Wizz fa record su tutto, anche le perdite nel trimestre al 30 giugno: 452,5 milioni di €

il

Così scrive la Wizz Air Holding plc nella sua relazione trimestrale


Wizz Air Holdings Plc (“Wizz Air” o “la Società”), la compagnia aerea europea in più rapida crescita e una delle più sostenibili, pubblica oggi risultati non certificati per i tre mesi fino al 30 giugno 2022 (“primo trimestre ” o “Q1”) per la Società.

“Durante il primo trimestre di F23 abbiamo continuato a potenziare Wizz Air mentre il COVID-19 è passato da una pandemia a un ambiente endemico. I passeggeri e le entrate sono più che quadruplicati rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, con un aumento di quasi il 20% rispetto ai livelli pre-pandemia, con il 30% in più di capacità gestita.
Mentre stiamo ricostruendo la compagnia aerea su scala più ampia, rimaniamo molto consapevoli del difficile contesto macroeconomico e operativo. I prezzi del carburante per il trimestre sono stati il ​​doppio dei livelli pre-pandemia. Le persistenti restrizioni dovute al COVID-19 sono rimaste, in particolare nei mesi di aprile e maggio, mentre la guerra in Ucraina e le interruzioni della catena di approvvigionamento che hanno colpito il controllo del traffico aereo, la sicurezza e le risorse operative a terra hanno avuto un impatto sul nostro utilizzo.
Di conseguenza, i costi unitari (CASK) per il trimestre sono stati circa il 40% più alti rispetto a quelli pre-pandemia, il 75% di questo aumento è stato determinato dall’inflazione delle materie prime, mentre i ricavi unitari (RASK) per il trimestre sono stati inferiori del 10% ai livelli pre-pandemia , principalmente in funzione di fattori di carico inferiori man mano che aumentavamo le operazioni e poiché la guerra in Ucraina ha intaccato il nostro slancio.
La nostra perdita operativa per il trimestre è stata di 285 milioni di EUR, mentre la nostra perdita netta dichiarata di 453 milioni di EUR è stata influenzata dalla forza dell’USD, causando un impatto sul cambio non monetario e non realizzato nel conto economico. La nostra liquidità si è rafforzata in modo significativo nel trimestre a 1,6 miliardi di EUR man mano che abbiamo ampliato la nostra attività.
Durante il primo trimestre F23 abbiamo investito per ristabilire il nostro collaudato modello operativo pre-pandemia, definito dai nostri principi di bassissimo costo. Stiamo vedendo i risultati di questo investimento già durante il secondo trimestre e prevediamo di ottenere un utile operativo significativo poiché le entrate e lo slancio dei prezzi continuano a migliorare”.
Commentando gli ulteriori sviluppi commerciali durante il periodo, il sig. Váradi ha aggiunto:
“Durante il trimestre ci siamo concentrati sul potenziamento della nostra rete, ripristinando la capacità nei nostri mercati principali appena al di sotto dei livelli pre-pandemia. Circa il 30% della nostra nuova capacità è stato impiegato nei mercati in cui abbiamo ampliato le nuove operazioni durante il COVID-19 (ad es. Italia, Albania, Abu Dhabi, nuove basi nel Regno Unito e nei Balcani occidentali).
Ora abbiamo adattato la nostra rete alla luce delle interruzioni della catena di approvvigionamento del settore, apportando riduzioni tattiche della capacità da giugno in poi per aumentare l’agilità della nostra attività e catena di approvvigionamento”.

Sull’estate e le prospettive, il signor Váradi ha detto:
“Ormai abbiamo la maggior parte del ramp-up estivo alle nostre spalle e prevediamo di operare circa il 30% in più di ASK in estate rispetto ai livelli pre-pandemia. Prevediamo un continuo slancio mensile delle tariffe e dei carichi totali netti durante l’estate mentre lavoriamo per massimizzare RASK – dati i costi di input più elevati – e prevediamo che RASK nel secondo trimestre migliorerà del +10% rispetto a F20.
Stiamo iniziando in modo incoraggiante a vedere la normalizzazione dei livelli di interruzione operativa poiché abbiamo ridotto l’utilizzo di circa il 5% per l’estate rispetto a F20, che continua a operare con un utilizzo leader del settore.
Continuiamo a essere leader in termini di costi e sostenibilità. La nostra struttura dei costi ex-Fuel CASK continuerà a migliorare in sequenza, il rinnovo della nostra flotta è proseguito con un numero medio di posti a sedere dell’aeromobile di 214 posti. I nostri livelli di emissioni per l’estate dovrebbero essere inferiori di quasi il 10% rispetto all’estate F20 (misurata in grammi di CO2 per RPK), poiché continuiamo a fare grandi progressi verso il nostro obiettivo 2030 di 43 g per RPK, una riduzione del 25% rispetto a F20″.
RISULTATI FINANZIARI DEL 1° trimestre
 I ricavi totali sono stati pari a 808,8 milioni di euro, con un aumento del 306,4% rispetto al primo trimestre F22:
o I ricavi dei biglietti sono aumentati del 349,6% a 392,0 milioni di euro.
o I ricavi accessori sono aumentati del 272,6% a 416,8 milioni di euro.
o Il ricavo unitario totale è aumentato del 28,7% a 3,46 centesimi di euro per chilometro posto disponibile (ASK). o Le entrate accessorie per passeggero sono diminuite del 9,0% rispetto all’F22 a € 34,2, tuttavia, rispetto all’F20
è stato comunque un aumento del 13,8% (+4,1 € per passeggero). L’aumento delle entrate accessorie per passeggero rispetto all’F20 è determinato da prezzi dinamici su pacchetti, sedili e borse, nonché dalla domanda continua dei nostri prodotti di flessibilità.
o Le entrate dei biglietti per passeggero sono aumentate del 9,0% rispetto all’F22 a € 32,2, mentre rispetto all’F20 si sono ridotte del 12,0% (in calo di € 4,4 per passeggero). Il calo delle entrate dei biglietti per passeggero rispetto all’F20 è stato determinato da una domanda più debole tra le persistenti restrizioni dovute al COVID-19 (in particolare nei mesi di aprile e maggio), la guerra in Ucraina e le preoccupazioni per le interruzioni della catena di approvvigionamento.
 I costi operativi totali sono aumentati del 255,3% a 1.093,3 milioni di euro rispetto al primo trimestre F22:
o I costi unitari totali sono aumentati dell’8,3% a 4,80 centesimi di euro per ASK, trainati da un aumento significativamente
costi unitari del carburante
o I costi unitari del carburante sono aumentati del 153,5% a 2,18 centesimi di euro per ASK.
o I costi unitari ex carburante sono diminuiti del 26,6% a 2,62 centesimi di euro per ASK, grazie al notevole miglioramento
utilizzo dei nostri asset aeronautici, con conseguente riduzione del costo unitario di ammortamento.
 La perdita statutaria del periodo è stata di 452,5 milioni di euro.
 La liquidità totale a fine giugno 2022 è aumentata a 1.583,2 milioni di euro, di cui 153,2 milioni di euro vincolati in contanti.

AGGIUNTE DI RETE
Razionalizzazione di base
 Doncaster, Regno Unito: un aeromobile
Nuove basi:
 Cardiff, Regno Unito: un aeromobile
 Venezia, Italia: due aerei
Aggiunte di velivoli di base
 Londra Gatwick, Regno Unito: quattro velivoli aggiuntivi, portando la base a cinque velivoli
 London Luton, Regno Unito: un velivolo aggiuntivo, portando la base a undici velivoli
 Roma, Italia: un velivolo aggiuntivo, portando la base a cinque velivoli
 Catania, Italia: un velivolo aggiuntivo, portando la base a tre velivoli
 Tirana, Albania: due velivoli aggiuntivi, portando la base a otto velivoli
 Katowice, Polonia: due velivoli aggiuntivi, portando la base a sei velivoli
 Varsavia, Polonia: un velivolo aggiuntivo, portando la base a otto velivoli
 Danzica, Polonia: un velivolo aggiuntivo, portando la base a sette velivoli
 Budapest, Ungheria: un velivolo aggiuntivo, portando la base a dodici velivoli

Cluj, Romania: un velivolo aggiuntivo, portando la base a sette velivoli
 Craiova, Romania: un velivolo aggiuntivo, portando la base a due velivoli
 Larnaca, Cipro: un velivolo aggiuntivo, portando la base a due velivoli
Oltre ad annunciare nuove rotte attraverso la sua rete europea, Wizz Air ha anche annunciato il lancio di nuove rotte per Dammam, il Regno dell’Arabia Saudita da Roma, Vienna e Abu Dhabi.
AGGIORNAMENTO FLOTTA
Ampliamento della flotta a 157 aeromobili con l’aggiunta di otto nuovi aeromobili A321neo nel trimestre. Degli otto nuovi aeromobili A321neo, due sono stati finanziati con operazioni di Sale e Leaseback, mentre sei hanno utilizzato operazioni JOLCO. Allo stesso tempo, abbiamo restituito ai noleggiatori quattro aeromobili A320ceo fuori locazione, aumentando i posti medi per aeromobile a 214 posti. L’età media degli aeromobili di Wizz Air è di 4,9 anni, una delle flotte più giovani di qualsiasi grande compagnia aerea. Per il resto dell’F23 prevediamo 36 consegne di nuovi aeromobili A321neo, mentre 11 aeromobili A320ceo raggiungeranno la fine del noleggio e usciranno dalla flotta.
AGGIORNAMENTO SULLA SOSTENIBILITÀ
 Wizz Air è stata riconosciuta come compagnia aerea leader nei viaggi sostenibili, migliorando le sue valutazioni di sostenibilità negli ultimi anni. Sostenendo il suo impegno per la sostenibilità ed evidenziando i motivi principali per cui è la scelta più ecologica per il volo, Wizz Air ha lanciato, all’inizio del 2022, la campagna “Fly the Greenest” e il 27 giugno Wizz Air è stata riconosciuta come la “Più Compagnia aerea a basso costo sostenibile” nell’ambito dei World Finance Sustainability Awards 2022, annunciati nel numero estivo di quest’anno della rivista World Finance. World Finance ha elogiato il continuo impegno di Wizz Air per la sostenibilità, in particolare il suo ambizioso programma di rinnovo della flotta e altre iniziative per il risparmio di carburante.
 A giugno, Wizz Air ha pubblicato il suo rapporto annuale sulla sostenibilità per F22, inclusa la sua divulgazione TCFD con un’analisi del rischio climatico migliorata, e ha riportato per la prima volta in modo completo le emissioni di gas serra dell’azienda per gli Scope 1,2 e 3. Come passaggio chiave nel riconoscimento dell’impatto delle emissioni indirette, ad aprile l’azienda ha implementato una politica di approvvigionamento sostenibile.
 Il 28 giugno, Wizz Air ha operato il suo primo volo dimostrativo ecologico tra Bucarest e Lione in occasione della conferenza sulla mobilità sostenibile “Connecting Europe Days 2022” della Commissione europea. Portate al livello successivo attraverso l’aeromobile Airbus A321neo, un punto fermo nell’aviazione durevole, le operazioni dimostrative ecologiche che utilizzano carburante per aviazione parzialmente sostenibile (SAF) sono state un momento cruciale per Wizz Air. Durante le operazioni di dimostrazione, Wizz Air ha prelevato 4,5 tonnellate di una miscela di carburante SAF, composta per il 30% da carburante SAF puro e per il 70% da Jet A1. Ciò ha aiutato Wizz Air anche a raggiungere le emissioni attualmente più basse possibili per passeggero-chilometro in Europa grazie alle compagnie aeree che partecipano a questo sforzo sostenibile.
 Wizz Air è favorevole alle indicazioni recentemente approvate nelle posizioni delle istituzioni dell’UE sul pacchetto sul clima Fit for 55. Il Parlamento europeo (PE) e il Consiglio dell’Unione europea (Consiglio) hanno proposto elementi che abbiamo anche sostenuto per raggiungere condizioni di parità:
o RefuelEU Aviation: il PE ha proposto di includere una flessibilità per il carburante sostenibile per l’aviazione (SAF).
meccanismo, che aiuterebbe le compagnie aeree a soddisfare i mandati di combinazione SAF quando operano in regioni con possibilità limitate (o zero) di acquistare SAF a un prezzo favorevole. Il Consiglio ha proposto un Fondo per l’aviazione sostenibile a sostegno dell’innovazione, in cui sarebbe incluso questo meccanismo.
o Proposta del sistema di scambio di quote di emissione (ETS) per l’aviazione: il PE ha proposto di estendere il campo di applicazione a tutti i voli in partenza dal SEE e di creare quote SAF per far fronte alla differenza di prezzo.
 Le emissioni di CO2 di Wizz Air per passeggero/km sono state pari a 59,6 grammi per passeggero/km per i successivi 12 mesi fino al 30 giugno 2022 con un miglioramento significativo per Wizz Air quest’anno, contribuendo al raggiungimento costante dei livelli di CO2/RPK pre-pandemia dei nostri livelli di CO2/RPK.

MODIFICHE AL TEAM DIRETTIVO
Nell’aprile 2022 Alexandra Avadanei è stata promossa alla posizione di Revenue Officer. Alexandra è entrata a far parte di Wizz Air come assistente di cabina nel gennaio 2009 e da allora ha ricoperto diversi ruoli dirigenziali.
Nel luglio 2022, Yvonne Moynihan è entrata a far parte di Wizz Air come Corporate Officer. Nel suo precedente ruolo, Yvonne è stata consigliere generale e segretaria del consiglio di Vueling Airlines con sede a Barcellona. In precedenza, ha lavorato per cinque anni per Ryanair come consulente legale, con sede a Dublino.
Nel luglio 2022, Owain Jones è stato nominato alla carica di responsabile dello sviluppo. Owain è entrato a far parte di Wizz Air come General Counsel nel settembre 2010 e ha ricoperto il ruolo di Chief Corporate Officer, Managing Director Wizz Air UK e Chief Supply Chain and Legal Officer.Con queste nuove nomine stiamo migliorando ulteriormente la nostra capacità di leadership mentre continuiamo a dimostrare un’eccezionale agilità nel perseguimento di essere l’ultimo vincitore dei costi strutturali nel settore.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.