Il Gruppo Qantas chiede ai dipendenti di essere vaccinati

il

Il Gruppo QANTAS richiederà a tutti i dipendenti di essere completamente vaccinati contro il COVID-19 come parte dell’impegno per la sicurezza del vettore nazionale.

I dipendenti in prima linea, inclusi l’equipaggio di cabina, i piloti e gli operatori aeroportuali, dovranno essere completamente vaccinati entro il 15 novembre 2021 e il resto dei dipendenti entro il 31 marzo 2022. Ci saranno esenzioni per coloro che per motivi medici documentati non possono essere vaccinati, che dovrebbe essere molto raro.

La politica segue la consultazione con i dipendenti di Qantas e Jetstar, incluso un sondaggio inviato a 22.000 persone per chiedere il loro parere sulla vaccinazione. Le 12.000 risposte ricevute lo rendono uno dei più grandi sondaggi singoli su questo argomento in Australia. I risultati hanno mostrato che di coloro che hanno risposto:

L’89 per cento era già stato vaccinato o sta pianificando di esserlo.
Il 4% non voleva o non poteva ricevere il colpo.
Circa tre quarti pensano che dovrebbe essere un requisito per tutti i dipendenti essere vaccinati e sarebbero preoccupati se altri dipendenti sul posto di lavoro non fossero vaccinati.
Migliaia di lavoratori dell’aviazione che supportano i voli internazionali nel Nuovo Galles del Sud, nell’Australia Meridionale e in Nuova Zelanda devono già essere vaccinati da quelle giurisdizioni. Anche diverse compagnie aeree in tutto il mondo lo hanno reso un requisito.

Annunciando la politica, il CEO di Qantas Group Alan Joyce ha dichiarato: “Avere una forza lavoro completamente vaccinata salvaguarderà le nostre persone dal virus, ma proteggerà anche i nostri clienti e le comunità in cui voliamo.

“Un membro dell’equipaggio può volare in più città ed entrare in contatto con migliaia di persone in un solo giorno. Assicurarsi che siano vaccinati, dato il potenziale di diffusione di questo virus, è così importante e penso che sia il tipo di leadership in materia di sicurezza che le persone si aspetterebbero da noi.

“Forniamo un servizio essenziale, quindi questo aiuterà a prevenire le interruzioni che possono essere causate da un solo caso positivo di COVID che chiude un impianto merci o un terminal aeroportuale”, ha affermato Joyce.

“È chiaro che le vaccinazioni sono l’unico modo per porre fine al ciclo di blocchi e chiusure delle frontiere e per molti dipendenti di Qantas e Jetstar ciò significa tornare di nuovo al lavoro. Questa è stata una delle risposte più grandi a qualsiasi sondaggio che abbiamo condotto, anche con migliaia di nostri dipendenti che si sono dimessi, il che dimostra quanto sia importante per loro.

“Da quando i vaccini sono diventati disponibili, abbiamo fortemente incoraggiato tutte le nostre persone a prendere il vaccino e stiamo offrendo un periodo di ferie retribuito per farlo. Siamo stati davvero lieti di vedere dal sondaggio che più di tre quarti di coloro che hanno risposto si sono già rimboccati le maniche almeno una volta e il 60% ha avuto entrambi i colpi.

“Molti dei nostri dipendenti hanno affermato che si sarebbero sentiti preoccupati a lavorare con colleghi non vaccinati, che è qualcosa con cui molti luoghi di lavoro in tutto il paese sono alle prese.

“Comprendiamo che ci sarà un numero molto ridotto di persone che decideranno di non vaccinarsi, e questo è un loro diritto, ma è nostra responsabilità fornire l’ambiente più sicuro possibile per i nostri dipendenti e per i nostri clienti”, ha aggiunto Joyce.

Nelle prossime settimane si svolgeranno ulteriori discussioni con i dipendenti, i loro rappresentanti per la salute e la sicurezza e i sindacati sui dettagli della politica, compreso il modo in cui verranno applicate le esenzioni mediche.

In un sondaggio separato su oltre 1000 clienti Qantas, il 92% ha affermato di aspettarsi che l’equipaggio Qantas sia completamente vaccinato.

INDAGINE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO QANTAS SULLE VACCINAZIONI

Quasi 12.000 risposte al sondaggio, che rappresentano il 60% dei dipendenti del Gruppo Qantas con sede in Australia.

L’89 per cento ha avuto almeno una dose di vaccino o ha intenzione di essere vaccinato
Il 77% ha avuto almeno una dose
Il 60% è completamente vaccinato
Il 12% ha prenotato o ha intenzione di prenotare
7% indeciso o preferisce non dire
Il 4% non vuole o non può ricevere il vaccino

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.