Il nuovo Airbus A220-300 di Air France atterra a Venezia


  • Venezia scelta tra le prime destinazioni del nuovo aeromobile; 
  • Il massimo livello di comfort nelle cabine Business ed Economy;
  • L’Airbus A220-300, una leva importante per migliorare le prestazioni economiche e ambientali di Air France: costi per sedile ridotti del 10%, -20% di emissioni di CO2 e -34% di emissioni acustiche.

Il 31 ottobre, l’Airbus A220-300 di Air France ha effettuato i suoi primi voli commerciali. Oggi è stato celebrato il suo arrivo all’aeroporto Marco Polo di Venezia, la sua prima destinazione italiana, alla presenza di Barry ter Voert, Senior Vice President Air France KLM Europe e Camillo Bozzolo, Director Aviation Development SAVE Group

Siamo orgogliosi di presentare in Italia l’Airbus A220 di Air France” ha affermato Barry ter Voert, Senior Vice President Air France KLM Europe. “Questo aereo di ultima generazione è più sostenibile, economico e moderno. Incarna il nostro impegno per un’aviazione più sostenibile. Per Air France l’Italia è, se si esclude il mercato interno francese, il secondo mercato in Europa e Venezia è una delle nostre principali destinazioni italiane Siamo determinati a mantenere i clienti italiani collegati alla nostra rete globale di quasi 200 destinazioni e ad offrire loro la migliore esperienza di viaggio”.

 “Ci fa molto piacere che Air France abbia scelto l’aeroporto di Venezia come primo scalo italiano in cui presentare il nuovo Airbus A220-300 ha affermato Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale Aviation Gruppo SAVE.  L’intero settore del trasporto aereo è impegnato in un vasto e articolato programma di riduzione delle emissioni in un’ottica di sempre maggiore sostenibilità, che per il nostro aeroporto si traduce in una roadmap, una tabella di marcia, che prevede di raggiungere zero emissioni di CO2  entro il 2030. La collaborazione con le compagnie aeree, nostri primi partner, è in tal senso fondamentale per la condivisione di obiettivi e per lo sviluppo e l’applicazione di nuove tecnologie”.   

cid:64110747-0DBB-400D-A63B-B43D53D1F698

Il volo è stato operato dall’Airbus A220-300 denominato “Le Bourget”, consegnato alla compagnia a fine settembre e primo dei 60 velivoli ordinati da Air France per sostituire progressivamente gli Airbus A318, A319 e alcuni A320 entro la fine del 2025.

Dal 6 novembre l’Airbus A220-300 sarà utilizzato anche sulla rotta Parigi Charles de Gaulle–Milano Linate e, durante la stagione invernale 2021-2022, il nuovo aeromobile volerà anche tra Parigi e Bologna e tra Parigi e Roma.

Il massimo livello di comfort

L’Airbus A220-300 di Air France dispone di 148 posti, in una configurazione 3-2 (ovvero 5 posti per fila), consentendo all’80% dei clienti di beneficiare di un posto vicino al finestrino o al corridoio. Fino a 8 file nella parte anteriore dell’aeromobile possono essere dedicate ai clienti di cabina Business, che hanno un posto libero al loro fianco e beneficiano di imbarco e sbarco prioritario.

Le sue poltrone reclinabili in pelle di 48 cm, le più larghe sul mercato, sono dotate di prese USB A e C, un tavolo vassoio solido, porta bicchieri e porta tablet o smartphone integrato nello schienale.

Il velivolo è dotato delle ultime innovazioni: ampi finestrini panoramici, illuminazione che accompagna le diverse fasi del volo e ampi vani bagagli per facilitare il caricamento delle valigie. È dotato di Air France Connect, l’offerta di connettività della compagnia, accessibile durante tutto il volo e che offre tre pass, di cui uno gratuito che consente di inviare e ricevere messaggi durante il viaggio.

A bordo, l’offerta di ristorazione viene adattata all’orario di volo e all’orario di decollo. Nella cabina Business viene offerto a tutti un vassoio completo: colazione abbondante o pasto freddo firmato François Adamski, chef aziendale di Servair, Meilleur Ouvrier de France e Bocuse d´or. Completano il pacchetto una gamma di vini e champagne selezionati da Paolo Basso, miglior sommelier al mondo 2013, nonché un’ampia scelta di bevande calde e fredde. Nella cabina Economy vengono offerti gratuitamente biscotti dolci o panini con una scelta vegetariana. È inoltre disponibile una vasta gamma di bevande alcoliche e analcoliche.

Un aereo all’avanguardia 

Ultimo gioiello della flotta medio raggio di Air France, l’Airbus A220-300 è l’aereo a corridoio singolo più innovativo ed efficiente della sua categoria. Incarna l’impegno di Air France a migliorare le proprie prestazioni economiche e ambientali, con una riduzione dei costi per posto del 10% rispetto all’aeromobile che sostituisce e prestazioni energetiche senza rivali, una riduzione del 20% delle emissioni di CO2 e inquinamento acustico ridotto del 34%.

Queste caratteristiche giocheranno un ruolo decisivo nella riduzione dell’impronta ambientale di Air France e nel raggiungimento dei suoi obiettivi di sviluppo sostenibile. Entro il 2030, la compagnia aerea avrà ridotto le proprie emissioni complessive di CO2 per passeggero/km del 50% rispetto al 2005, ovvero del 15% in termini assoluti. Air France si impegna inoltre a lavorare con tutte le sue parti interessate e le autorità pubbliche per raggiungere l’obiettivo climatico di zero emissioni nette di CO2 entro il 2050.

Il rinnovo della flotta è la principale fonte di decarbonizzazione disponibile a breve termine. Air France investe 1 miliardo di euro ogni anno per integrare i velivoli di ultima generazione, Airbus A350-900 sulle rotte a lungo raggio e Airbus A220-300 sulle rotte a corto e medio raggio, con una riduzione delle emissioni di CO2 compresa tra il 20 e il 25%.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.