KLM si prepara per i paesi che introducono l’obbligo di vaccinazione

il

KLM Royal Dutch Airlines ha rilasciato questa dichiarazione:

A partire dal 14 settembre 2021, KLM richiede che tutto il personale di volo KLM che non è vaccinato contro il COVID-19 e che non può, pertanto, soddisfare i requisiti di ingresso stabiliti da alcuni paesi, riferisca il proprio stato di vaccinazione a KLM Health Services. KLM Health Services lo registrerà come restrizione di viaggio, in modo che l’equipaggio non vaccinato non venga inviato a destinazioni con requisiti di ingresso che non possono soddisfare. Ciò è in linea con le procedure standard di KLM per i membri dell’equipaggio che hanno restrizioni di viaggio per motivi personali, di visto o di salute. I gestori non hanno accesso ai motivi alla base di una restrizione di viaggio.

Dall’inizio della pandemia di COVID-19, KLM ha lavorato duramente per mantenere il più possibile la sua rete globale. Ciò significava che i clienti potevano effettuare i viaggi (necessari) e i voli cargo, comprese le spedizioni di forniture mediche e vaccini, potevano continuare. Ora vogliamo continuare a offrire ai nostri clienti quante più destinazioni possibili.

In un mondo in continua evoluzione, stiamo vedendo che sempre più paesi stanno rendendo obbligatoria la vaccinazione degli equipaggi di volo, o stanno prendendo in considerazione una tale mossa. Il 16 ottobre Trinidad & Tobago introdurrà l’obbligo di vaccinazione per gli equipaggi di volo. Anche il Canada e altri paesi hanno indicato che stanno valutando di introdurre presto un obbligo di vaccinazione per gli equipaggi di volo. Inoltre, un numero crescente di hotel in cui soggiornano i nostri equipaggi ora si aspetta che venga mostrato il certificato di vaccinazione.

Ci aspettiamo che più paesi introducano un obbligo di vaccinazione nel prossimo futuro, il che significa che non saremo in grado di inviare personale non vaccinato in queste destinazioni. Ciò può valere anche per le rotte sui paesi che hanno l’obbligo di vaccinazione per gli equipaggi di volo. Ciò è dovuto a severi requisiti di sicurezza del volo, che richiedono che sia sempre possibile per un volo cambiare rotta e atterrare in caso di emergenza. Per il momento, KLM farà del suo meglio per schierare personale con restrizioni di viaggio sui voli verso destinazioni che non hanno requisiti di ingresso. Ma, con l’aumentare del numero di paesi con obbligo di vaccinazione, aumenteranno anche le relative complicazioni operative per KLM.

KLM non obbligherà il suo personale a ricevere una vaccinazione contro il COVID-19. Questa rimane una scelta personale del dipendente. Tuttavia, KLM ha bisogno di sapere quali dipendenti non possono soddisfare determinati requisiti di ingresso e quali, di conseguenza, non possono essere impiegati in tutte le nostre destinazioni. Ai dipendenti a cui si applica questo è stato chiesto di riferire a KLM Health Services, che comunicherà la restrizione di viaggio al dipartimento di pianificazione di KLM.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.