Il Gruppo Lufthansa rimborsa gli aiuti finanziari del governo tedesco

il

  • Rimborsata la Silent Participation II del Fondo di stabilizzazione economica – Annullati i fondi non utilizzati – Silent Participation I già rimborsata a ottobre – Lufthansa ringrazia il governo tedesco, i clienti, i dipendenti e gli azionisti per il loro sostegno

Venerdì, Deutsche Lufthansa AG ha rimborsato o cancellato tutti i fondi di stabilizzazione del governo rimanenti dalla Repubblica federale di Germania. Il rimborso è stato effettuato molto prima di quanto originariamente previsto. Ciò è stato reso possibile principalmente dalla crescente domanda di viaggi aerei, dalla rapida ristrutturazione e trasformazione del Gruppo Lufthansa e dalla fiducia dei mercati dei capitali nella società.

Ciò significa che questa mattina è stata interamente rimborsata la Silent Participation II del Fondo di stabilizzazione economica della Repubblica federale di Germania (FSE) pari a 1 miliardo di euro. Dopo che l’azienda aveva già rimborsato la Silent Participation I ad ottobre, di cui erano stati prelevati solo 1,5 miliardi di euro, anche la parte non utilizzata e residua è stata ora estinta. Lo scorso febbraio la società aveva già rimborsato un prestito KfW di 1 miliardo di euro prima del previsto. Ciò significa che tutti i prestiti tedeschi e le partecipazioni silenziose, compresi gli interessi, sono stati rispettivamente rimborsati e terminati. A questa condizione, ESF si è impegnata a vendere la propria partecipazione in Deutsche Lufthansa AG pari a ca. 14 per cento del capitale sociale entro ottobre 2023 al più tardi.

Carsten Spohr, CEO di Deutsche Lufthansa AG, afferma:
“A nome di tutti i dipendenti Lufthansa, vorrei ringraziare il governo tedesco e i contribuenti tedeschi. Nella più grave crisi finanziaria nella storia della nostra azienda, ci hanno dato una prospettiva per il futuro. Questo ci ha permesso di risparmiare più di 100.000 posti di lavoro. Siamo orgogliosi di essere stati in grado di mantenere la nostra promessa prima del previsto e di ripagare l’aiuto finanziario tedesco. Vorrei ringraziare i nostri dipendenti per il loro grande impegno e soprattutto i nostri clienti che ci sono rimasti fedeli in questi tempi difficili. Lufthansa ha potuto fare affidamento sulla Germania e la Germania può fare affidamento su Lufthansa. Rimangono molte sfide. La nostra ambizione è rafforzare la nostra posizione tra i principali gruppi aerei del mondo. A tal fine, continueremo costantemente la ristrutturazione e la trasformazione della compagnia.

Remco Steenbergen, CFO di Deutsche Lufthansa AG, afferma:
“Vorrei innanzitutto ringraziare i nostri investitori per la fiducia accordataci nella nostra azienda. Senza di loro non sarebbe stato possibile un’uscita così rapida dalle Silent Participations. Questa fiducia è per noi un obbligo per proseguire con coerenza il percorso intrapreso ristrutturare e trasformare il Gruppo. Siamo determinati a rafforzare ulteriormente il nostro bilancio, aumentare la nostra redditività e generare interessanti ritorni di capitale. I nostri obiettivi finanziari pubblicati a giugno lo dimostrano molto chiaramente. Siamo convinti che creeremo valore sostenibile per i nostri azionisti. “

Nel giugno 2020, gli azionisti di Deutsche Lufthansa AG hanno aperto la strada alle misure di stabilizzazione del Fondo di stabilizzazione economica (FSE) della Repubblica federale di Germania. Il pacchetto del governo tedesco prevedeva originariamente misure e prestiti per un totale di 9 miliardi di euro, di cui la società ha prelevato un totale di circa 3,8 miliardi di euro. Ciò include circa 306 milioni di euro con i quali l’FSE ha costruito la sua partecipazione in Deutsche Lufthansa AG.

Per rifinanziare le passività esistenti e i pacchetti di stabilizzazione del governo, la società ha adottato diverse misure di finanziamento del debito e del capitale dall’autunno 2020. In tal modo, ha beneficiato della fiducia in costante crescita dei mercati finanziari nelle prospettive future del Gruppo Lufthansa.

Nel novembre 2020 la società ha fatto un “ritorno” sui mercati dei capitali con un’obbligazione convertibile dal volume complessivo di 600 milioni di euro e un corporate bond da 1 miliardo di euro. Nel febbraio 2021, Deutsche Lufthansa AG ha nuovamente emesso con successo un’obbligazione per 1,6 miliardi di euro. Un altro collocamento obbligazionario è seguito nel luglio 2021 per un importo di 1 miliardo di euro. Nell’ottobre 2021, la società ha completato con successo un aumento di capitale. Il ricavo lordo dell’aumento di capitale è stato di 2,2 miliardi di euro. Infine, il 9 novembre 2021, il Gruppo Lufthansa è tornato ad essere attivo con successo sul mercato finanziario ed ha emesso un prestito obbligazionario per 1,5 miliardi di euro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.