Rapporto sull’intero anno del Gruppo TUI: ripartenza positiva in estate e quasi tutto esaurito nel primo trimestre invernale 2022

il

Il Gruppo TUI ha emesso questo rapporto finanziario:

L’unità del gruppo ad alto reddito TUI Hotels & Resorts e i tour operator TUI nelle regioni centrali (Germania, Austria, Svizzera, Polonia) e occidentali (Belgio, Paesi Bassi, Francia) riportano utili trimestrali positivi per la prima volta dall’inizio della pandemia
EBIT del Gruppo sottostante vicino al pareggio nel quarto trimestre sulla base della riduzione delle capacità
Flusso di cassa significativamente più forte: flusso di cassa prima delle attività di finanziamento positivo per il secondo trimestre consecutivo a 1,4 miliardi di euro da luglio a settembre
Programma Q1 2022 con il 93% quasi completamente venduto – attualmente il 69% della capacità del livello pre-crisi raggiunto (Q1 2019)
Trasformazione di successo: entra in vigore il programma di efficienza globale: circa il 60 per cento dei risparmi sui costi annuali di 400 milioni di euro annunciati dal 2023 già raggiunti nel 2021
CEO Joussen: “Abbiamo avuto una stagione estiva di successo dopo il rilancio. Le tendenze generali sono intatte. L’attività operativa di TUI è tornata e si è ripresa in modo significativo nell’ultimo trimestre finanziario del 2021. Il primo trimestre finanziario del 2022 è già quasi al completo al 93%. Ciò significa che siamo attualmente al 69 per cento delle capacità pre-crisi nel trimestre in corso. Prevediamo che l’estate 2022 e l’alta stagione dei viaggi torneranno a livelli di prenotazione simili a quelli pre-Corona 2019.”
TUI ha fatto un altro passo fuori dalla crisi con un quarto trimestre finanziario del 2021 quasi equilibrato. Grazie alla positiva ripresa del business turistico, TUI è vicina al raggiungimento del pareggio in termini di EBIT sottostante a -97 milioni di euro nel quarto trimestre del 2021 TUI Hotels & Resorts, una divisione importante e ad alto reddito per il Gruppo, così come i tour operator TUI nelle regioni centrali e occidentali, hanno riportato risultati trimestrali sottostanti positivi per la prima volta dall’inizio della pandemia. Anche il flusso di cassa prima delle attività di finanziamento è stato positivo per il secondo trimestre consecutivo. Fritz Joussen, CEO del Gruppo TUI: “Il business operativo è tornato. Stiamo generando flussi di cassa significativi e ottenendo nuovamente risultati positivi in ​​molti mercati e con i nostri hotel e i marchi di hotel TUI. Il programma del primo trimestre finanziario del 2022 è già quasi del tutto venduto. Ciò significa che attualmente stiamo raggiungendo il 69 per cento del livello pre-crisi. Prevediamo che l’estate 2022 raggiunga un livello di prenotazione ampiamente normalizzato. Strutturalmente, abbiamo anche fatto i compiti. La trasformazione del Gruppo e il programma di efficienza globale stanno procedendo molto bene. Nel 2021 abbiamo già raggiunto circa il 60 per cento dei risparmi annuali sui costi di 400 milioni di euro annunciati per il 2023. Inoltre, abbiamo ridotto il nostro debito con efficaci misure di rifinanziamento, rafforzato il bilancio e abbiamo una liquidità molto solida. Vorrei ringraziare i nostri ospiti per la loro fiducia, tutti i colleghi per il loro impegno e i nostri partner nei mercati e nelle destinazioni per il loro supporto dedicato con il successo del rilancio del turismo nel 2021″.

Q4 2021: EBIT sottostante vicino al pareggio – Divisione TUI Hotels & Resorts ad alto reddito e tour operator nelle regioni centrali e occidentali con guadagni positivi – Flusso di cassa positivo di 1,4 miliardi di euro
Nel quarto trimestre dell’anno finanziario 2021, TUI ha generato flussi di cassa chiaramente positivi e ha quasi triplicato i ricavi su base annua a 3,5 miliardi di euro (4° trimestre 2020: 1,2 miliardi di euro). Gli utili hanno quasi raggiunto il pareggio: l’EBIT sottostante è migliorato di 570 milioni di euro a -97 milioni di euro rispetto al trimestre precedente sulla base della riduzione delle capacità – inclusi effetti una tantum di -60 milioni di euro (Q4 2020: -1,03 miliardi di euro) . L’EBIT sottostante positivo è stato raggiunto per la prima volta dall’inizio della pandemia da TUI Hotels & Resorts (116 milioni di euro), segmento tradizionalmente importante per gli utili del Gruppo, e da Central Region con i mercati tedesco, austriaco, svizzero e polacco (49 milioni di euro) e Western Region con i mercati olandese, belga e francese (71 milioni di euro). Grazie alla positiva ripresa dell’attività operativa nel quarto trimestre finanziario, TUI ha registrato flussi di cassa significativi in ​​modo che il flusso di cassa prima delle attività di finanziamento fosse positivo per il secondo trimestre consecutivo a 1,4 miliardi di euro. Al 6 dicembre, TUI disponeva di 3,5 miliardi di euro di risorse finanziarie.

Prenotazioni per il 2022 ad alto livello – prezzi medi +15 per cento (inverno) e +23 per cento (estate)
Sono state effettuate oltre 1,4 milioni di prenotazioni aggiuntive dall’ultimo aggiornamento delle prenotazioni all’inizio di ottobre 2021. TUI sta attualmente registrando 4,1 milioni di prenotazioni per l’inverno 2021/22 e l’estate 2022. Il Gruppo sta attualmente pianificando la capacità per l’inverno 2021/22 con un corridoio dal 60 all’80% dell’anno pre-Corona 2019. Il 69% è già stato raggiunto nel primo trimestre finanziario 2022, con il 93% del programma del primo trimestre 2022 già venduto. Ci sarà flessibilità nel decidere se offrire capacità di programma invernale all’estremità inferiore della gamma a seconda della cosiddetta quarta ondata Corona e delle possibili decisioni politiche in merito alla variante Omicron. I piani di capacità sono regolarmente rivisti e adeguati. Per l’inverno e il prossimo anno, è chiaro che i vacanzieri scelgono offerte più convenienti, più pacchetti turistici e sono anche disposti a pianificare un budget più ampio per le loro vacanze. I prezzi medi sono circa il 15% più alti rispetto all’anno pre-crisi. Per l’estate del 2022, relativamente ben prenotata, i prezzi medi sono addirittura più alti del 23%.

La tendenza a lungo termine è intatta: le persone vogliono viaggiare
Nell’intero anno finanziario 2021, 5,4 milioni di ospiti hanno viaggiato con TUI. Il livello di prenotazione per l’anno finanziario 2022 è già incoraggiante con 4,1 milioni di prenotazioni. Il turismo rimane un mercato in forte crescita a lungo termine. Beneficia delle tendenze sociali generali che continueranno ad intensificarsi nei prossimi anni: le persone vivono più a lungo, sono più sane e più consapevoli. Molti hanno i mezzi finanziari per prendere una decisione consapevole di viaggiare. Le esperienze e gli incontri stanno diventando più importanti per molte persone delle proprietà e dei beni. Ogni volta che le restrizioni vengono revocate, la domanda aumenta immediatamente. Attualmente, tuttavia, i clienti prenotano più tardi e con breve preavviso. Joussen: “I vantaggi del nostro modello di business integrato e diversificato sono particolarmente evidenti ora che possiamo reagire rapidamente alle mutevoli condizioni di mercato. Al riavvio è stata richiesta molta flessibilità. TUI può farlo come nessun altro nel nostro settore, poiché abbiamo tutte le fasi della catena del valore di un tour operator internamente. Questo ci consente di prendere decisioni rapide e coordinate: quando riapriamo i nostri hotel in una regione, fissiamo l’orario dei voli, disponiamo degli aerei per volare a destinazione e delle squadre a terra per prendersi cura dei nostri ospiti. Tutto combacia in TUI. Questo è importante per l’esperienza di vacanza dei nostri ospiti ed economicamente efficiente per il Gruppo”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.