Air New Zealand riporta una perdita prima delle tasse di 810 milioni di dollari

il


Air New Zealand ha pubblicato questo rapporto finanziario:

Sintesi finanziaria 2022

Perdita prima di altri elementi significativi e tassazione di 725 milioni di dollari1, rispetto ai 444 milioni di dollari dell’anno precedente
Perdita legale prima delle tasse di $ 810 milioni
I ricavi operativi aumentano del 9% a 2,7 miliardi di dollari, trainati dalle prestazioni di Cargo
La ricapitalizzazione è stata completata a maggio, raccogliendo 2,2 miliardi di dollari
Liquidità di $ 2,3 miliardi al 23 agosto
In un anno di continui colpi di scena, Air New Zealand ha ricapitalizzato la propria attività e, nell’ultimo trimestre, ha registrato una domanda di viaggi superiore al previsto, gestendo al contempo l’aumento dei costi e una pandemia in corso.

La compagnia aerea ha annunciato oggi una perdita prima di altre voci significative e una tassazione di 725 milioni di dollari per l’anno finanziario 2022, coerentemente con le linee guida fornite al mercato a giugno. La perdita legale prima delle tasse è stata di 810 milioni di dollari2.

Sebbene l’anno finanziario si sia concluso con forza dopo la riapertura graduale dei confini della Nuova Zelanda a partire da marzo, i ricavi operativi della compagnia aerea di 2,7 miliardi di dollari sono stati significativamente influenzati dalle restrizioni di viaggio legate alla pandemia.

I ricavi del carico e quelli domestici hanno contribuito ad aumentare le entrate complessive del 9%, tuttavia i prezzi elevati del carburante e la riduzione dei voli per gran parte dell’anno hanno comportato una perdita per il periodo.

L’amministratore delegato di Air New Zealand, Greg Foran, ha affermato che la compagnia aerea ha continuato a essere guidata da una strategia chiara, muovendosi abilmente per affrontare il cambiamento continuo, concentrandosi sul fare la cosa giusta per i suoi stakeholder.

“Per i clienti, ci siamo concentrati sul ripristino dei servizi, sul mantenimento della scelta delle tariffe e sul lancio di innovazioni per migliorare il loro viaggio con noi. Per il nostro straordinario staff abbiamo fornito premi una tantum per riconoscere il loro continuo extra mahi, e per le nostre comunità siamo stati ossessionati dalle prestazioni operative, che guidano i servizi affidabili da cui dipendono”, afferma Foran.

“Per i nostri azionisti, il cui supporto ha alimentato l’attività per la crescita futura, abbiamo completato una ricapitalizzazione di successo che è stata strutturata per essere equa nei confronti dei nostri azionisti, compresi quelli che non hanno accettato l’offerta di diritti”.

Il signor Foran ha affermato che le entrate del carico hanno continuato a fornire un contributo importante alle prestazioni dell’azienda, con un aumento del 32% a $ 1,0 miliardi. Ulteriori voli nell’ambito dei programmi di trasporto aereo di merci del governo neozelandese e australiano hanno contribuito con 403 milioni di dollari a tali entrate. Con i confini ora in gran parte riaperti, lo schema australiano è terminato e quello neozelandese si sta riducendo e cesserà entro la fine di marzo 2023.

Saldamente nella fase di “rivitalizzazione” del viaggio “sopravvivere, rianimare, prosperare”, Foran afferma che l’ambiente attuale è caratterizzato da forti riserve nonostante le sfide in corso.

pagina1immagine656450656 pagina1immagine656450960

1 La perdita prima degli altri elementi significativi e della tassazione rappresenta gli utili dichiarati in conformità con gli IFRS (Utili statutari) dopo aver escluso 2 voci che per la loro dimensione o natura richiedono un’informativa separata per aiutare a comprendere la performance finanziaria sottostante del Gruppo. La perdita prima degli altri elementi significativi e della tassazione è riportata nella Nota 3 del bilancio annuale certificato del Gruppo 2022

Quando le restrizioni di viaggio hanno iniziato ad essere revocate a marzo, l’azienda ha registrato una forte ripresa delle prenotazioni e dei ricavi. Questa tendenza continua, con livelli di prenotazione elevati fino a luglio e agosto. Anche le prenotazioni aziendali sono incoraggianti e stanno tendendo strettamente ai livelli pre-Covid.

Il signor Foran ha fatto riferimento alle modifiche agli orari di metà agosto della compagnia aerea, che hanno ridotto i posti dell’1,5% fino alla fine di marzo 2023, come un altro esempio di fare la cosa giusta per le parti interessate.

“Come abbiamo visto all’estero, la domanda di viaggio è molto più forte di quanto chiunque si aspettasse. Ma operiamo in un mercato del lavoro molto ristretto con prezzi elevati del carburante, condizioni economiche difficili e i più alti livelli di malattia dei dipendenti da oltre un decennio.

“I nostri sforzi di riassunzione e capacità di addestramento sono stati eccellenti, così come il lavoro per riportare in volo il nostro Boeing 777-300ER, ma l’esperienza per alcuni dei nostri clienti e l’impatto sul nostro personale in prima linea quest’inverno sono stati inaccettabili, quindi ci siamo adattati ancora una volta.

“Avendo modificato il nostro programma per fornire ai clienti una maggiore sicurezza sui loro piani di viaggio per la primavera e l’estate in arrivo, sono estremamente grato per il lavoro svolto da Air New Zealand whānau per consegnare più di 25.000 voli nei soli giugno e luglio”.

La compagnia aerea ha anche preso decisioni di investimento a sostegno della sua strategia Kia Mau. Questi includono il piano per spostare la forza lavoro di Auckland nel campus dell’aeroporto, l’investimento in un nuovo hangar nell’aeroporto di Auckland e la decisione di chiudere la sua unità aziendale Gas Turbines entro la metà dell’anno solare 2023.

Therese Walsh, presidente di Air New Zealand, ha ringraziato Greg e il team di Air New Zealand per un anno in cui la compagnia aerea non solo ha gestito sfide significative, ma ha anche introdotto modifiche che forniranno servizi migliori ai clienti e compiuto progressi sui loro obiettivi di sostenibilità a lungo termine.

“La continua capacità della compagnia aerea di affrontare con attenzione una pandemia in corso guardando oltre l’orizzonte sta diventando una capacità fondamentale. Durante l’introduzione e la rimozione dei requisiti di vaccinazione per i viaggi nazionali, ci sono stati i preparativi per il nostro lancio a New York e il completamento dei progetti per la nostra nuova esperienza di cabina Boeing 787 Dreamliner.

“Per i nostri membri AirpointsTM sono stati aggiunti più di 2.000 nuovi prodotti al nostro negozio AirpointsTM e l’introduzione di Flexipay, in modo che i clienti possano godere di ancora più opzioni di acquisto online. Sono particolarmente entusiasta della nostra app di nuova generazione, che offrirà ai clienti un’esperienza di viaggio più fluida quando verrà lanciata nei prossimi mesi.

“Ad aprile abbiamo annunciato ‘Flight NZ0’, un programma per coinvolgere i clienti mentre lavoriamo verso l’azzeramento delle emissioni nette di carbonio entro il 2050. Siamo stati la seconda compagnia aerea al mondo ad annunciare un obiettivo provvisorio basato sulla scienza per il 2030 e continuare a fare progressi nell’aviazione sostenibile tecnologia aeronautica a carburante e emissioni zero.

“Durante l’anno abbiamo anche apportato miglioramenti alla retribuzione e alle condizioni per il nostro personale, regolando 12 contratti collettivi di lavoro, aumentando la retribuzione base dei nostri lavoratori in prima linea e riavviando i pagamenti degli incentivi al personale con contratti di lavoro individuali per garantire di mantenere il nostro team dedicato .”

Dame Therese ha riconosciuto il supporto che la compagnia aerea ha ricevuto dai suoi azionisti nel corso di un difficile periodo di due anni.

“Dal prestito della Corona fornito nei primi giorni della pandemia, allo schema di supporto per il trasporto aereo di merci che ci ha aiutato a rimanere in contatto con i principali mercati di esportazione, alla ricapitalizzazione di 2,2 miliardi di dollari completata a maggio che ha consentito a migliaia di azionisti di prendere parte al rifornimento di carburante della compagnia aerea per successo. Abbiamo ricevuto un supporto significativo da tutti i nostri azionisti e per questo siamo veramente grati”.

Forte posizione di liquidità con dividendo sospeso

Al 23 agosto 2022, la compagnia aerea ha una liquidità disponibile di $ 2,3 miliardi, composta da circa $ 1,9 miliardi in contanti e $ 400 milioni di fondi disponibili sulla struttura di prestito standby non garantito con la Corona. Il saldo di cassa include $ 200 milioni di azioni rimborsabili emesse che la compagnia aerea intende riscattare una volta che il nostro recupero sarà ulteriormente progredito.

Il Consiglio non prevede di prendere in considerazione il pagamento dei dividendi prima che gli utili della compagnia aerea si riprendano sostanzialmente e nel contesto di un contesto economico e di una ripresa più ampia e solidale.

Prospettive per il 2023

Con i confini ora aperti alla maggior parte dei mercati della compagnia aerea, Air New Zealand prevede che l’anno finanziario 2023 rappresenterà il primo anno intero di volo ininterrotto di passeggeri dall’inizio della pandemia.

La capacità di volo totale per l’anno finanziario 2023 dovrebbe essere compresa tra il 75% e l’80% dei livelli pre-Covid. Su questa base, la compagnia aerea prevede un significativo miglioramento della performance finanziaria rispetto all’anno finanziario 2022.

Dato il grado di incertezza sulla volatilità dei prezzi dei carburanti, il rischio di una recessione globale e altri fattori macroeconomici, comprese le pressioni inflazionistiche sui costi, al momento non verranno fornite indicazioni sugli utili.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.