Il business review 2020 di Air France – KLM

il

Business Review sul network: in questo 2020 molto impegnativo, Air France e KLM hanno gestito attivamente la capacità con la maggior parte dei voli in contanti in modo incrementale positivo grazie all’attività Cargo

Networkpage2image3613468448Fourth quarterFull Yearpage2image3613475696
2020 Change Change constant currencypage2image3613483488 page2image36134840802020 Change Change constant currencypage2image3613489344 page2image3613490016
Total revenues (€m) Scheduled revenues (€m) Operating result (€m)1,986 65.5% -64.9%
1,818 -66.9% -66.2%
-881– -917 -914
9,20-60.4% 60,3%
8,571 -61.3%-61.3%
-3,722 -4,471 -4,477

I ricavi dell’intero anno 2020 sono diminuiti del 60,3% a valuta costante a 9,2 miliardi di euro. Il risultato operativo è stato pari a -3,7 miliardi di euro, in diminuzione di 4,5 miliardi di euro a valuta costante rispetto allo scorso anno. 

Sono state rafforzate le misure per preservare la liquidità, compresa la riduzione degli investimenti, misure di risparmio sui costi, negoziazioni con i fornitori sui termini di pagamento, riduzioni del personale e misure di sostegno salariale. 

Rete passeggeri: garantire la sicurezza sanitaria a bordo e adattare la rete per far fronte alle restrizioni alle frontiere

Passenger networkFourth quarterFull Yearpage2image3613537024
2020 Change Change constant currency2020 Change Change constant currencypage2image3613550768
Passengers (thousands) Capacity (ASK m) Traffic (RPK m)
Load factorTotal passenger revenues (€m) Scheduled passenger revenues (€m) Unit revenue per ASK (€ cts)
5,211 -75.6% 
34,900 -53.3% 
14,351 -77.9%
41.1% -45.8 pt 
1,126 -78.3%-78.0%
1,054 -79.0% -78.6%
3.02 -55.0% -54.1%
28,883 -67.0% 
138,168 -53.9% 
81,212 -69.2% 
58.8% -29.2 pt 
6,638 -68.6% -68.4%
6,325 -69.0% 68.8%
4.58 -32.8% –32.4%

L’attività della rete passeggeri nel quarto trimestre è stata, come anticipato, fortemente ridotta al 46% del livello dello scorso anno. L’inasprimento delle restrizioni ai viaggi, la chiusura delle frontiere e l’assenza di viaggi aziendali hanno ritardato la prevista ripresa del traffico. Ottobre e novembre sono stati deboli in termini di traffico rispetto a un dicembre più forte, grazie all’aumento del traffico natalizio nella Francia nazionale e nei Caraibi e nell’Oceano Indiano.

Il 2020 è stato un anno senza precedenti per il settore aereo e Air France-KLM con: un buon inizio a gennaio e febbraio; un blocco mondiale con voli di rimpatrio durante il secondo trimestre seguito dalle speranze di una ripresa del traffico durante l’estate e un ultimo trimestre caratterizzato da maggiori restrizioni di viaggio e traffico durante il periodo natalizio.

La capacità dell’intero anno 2020 è stata gravemente colpita dalla crisi del Covid-19, al 46% del livello dello scorso anno, mentre il traffico è diminuito del 69%, principalmente a causa delle restrizioni di viaggio in vigore.

Il Gruppo disponeva di una gestione agile della capacità ed è stato in grado di aumentare la capacità durante i periodi estivi e natalizi con prestazioni resilienti su rotte a basse restrizioni di confine (Francia domestica, Caraibi e Oceano Indiano e Africa e Medio Oriente). La rete equilibrata di Air France e KLM distribuita nelle diverse regioni del mondo è stata una forte risorsa durante la crisi del Covid-19, il che ha in parte spiegato il motivo per cui il Gruppo gestisce più capacità rispetto ai concorrenti. La strategia era quella di operare voli incrementali positivi per la liquidità e diverse rotte stavano approfittando della forte domanda mondiale di merci grazie alla capacità del settore insufficiente.

Nel corso del 2020, il Gruppo ha accelerato l’eliminazione graduale di diversi aeromobili per far fronte alla minore domanda negli anni successivi (Airbus 380, Airbus 340, Boeing 747, Canadair Jet ed Embraer 145).

Il Gruppo Air France-KLM continua a implementare i più elevati standard di sicurezza per i propri clienti e dipendenti per contrastare i rischi di trasmissione dei virus. Sia Air France che KLM hanno ottenuto 4 stelle nel “Covid-19 Airline Safety Rating” di Skytrax, uno dei punteggi più alti.

Cargo businessFourth quarterpage3image3613959760Full Yearpage3image3613964848
2020 Change Change constant currency2020 Change Change constant currencypage3image3613978432
Tons (thousands) Capacity (ATK m) Traffic (RTK m) Load factorTotal Cargo revenues (€m) Scheduled cargo revenues (€m) Unit revenue per ATK (€ cts )268 -6.8%
2,812 -24.3%
2,082 -5.7%
74.0% +14.6 pt
860 +53.9%+58.2%
764 +59.4% +63.6%
27.18 +110.5%
+116.1%page3image3614011040
880 -20.8% 
10,120 -30.7% 
6,829 -19.4%
67.5% +9.5 pt 
2,568 +19.3%  +19.9%
2,246 +21.9% +22.5%
22.20+75.9%
+76.8%

La capacità globale delle merci aviotrasportate alla fine del quarto trimestre 2020 era inferiore di circa il 20% rispetto al 2019. L’inasprimento dei livelli di domanda e offerta ha aumentato i rendimenti in misura significativa negli ultimi mesi.

Dicembre è stato l’ottavo mese consecutivo di graduali miglioramenti del mercato delle merci aviotrasportate e l’attività Cargo di Air France-KLM ha continuato a registrare una forte performance con un fatturato unitario a valuta costante in aumento del 116,1% nel quarto trimestre 2020.

La capacità Cargo 2020 del Gruppo è diminuita del 30,7%, principalmente a causa della riduzione della capacità di pancia degli aeromobili passeggeri, parzialmente compensata dall’aumento della capacità dei cargo e dei voli mini cargo (aerei passeggeri commercializzati solo con capacità di pancia). I fattori di rendimento e di carico sono stati fortemente aumentati, con un aumento dei ricavi unitari del 76,8% a valuta costante, grazie al divario tra la capacità del settore e la domanda. Il Gruppo ha beneficiato di una flotta mercantile completa di sei aeromobili e di una flotta passeggeri a lungo raggio adatta per l’attività cargo (Boeing 777, Boeing 787 e Airbus 350). Dal lato della domanda, i volumi di trasporto aereo mondiale sono in calo a causa della crisi del Covid-19, ma si prevede una ripresa in modo coerente con la crescita del commercio e della produzione industriale. Si prevede che il divario tra domanda e offerta degli ultimi mesi si ridurrà una volta che la capacità del settore aumenterà, il che dipende dalla ripresa del traffico passeggeri. Air France-KLM è pronta a trasportare i vaccini Covid-19 in tutto il mondo e li ha già consegnati con successo a diverse destinazioni. I volumi aumenteranno gradualmente durante la prima metà del 2021.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.