne a terra: UPS è ora alla parità o più veloce di FedEx in 22 delle 25 aree più popolate degli Stati Uniti

Controllo:

stiamo gestendo da vicino il volume dei pacchetti che portiamo nella nostra rete, non solo attraverso una stretta e continua collaborazione con i nostri clienti, ma anche utilizzando tecnologie e strumenti avanzati: o I nostri strumenti tecnologici controllano il flusso dei pacchi nei giorni critici quando il volume è elevato e forniscono visibilità in finestre di consegna specifiche quando c’è più capacità disponibile.

Prepararsi a fornire i vaccini UPS è orgogliosa di essere un attore chiave nei partenariati pubblico-privato globali che si preparano a distribuire i vaccini nel mondo.

Abbiamo una conoscenza significativa e una vasta esperienza per soddisfare le esigenze e le richieste dei nostri clienti per i kit di test e la distribuzione di vaccini. Insieme ad altri attori critici in queste catene di approvvigionamento, siamo pronti a fornire ciò che conta di più.

UPS sta preparando servizi logistici e di distribuzione altamente orchestrati per supportare le operazioni salvavita globali.

Perché UPS Healthcare è unico nel suo genere UPS è equipaggiato in modo unico per fornire prodotti sanitari sterili e sensibili alla temperatura.

Per più di 15 anni, e sotto la nostra divisione UPS Healthcare di recente organizzazione, UPS ha sviluppato metodicamente la propria esperienza e capacità in quest’area altamente specializzata della logistica.

Anni fa, UPS ha riconosciuto la necessità di questi servizi complessi. La nostra missione è stata quella di portare sul tavolo le dimensioni e la scala delle nostre operazioni, combinate con più di 113 anni di esperienza, in modi che pochi altri possono fare.

Questo è un momento come nessun altro e richiede l’esperienza che UPS ha sviluppato nella logistica sanitaria.

Abbiamo una significativa esperienza nella distribuzione di altri vaccini, un’impronta impareggiabile della struttura GMP, esperienza in studi clinici attraverso la filiale Marken dell’azienda, una sofisticata capacità di tracciamento dei pacchi in tempo reale chiamata UPS Premier, allevamenti di congelatori dedicati ed esperienza nella catena del freddo, un intricato sistema di qualità e esperienza crescente nell’assistenza sanitaria domiciliare e soluzioni logistiche Direct to Patient (DTP). UPS consegnerà.

Questa è la nota della Pfizer:

Pfizer sta lavorando a stretto contatto con il governo degli Stati Uniti, compresi i funzionari statali, sulla distribuzione dei vaccini e siamo molto grati per la loro collaborazione.

Pfizer è un produttore multinazionale di vaccini comprovato e affidabile, che fornisce vaccini a più di 165 paesi.

Pfizer produce più di 200 milioni di dosi di vaccini Pfizer all’anno ed è uno dei maggiori fornitori di iniettabili sterili al mondo, producendo più di 1 miliardo di unità sterili all’anno.

La nostra esperienza ci dà fiducia nella nostra capacità di scalare, produrre e distribuire rapidamente grandi quantità di un vaccino COVID-19 di alta qualità, sfruttando più siti negli Stati Uniti e in Europa.

Abbiamo esperienza di lavoro con clienti con diverse infrastrutture in tutti i mercati.

Durante la fase iniziale, i nostri contratti sono con i governi e forniremo le dosi in base al loro canale preferito e ai luoghi di vaccinazione designati, soggetti ad autorizzazione o approvazione normativa.

Cerchiamo di lavorare con i governi per supportare la distribuzione ai gruppi prioritari definiti e prevediamo che i punti di vaccinazione varieranno ma potrebbero includere ospedali, cliniche ambulatoriali, luoghi di vaccinazione della comunità e farmacie.

Abbiamo sviluppato piani logistici dettagliati e strumenti per supportare il trasporto, la conservazione e il monitoraggio continuo della temperatura dei vaccini.

La nostra distribuzione si basa su un sistema flessibile e just-in-time, che spedirà le fiale congelate direttamente al punto di vaccinazione.

Negli Stati Uniti, il nostro approccio di distribuzione sarà quello di spedire in gran parte dal nostro sito di Kalamazoo, Michigan, direttamente al punto di utilizzo (POU).

Utilizzeremo anche il nostro centro di distribuzione esistente a Pleasant Prairie, Wisconsin.

Utilizzeremo modalità di trasporto stradale e aereo negli Stati Uniti, dove prevediamo di essere in grado di consegnare il prodotto a qualsiasi POU entro un giorno o due.

Abbiamo anche sviluppato innovazioni di confezionamento e stoccaggio per essere adatti allo scopo per la gamma di luoghi in cui crediamo che avranno luogo le vaccinazioni.

Abbiamo appositamente progettato spedizionieri termici a temperatura controllata che utilizzano ghiaccio secco per mantenere le condizioni di temperatura di conservazione raccomandate di -70 ° C ± 10 ° C fino a 10 giorni senza essere aperti.

L’intento è quello di utilizzare i partner di trasporto strategici di Pfizer per spedire via aerea ai principali hub all’interno di un paese / regione e tramite trasporto via terra alle località di dosaggio.

Utilizzeremo sensori termici abilitati al GPS con una torre di controllo che monitorerà la posizione e la temperatura di ciascuna spedizione di vaccini lungo i percorsi preimpostati, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

Questi dispositivi abilitati per GPS consentiranno a Pfizer di prevenire in modo proattivo deviazioni indesiderate e di agire prima che si verifichino.

Una volta che una POU riceve uno spedizioniere termico con il nostro vaccino, ha tre opzioni per la conservazione:

– Congelatori a bassissima temperatura, disponibili in commercio e che possono prolungare la durata di conservazione fino a sei mesi.

– I contenitori termici Pfizer, in cui arriveranno le dosi, che possono essere utilizzate come unità di stoccaggio temporaneo riempiendo con ghiaccio secco ogni cinque giorni per un massimo di 30 giorni di stoccaggio.

– Unità di refrigerazione comunemente disponibili negli ospedali. Il vaccino può essere conservato per cinque giorni in condizioni refrigerate a 2-8 ° C.

Dopo la conservazione per un massimo di 30 giorni nel contenitore termico Pfizer, i centri di vaccinazione possono trasferire le fiale a condizioni di conservazione a 2-8 ° C per altri cinque giorni, per un totale massimo di 35 giorni.

Una volta scongelate e conservate a 2-8 ° C, le fiale non possono essere ricongelate o conservate in condizioni congelate.

Le varie opzioni di stoccaggio presso il POU consentono un accesso equo al vaccino Pfizer in aree con infrastrutture diverse.

Nel frattempo, la FAA ha fornito indicazioni agli aeroporti e alle compagnie aeree sulle misure di sicurezza da adottare per il vaccino COVID-19 di Pfizer:

La Federal Aviation Administration (FAA) ha fornito considerazioni sulla pianificazione per aiutare gli aeroporti della nazione a facilitare il trasporto sicuro ed efficiente dei vaccini COVID-19.

“Gli operatori aeroportuali hanno un ruolo unico nel trasporto di vaccini al pubblico americano”, ha affermato Steve Dickson, amministratore della FAA.

“Ogni aeroporto è diverso e noi siamo qui per supportarli e assicurarci che abbiano le informazioni di cui hanno bisogno mentre i vaccini si muovono attraverso la rete di trasporto della nostra nazione”.

Gli aeroporti dovrebbero considerare i seguenti aspetti del loro ambiente operativo per assicurarsi di essere completamente preparati per gli aeromobili che trasportano i vaccini COVID-19.

Ciò include sia gli aeroporti identificati per le spedizioni che effettueranno la transizione negli aeroporti, sia quelli che possono fungere da aeroporti alternativi / di dirottamento, anche se non saranno una destinazione primaria per gli aeromobili che trasportano vaccini COVID-19.

Assistenza aeromobile e antincendio. Gli aeroporti certificati Parte 139 avranno generalmente personale e attrezzature adeguate per gli aerei che trasportano i vaccini COVID-19. Tuttavia, alcuni aeromobili utilizzati per la spedizione di vaccini potrebbero essere più grandi dell’aeromobile utilizzato per i voli di trasporto di passeggeri che tipicamente servono quell’aeroporto. Pertanto, un operatore aeroportuale può scegliere di avere a disposizione una copertura aggiuntiva per il soccorso aereo e antincendio.

Attrezzature e procedure adeguate per la rimozione della neve. L’operatore aeroportuale può considerare la possibilità di disporre di attrezzature e personale aggiuntivi per assistere con operazioni di rimozione della neve tempestive, per liberare le piste / le vie di rullaggio per gli aeromobili che trasportano vaccini.

Adeguate aree di parcheggio per aeromobili. Gli operatori aeroportuali potrebbero voler coordinare con altri utenti in modo che le posizioni di parcheggio appropriate per supportare il tipo (i) e il numero di aeromobili coinvolti siano disponibili per gli aeromobili da trasporto vaccino quando necessario.

Coordinamento con le strutture di controllo del traffico aereo locale. Gli operatori aeroportuali dovrebbero collaborare con le loro strutture locali di controllo del traffico aereo prima e durante il movimento di qualsiasi volo di trasporto di vaccini sull’aerodromo.

Accesso prioritario all’aerodromo per i veicoli merci. Gli operatori aeroportuali possono prendere in considerazione il controllo dei veicoli a terra e una possibile area di sosta per i veicoli merci in attesa del loro carico per spostare rapidamente e in sicurezza le spedizioni di vaccini COVID-19 fuori dall’aeroporto.

Impegno della sicurezza federale e delle forze dell’ordine locali. Gli operatori aeroportuali dovrebbero prendere in considerazione un coordinamento anticipato con la Transportation Security Administration, la US Customs and Border Protection e / o le forze dell’ordine locali, se necessario per esigenze di sicurezza, riducendo al minimo i ritardi di sdoganamento e le ispezioni e il controllo del traffico veicolare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.