Swiss riporta una perdita pesante nel 2020 a causa della pandemia

il

La pandemia di Coronavirus e le restrizioni globali risultanti hanno portato a un crollo senza precedenti della domanda di viaggi aerei e dei massicci riduzioni di entrate. I ricavi totali di Swiss per il 2020 di CHF 1,85 miliardi sono stati completi del 65,2% al di sotto del loro livello precedente. L’EBIT rettificato per l’anno è stato pari a CHF -654 milioni (2019: CHF 578 milioni). I risultati molto deboli per il periodo del quarto trimestre hanno ulteriormente aumentato le perdite per l’anno nel suo complesso. Le azioni radicali avviate già nel marzo del 2020 hanno aiutato a superare le perdite in un certo grado. Ma con segni sempre più chiari dall’inizio del 2021 che l’industria aerea sta subendo importanti cambiamenti strutturali, Swiss sta ora considerando ulteriori misure per garantire la sua futura vitalità. I volumi dei passeggeri si sono ridotti a un quarto dei loro livelli del 2019, e non è prevista alcuna recupero tangibile prima della metà dell’estate 2021. La Svizzera accoglie in sostanza tutti gli sforzi per rendere il viaggio semplice e affidabile, e sta contando sull’adozione di parametri di promozione della mobilità appropriati qui che sono il più standardizzati possibile.

Come risultato della pandemia di Coronavirus e del collasso successivo dell’attività di viaggio in tutto il mondo, le linee aeree internazionali svizzere (Swiss) hanno subito un massiccio calo delle sue prenotazioni e dei suoi ricavi per il 2020. La società ha conseguito conseguentemente il suo primo risultato operativo negativo per 15 anni. I ricavi totali per l’anno sono stati pari a CHF 1,85 miliardi, circa il 65,2% al di sotto del loro livello precedente (2019: CHF 5,30 miliardi1)) e l’EBIT rettificato per l’anno è stato pari a CHF -654 milioni (2019: CHF 578 milioni). La Divisione Swiss WorldCargo della Società ha fatto un contributo sproporzionatamente elevato ai suoi 2020 risultati, in considerazione della forte domanda di servizi di trasporto merci, non da ultimo per medicinali e ulteriori articoli medici.

Un quarto trimestre molto debole aumenta ulteriormente le perdite per l’anno

Come previsto, le perdite operative svizzere aumentano ulteriormente nel quarto trimestre del 2020 a causa del deterioramento della situazione epidemiologica. I ricavi del quarto trimestre ammontano a solo CHF 311 milioni, un calo del 75,7% per il periodo precedente dell’anno precedente (Q4 2019: CHF 1,28 miliardi1)). L’EBIT rettificato per il periodo ammontava a CHF -239 milioni (Q4 2019: CHF 89 milioni).

“La pandemia di Coronavirus e le restrizioni di viaggio risultanti hanno posto una grande sfida per noi”, afferma Dieter Dieter Vranckx. “E questo, combinato con i costi fissi relativamente elevati del settore dei trasporti dell’aria, ha significato che il nostro settore è stato colpito molto più duramente di altri. Abbiamo ridotto radicalmente i nostri costi in risposta – per preservare la nostra liquidità e assicurarci che siamo nella migliore forma di business possibile per le ulteriori sfide in anticipo. “

Ampio risparmio dei costi hanno il loro effetto

Non appena la pandemia ha sviluppato, Swiss ha avviato numerose azioni per mantenere la sua liquidità e ridurre i suoi costi, adottata una società di lavoro a breve termine e differita fino a comunicare ulteriormente qualsiasi progetto e ulteriori investimenti che non erano essenziali per le sue operazioni. “Grazie a queste misure di risparmio energetico immediate e drastiche, e anche al forte contributo del WorldCargo svizzero, siamo stati in grado di mantenere le nostre perdite per il 2020 entro limiti ragionevoli”, conclude la CFO svizzera Markus Binkert. “Ci aspettavamo di segnalare risultati annuali di queste dimensioni e li hanno incorporati nella nostra pianificazione finanziaria e di liquidità. Ciò che non ci aspettavamo, “continua,” era per la situazione di peggiorare di nuovo dall’inizio di quest’anno. Stiamo ancora perdendo circa 2 milioni di CHF al giorno. Quindi ora dobbiamo intensificare ulteriormente i nostri sforzi di risparmio dei costi. “

I pacchetti d’azione sono già stati concordati con le parti sociali dell’azienda per i suoi membri dell’equipaggio di cabina e il suo personale di terra. I negoziati con i suoi piloti ‘gli aeroporti di associazione del personale su un valido accordo di manodopera collettivo adatto alle attuali tempi di crisi non sono ancora stati conclusi.

La Società si aspetta inoltre di ridurre la sua forza lavoro di circa 1.000 posizioni a tempo pieno entro la fine del 2021 attraverso una combinazione di fatturato naturale, pensionati precoci e nuovi accordi di lavoro part-time. Queste azioni includono anche una riduzione del 20% dei numeri del personale dirigono superiore. E Swiss sta inoltre riducendo il suo consiglio di amministrazione da quattro a tre membri: Chief Operating Officer Thomas Frick (61) dimetterà dalla sua funzione come previsto alla fine del marzo del 2021, ma rimarrà attivo per la società in base a un accordo basato su progetto . “Vorremmo ringraziare Thomas Frick già per i suoi numerosi anni di eccezionale servizio e impegno per la nostra azienda”, afferma Dieter Vranckx CEO Dieter Vranckx. “Durante quel periodo ha abilmente dimostrato tutte le sue capacità e competenze – non solo come membro del nostro corpo di equipaggio cockpit, ma anche nelle varie posizioni di gestione che ha tenuto, più recentemente sul nostro consiglio di amministrazione in questi tempi estremamente esigenti.” Come in passato, la funzione della Coo sarà ora eseguita anche dal CEO.

I cambiamenti strutturali richiedono ulteriori misure di ristrutturazione

Con rinnovati blocchi e restrizioni di viaggio aggiuntive imposte in risposta a nuove varianti di Coronavirus, e con il lento progresso dei programmi di vaccinazione, la situazione del mercato si è aggrappata in modo tangibile dall’inizio di quest’anno. La produzione di Swiss per marzo è a solo il 25% dei suoi livelli del 2019, e le attuali operazioni di volo minime a Ginevra hanno dovuto essere estese fino alla fine di questo mese. “La situazione è sostanzialmente deteriorata dal 2021 iniziò”, conferma il DETER DIETER VRANCKX. “Ora è chiaro che l’intera industria aerea sarà sottoposta a un cambiamento strutturale tangibile. Di conseguenza, noi a Swiss dovrà anche prendere in considerazione un ridimensionamento più radicale di quanto non abbiamo previsto fino ad oggi. E qualsiasi riduzione delle dimensioni della nostra flotta di aeromobili avrebbe anche un impatto direttamente sulla nostra rete di rotta, le nostre strutture di costo e la nostra struttura organizzativa. Ma nessuna decisione è stata ancora presa qui. “

Crollare nei numeri del passeggero

La pandemia Covid-19 ha provocato un crollo nei volumi del passeggero. Swiss2) ha trasportato un totale di 4.790.372 passeggeri nel 2020, circa il 74,5 per cento meno dell’anno precedente. Sono stati operati un totale di 48.069 voli, un declino dell’anno precedente del 68,2%. La capacità di sistemazione per l’anno è stata del 66,4% del 2019 in termini disponibili del chilometro del sedile (ASK). Il volume totale del traffico, misurato nelle entrate del passeggero-chilometri (RPK), è stato del 76,8% al di sotto del suo livello precedente. Il fattore di carico del sedile di sistema è stato pari al 57,9%, un calo annuale del 26,1 punti percentuali. Il fattore di carico del sedile per l’Europa era sostanzialmente superiore al suo equivalente a lungo raggio.

Nessun recupero prima di metà estate; Parametri di promozione della mobilità richiesta

Sfortunatamente, il recupero che era stato sperato nel primo trimestre del 2021 non è riuscito a materializzarsi. Ma con ulteriori progressi nelle vaccinazioni CovID e con la domanda che probabilmente è stata differita, Swiss prevede ancora di riportare le sue capacità a circa il 65% dei loro livelli del 2019 nel corso del periodo terzo trimestre. È probabile che il viaggio privato si riprenda prima dei viaggi d’affari qui.

“La pandemia attuale è in posa della nostra azienda le sue sfide più grandi,” Conclude il CEO Dieter Vranckx. “Abbiamo ogni fiducia, tuttavia, che Swiss può continuare a fornire la Svizzera con una vasta rete di servizi aerei diretti sia per i passeggeri che per il carico in tutto il mondo. Se dobbiamo farlo, tuttavia, avremo bisogno di avere un insieme di parametri che promuovono la mobilità in grado il più standardizzato possibile – che significa anche, per noi, la parità di trattamento di tutte le rotte di trasporto, mezzi e modalità “.

Swiss continuerà ad aiutare i propri clienti in tutti i loro piani di viaggio offrendo opzioni di riprenotazione flessibili in tutte le categorie di tariffe.

1) Swiss ha adottato nuovi principi contabili alla fine del 2019 in conformità con quelli del Gruppo Lufthansa. I ricavi totali di CHF 1,28 miliardi per il quarto trimestre e di CHF 5,33 miliardi per l’intero anno del 2019 sono stati precedentemente riportati nel marzo del 2020.

2) Escludendo Edelweiss Air

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.