Flyr : i programmi sono Roma nella fase 2, Olbia e Palermo nella 3. Primi voli il 1°giugno


Nonostante la pandemia, il revamp di Norwegian, la Flyr dei Brathenns. DI proprio Eric. della Braathenns SAFE. Hanno fissato la data del primo volo il 1°giugno 2021. Il piano prevede 28-30 aerei nella fase 3, ma inizierà con due Boeing 737/800. Il target è diventare la low cost di riferimento della Norvegia.

Il processo di certificazione è già partito, gli slots sono stati già ottenuti e le vendite partiranno quanto prima, probabilmente da metà a fine aprile, a seconda di come andrà la pandemia.

“Ci sforziamo di creare un’organizzazione efficace da zero”, ha detto il CEO Wickstrom Frislid in una conferenza stampa il 27 gennaio per delineare i piani dell’azienda. “Avremo il vantaggio di partire senza il pesante fardello di un’organizzazione o di una struttura tecnica ampia, complessa e goffa”.

Flyr prevede di lanciare le prime destinazioni con due velivoli a giugno e di aumentare il numero a cinque a luglio e da sei a otto in autunno. Ciò consentirà di operare voli da Oslo verso sette destinazioni in Norvegia, oltre a Copenaghen, Nizza, Barcellona, ​​Malaga e Alicante. Ulteriori piani includono lo sviluppo di collegamenti in Scandinavia e l’espansione in Europa.

La prima e la seconda fase dello sviluppo della rete di rotte Flyr è l’entrata in un mercato altamente competitivo, si troverà di fronte la SAS e Wideroe, con le loro quote di mercato e brand awareness consolidati. Poi c’è la Norwegian che punterà nel futuro sul mercato domestico nazionale e verso il sud Europa. A seguire c’è la new entry ultra low cost carrier Wizz Air, ha recentemente aperto anche rotte nazionali in Norvegia.


ll cronoprogramma vede nella terza fase il raggiungimento di una flotta per Flyr di 28-30 aerei Boeing 737-800 da186 posti, ha affermato Wickstrom Frisled, un ex Norwegian, era il VP COO. Con l’autonomia di questi B737/800 la Flyr si potrà spingere fino alle Isole Canarie e la Turchia, due mercati amati dagli Scandinavi.

Tamti aerei, un po’ troppi per il passato, ma oggi costano praticamente nulla o sono gratis , questo il vantaggio di partire in una pandemia è la disponibilità di aerei gratuiti da parte dei proprietari e la situazione nel mercato del lavoro. Il vettore mira a impiegare fino a 10 piloti e 20 membri dell’equipaggio per aereo, con un rapporto totale di 36 dipendenti per aereo, secondo il livello di Ryanair.

Modello di business

Un modello di business ordinato e una struttura di gestione fluida, secondo Flyr, consentiranno alla società di nuova creazione di superare questa concorrenza. “È davvero un’era nuova per noi”, afferma Wickstrom Frislid. “Siamo costruiti su un modello sostenibile, il che significa che possiamo essere redditizi in una piccola organizzazione che monitora la domanda”

Una caratteristica fondamentale è che il suo programma sarà basato sulle prestazioni dei piloti e dell’equipaggio, piuttosto che sull’uso degli aerei. “Il volume dei voli aumenterà in linea con la crescita del business e con il chiaro obiettivo di massimizzare sempre la produttività delle ore per i piloti e l’equipaggio, non dipenderemo dall’uso degli aeromobili”, ha affermato Wickstrom Frislid.

I fondatori di Flyr

La compagnia aerea prevede di lavorare in forma digitale sia per i suoi processi interni che per tutte le sue comunicazioni con i passeggeri. “Non abbiamo altra eredità che la nostra esperienza. Non esistono vecchi sistemi aerei che non siano realmente digitali ”, aggiunge Wickstrom Frislid. Ciò rappresenta “opportunità completamente nuove per quello che avevamo prima”, ha detto.

Flyr in Italia

L’Italia non ha un ruolo di primo piano. I primi mercati saranno nel 2021 la Costa Azzurra e la Spagna.

Flyr apparirà timidamente in italia nella seconda fase, quando avrà ricevuto 20 aerei, allargato il network, oltre alla base di oslo, ci sarà Bergen. La rotta italiana, l’unica è la Oslo – Roma.

Nella terza fase con 28-30 aerei B737/800, sempre da Oslo si aggiungeranno Olbia e Palermo. L’estate sarà quella del 2023.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.