Il Gruppo Lufthansa beneficia di un significativo aumento della domanda nel primo trimestre del 2022 e prevede un’estate record per i viaggi di vacanza

il


La domanda aumenta notevolmente nel primo trimestre
Lufthansa Cargo ancora una volta con un risultato record
Significativamente positivo Flusso di cassa libero rettificato guidato da ottime prenotazioni
Le prospettive finanziarie sono confermate nonostante le prospettive incerte sul costo del carburante
Il Gruppo prevede di porre fine alle misure di stabilizzazione in Svizzera nel secondo trimestre


Carsten Spohr, CEO di Deutsche Lufthansa AG, ha dichiarato:
“Il mondo sta attualmente assistendo all’importanza della comprensione e della collaborazione tra le persone. L’aviazione fornisce un contributo importante in questo senso: rafforza lo scambio tra le persone. Continuiamo nella nostra missione di connettere persone, culture ed economie in modo sostenibile.

Le restrizioni al traffico aereo sono state ampiamente superate. Ora stiamo mentalmente spuntando la crisi e ancora una volta apriamo la strada: più concentrati, più efficienti e più sostenibili rispetto a prima della pandemia. Le ultime settimane in particolare hanno mostrato chiaramente quanto sia grande la voglia di viaggiare delle persone. Le nuove prenotazioni aumentano di settimana in settimana, tra i viaggiatori d’affari, ma soprattutto per vacanze e viaggi di piacere.

Le catene di approvvigionamento in tutto il mondo sono ancora interrotte mentre la domanda di capacità di trasporto rimane elevata. Ciò rende la nostra decisione strategica di rafforzare ulteriormente Lufthansa Cargo ancora più preziosa”.

Risultati primo trimestre 2022
Il Gruppo Lufthansa si è ripreso dalla diffusione della variante Omicron nel corso del primo trimestre del 2022. Dopo che l’inizio dell’anno era ancora gravato da alti tassi di infezione soprattutto nei mercati interni del Gruppo, la domanda dei clienti ha iniziato a riprendersi fortemente, soprattutto in Marzo. Oltre all’elevata domanda turistica, anche il segmento dei viaggi d’affari ha registrato una crescente ripresa.

Rispetto all’anno precedente, il Gruppo ha più che raddoppiato i ricavi a 5,4 miliardi di euro (anno precedente: 2,6 miliardi di euro). L’EBIT rettificato è stato pari a
-591 milioni di euro e quindi anche in sensibile miglioramento rispetto al trimestre dell’anno precedente, nonostante gli effetti della pandemia (anno precedente:
-1,0 miliardi di euro). Il margine EBIT rettificato è aumentato di conseguenza
-11,0 percento (anno precedente: -40,9 percento). In miglioramento anche l’utile netto di -584 milioni di euro rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (anno precedente: -1,0 miliardi di euro).

Le compagnie aeree del gruppo quadruplicano il numero di passeggeri
Il numero di passeggeri a bordo delle compagnie aeree del Gruppo è più che quadruplicato nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tra gennaio e marzo, le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa hanno accolto a bordo 13 milioni di passeggeri (anno precedente: 3 milioni).

A seguito del forte aumento della domanda di trasporto aereo durante il primo trimestre, anche la capacità disponibile è stata notevolmente aumentata verso la fine del trimestre. Tra gennaio e marzo 2022, la capacità della compagnia aerea passeggeri è stata in media del 57% rispetto al livello pre-crisi (171% in più rispetto all’anno precedente).

L’EBIT rettificato delle compagnie aeree passeggeri è stato di -1,1 miliardi di euro (anno precedente: -1,4 miliardi di euro). Il risultato è stato gravato dai bassi fattori di carico dei posti soprattutto all’inizio del trimestre, dall’aumento dei costi del carburante e dalla mancata ricorrenza di sussidi per lavoro ridotto nell’anno precedente. Tuttavia, i rendimenti sono stati vicini ai livelli pre-crisi. Sul lungo raggio, i rendimenti hanno persino superato il livello del 2019.

La forza di Lufthansa Cargo continua, Lufthansa Technik ottiene un risultato chiaramente positivo
Lo sviluppo positivo degli utili nel segmento delle attività logistiche è proseguito nel primo trimestre del 2022. Le capacità di carico in tutto il mondo continuano a essere limitate dalla mancanza di capacità ventrale negli aerei passeggeri e dall’interruzione delle catene di approvvigionamento globali, mentre la domanda rimane elevata. Ciò è andato a vantaggio di Lufthansa Cargo, che ha ottenuto ancora una volta un risultato record. L’EBIT rettificato è aumentato del 57 percento nel primo trimestre a 495 milioni di euro (anno precedente: 315 milioni di euro).

L’attività di Lufthansa Technik ha continuato a riprendersi nel primo trimestre del 2022. La domanda di servizi di manutenzione e riparazione è aumentata mentre le compagnie aeree di tutto il mondo si preparano per un’ulteriore ripresa del mercato nei prossimi mesi. Lufthansa Technik ha ottenuto un EBIT rettificato positivo di 120 milioni di euro nel primo trimestre del 2022 (anno precedente: 45 milioni di euro). La business unit ha così migliorato i suoi guadagni del 167%.

Il risultato del Gruppo LSG è in calo rispetto all’anno precedente con un EBIT rettificato di -14 milioni di euro (anno precedente: -8 milioni di euro) a causa dell’assenza di misure di sostegno del governo negli Stati Uniti. Senza questo effetto, il risultato sarebbe migliorato.

Forte free cash flow, la liquidità continua ad aumentare
Nel corso del primo trimestre del 2022 il numero di prenotazioni è aumentato notevolmente, soprattutto verso la fine del trimestre. Molte persone hanno prenotato le tanto attese vacanze pasquali ed estive durante questo periodo. Spinto dall’elevato livello delle prenotazioni in entrata, il free cash flow rettificato è stato chiaramente positivo a 780 milioni di euro (anno precedente: -953 milioni di euro). Di conseguenza, l’indebitamento netto è sceso a 8,3 miliardi di euro al 31 marzo 2022 (31 dic 2021: 9,0 miliardi
euro).

A fine marzo 2022 la liquidità disponibile della società ammontava a 9,9 miliardi di euro. In tal modo, la liquidità continua a superare l’intervallo target compreso tra 6 e 8 miliardi di euro. Ciò non include ancora la sottoscrizione di una linea di credito revolving all’inizio di aprile, che aumenta il volume delle linee di credito disponibili di 1,3 miliardi di euro. A fine dicembre 2021 la liquidità disponibile del Gruppo Lufthansa ammontava a 9,4 miliardi di euro.

A causa del positivo sviluppo della liquidità, la società intende porre fine alle misure di stabilizzazione in Svizzera prima del previsto nel secondo trimestre. Alla fine del primo trimestre, SWISS aveva prelevato 210 milioni di franchi svizzeri dalla linea di prestito statale per un totale di 1,5 miliardi di franchi svizzeri. Dopo il rimborso della quota prelevata, l’intera linea di credito viene estinta per intero.

Remco Steenbergen, CFO di Deutsche Lufthansa AG:
“La domanda si è ripresa più velocemente e più forte del previsto nelle ultime settimane. L’attuale livello di prenotazioni ci dà fiducia che i nostri risultati finanziari miglioreranno ulteriormente nei prossimi trimestri.

Dobbiamo trasferire i costi crescenti ai clienti. Inoltre, l’attuazione delle restanti misure di riduzione dei costi pari a un buon mezzo miliardo di euro contribuirà a rendere la nostra azienda il più resiliente possibile nell’attuale contesto incerto”.

Visione futura
La voglia di viaggiare delle persone è grande. Nelle ultime settimane sono stati acquistati più biglietti aerei che in qualsiasi momento dall’inizio della pandemia. La scorsa settimana (CW17), la compagnia ha venduto più biglietti aerei in una settimana rispetto allo stesso periodo del 2019. Con oltre 120 destinazioni turistiche classiche, le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa offrono più scelta di destinazioni turistiche che mai. Le destinazioni negli Stati Uniti, in Sud America e nel Mediterraneo sono particolarmente richieste. Quest’estate si prevede che più persone che mai voleranno in vacanza con le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa. Anche il volume dei viaggi d’affari nel Gruppo dovrebbe recuperare entro la fine dell’anno a circa il 70% del livello pre-crisi. A causa della continua elevata domanda nel segmento premium e dell’aumento dei livelli dei prezzi, il Gruppo Lufthansa prevede un aumento percentuale almeno a una cifra dei rendimenti medi nel resto del 2022 rispetto al 2021. Di conseguenza, i rendimenti supereranno il pre- livello di crisi del 2019.

La società prevede di offrire circa il 75% della capacità pre-crisi nel secondo trimestre del 2022. Ciò dovrebbe migliorare significativamente i risultati delle compagnie aeree passeggeri. Nei segmenti Logistica e MRO dovrebbero proseguire i trend positivi degli ultimi tre mesi.

Per l’intero anno 2022, il Gruppo Lufthansa prevede una capacità media annua delle compagnie aeree passeggeri di circa il 75%. In estate, circa il 95% della capacità pre-crisi sarà offerta sulle rotte europee a corto raggio e circa l’85% sul Transatlantico.

Tuttavia, permangono incertezze sull’ulteriore sviluppo del business dell’azienda. A causa delle variazioni estreme del prezzo del cherosene nelle ultime settimane, non è possibile prevedere con precisione l’andamento dei costi del carburante in particolare per l’intero anno. Allo stesso modo, non è possibile prevedere con precisione gli effetti della guerra in Ucraina e il significativo aumento dell’inflazione sul comportamento dei consumatori. La previsione finanziaria per l’intero anno rimane invariata per un miglioramento dell’EBIT Adjusted rispetto all’anno precedente.

Maggiori informazioni
Maggiori informazioni sui risultati delle singole business unit saranno pubblicate nella Relazione trimestrale. Sarà pubblicato contestualmente al presente comunicato stampa il 5 maggio 2022 alle 7:00 CET su http://www.lufthansagroup.com/investor-relations.

Alle 7:00 i dati sul traffico del primo trimestre 2022 saranno pubblicati su https://investor-relations.lufthansagroup.com/en/publications/traffic-figures.html.

LUFTHANSA GROUP    Jan – Mar
2022
 Jan – Mar
2021
 Change
in %
Revenue and result        
Total revenue €m 5,363 2,560 109
of which traffic revenue €m 3,833 1,542 149
Adjusted EBIT1) €m -591 -1,048 44
Adjusted EBIT margin1) % -11.0 -40.9 29.9 pts
EBIT €m -640 -1,135 44
Net profit/loss €m -584 -1,049 44
Earnings per share  -0.49 -1.75 72
Key balance sheet and cash flow statement figures        
Total assets €m 44,386 38,453 15
Cash flow from operating activities1) €m 1,496 -775  
Gross capital expenditures €m 640 153 318
Net capital expenditures €m 637 87 632
Adjusted free cash flow1) €m 780 -953  
Employees        
Employees as of 31 Mar number 104,034 111,262 -6
1) Previous year’s figures have been adjusted due to amendments in the definition of the figures

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.