Emirates introdurrà da dicembre la Premium Economy su altre cinque città con Airbus A380 recentemente modificati

il



Emirates ha annunciato oggi l’intenzione di debuttare con i suoi A380 recentemente adattati con le sue ultime cabine Premium Economy in cinque nuove città a partire da dicembre: New York JFK, San Francisco, Melbourne, Auckland e Singapore. La compagnia aerea aggiungerà anche più posti in Premium Economy sui servizi per Londra Heathrow e Sydney, poiché i suoi aeromobili recentemente migliorati con cabine rinnovate entrano in servizio di linea.

La compagnia aerea mira a offrire ai clienti maggiori opportunità di provare il suo acclamato prodotto Premium Economy e i suoi ultimi piani di implementazione vedranno anche 85 A380 di nuovo in cielo entro dicembre, al momento giusto per soddisfare la domanda di viaggio di fine anno.

Gli A380 potenziati di Emirates con Premium Economy per New York JFK, San Francisco, Melbourne, Auckland e Singapore opereranno come segue:

A New York JFK, Emirates opererà con il suo A380 recentemente adattato su EK203 ed EK 204, a partire dal 1° dicembre.
Ad Auckland, Emirates debutterà con la sua cabina Premium Economy su EK 448 e EK 449, a partire dal 15 gennaio 2023.
Dal 1° febbraio 2023, Melbourne diventerà la seconda destinazione australiana ad essere servita con l’esclusivo A380 Emirates dotato di Premium Economy. I servizi saranno distribuiti su EK 406 e EK 407.
San Francisco diventerà la seconda destinazione degli Stati Uniti ad essere servita dall’A380 retrofit con interni rinnovati su EK 225 e EK 226, a partire dal 15 febbraio 2023.
L’A380 potenziato con Premium Economy di Emirates atterrerà per la prima volta a Singapore il 1° marzo 2023, operando come EK 354 e EK 355.
Emirates aggiornerà anche i suoi orari per Londra Heathrow, Sydney e New York JFK con il suo aeromobile A380 retrofit che opera sui seguenti servizi:

Dal 15 dicembre 2022, Sydney diventerà la prima città della rete Emirates a offrire posti in Premium Economy su tutti i voli, con l’introduzione degli aerei retrofittati della compagnia aerea su EK 414 e EK 415.
Dal 1° gennaio 2023, London Heathrow riceverà il suo terzo servizio giornaliero con Premium Economy, con il nuovo prodotto che debutterà su EK 005 ed EK 006.
Dal 15 marzo 2023, Emirates opererà il suo secondo A380 con Premium Economy per New York JFK su EK 201 e EK 202.

Emirates avvierà anche i servizi A380 con un debutto in Premium Economy per Christchurch dal 26 marzo 2023, come estensione del servizio da Dubai a Sydney, operando con EK 412 e EK 413.

Ridimensionamento delle operazioni dell’A380

Con la domanda di viaggi più forte degli ultimi due anni, Emirates offrirà ai clienti più scelta e un’esperienza migliore poiché aumenterà i servizi dell’A380 verso 42 destinazioni entro la fine di marzo 2023. Parallelamente, la compagnia aerea sta ottimizzando la sua rete per soddisfare forte domanda e migliorando i suoi orari esistenti per oltre 400 partenze A380 da Dubai, offrendo 460.000 posti settimanali A380 entro marzo 2023, inclusi 81.000 posti nelle sue cabine premium, offrendo il meglio in termini di comfort per il cliente.

Entro la fine dell’anno, la compagnia aerea servirà quasi un terzo della sua rete con la sua ammiraglia su 85 A380 poiché sbloccherà più destinazioni come Houston, Bengaluru, Perth, Auckland, Hong Kong e Kuala Lumpur, con altre città che saranno annunciate nel prossime settimane. Con un elenco ampliato di città, Emirates avrà recuperato il 75% della sua rete A380 pre-pandemia. La compagnia aerea sta inoltre aggiungendo frequenze alle città popolari già servite dalla sua ammiraglia, portando maggiore resilienza e stabilità alle sue operazioni.

Alzare l’asticella per i viaggi aerei premium

Da quando Emirates ha debuttato con la sua Premium Economy Class a Londra, Parigi e Sydney, la risposta dei clienti è stata straordinariamente positiva con una domanda che ha superato le aspettative, dimostrando il suo fascino e la volontà dei viaggiatori di scambiare e provare il lusso tranquillo e l’esperienza meticolosamente personalizzata che offre.

Su un Emirates A380 di quattro classi, la cabina Premium Economy si trova nella parte anteriore del ponte principale con 56 posti disposti in una configurazione 2-4-2. In cabina, ogni centimetro di spazio anticipa le esigenze dei clienti con una generosa inclinazione e larghezza del sedile per lavorare e rilassarsi e caratteristiche personalizzate che offrono funzionalità e comodità come punti di ricarica sul sedile e un tavolo da cocktail laterale. L’esperienza è completata da servizi di volo sapientemente curati, un menu fantasioso e un’ampia scelta di bevande.

L’esperienza dell’A380 di Emirates ha da tempo portato il comfort dei passeggeri a nuovi livelli, con un’ampia suite di prodotti che trasformano il viaggio stesso in una destinazione, incluso uno degli schermi più grandi del settore per consentire ai clienti di godersi il pluripremiato sistema di intrattenimento in volo della compagnia aerea , Ghiaccio. I clienti che viaggiano nelle cabine di First e Business Class possono godere delle caratteristiche distintive dell’aeromobile come la popolare Onboard Lounge e i sedili completamente piatti in Business Class, nonché suite private e Shower Spa in First Class.

Emirates ha recentemente annunciato l’intenzione di dare il via al suo programma di retrofit della flotta, consistente in un investimento multimiliardario per garantire che i clienti continuino ad avere la migliore esperienza in cielo. A partire da novembre, la compagnia aerea inizierà un intenso lavoro di aggiornamento e retrofit delle cabine interne di 67 Airbus A380 e 53 Boeing 777, con un aeromobile che entrerà in servizio ogni 16 giorni. Entro il 2025 saranno installati quasi 4.000 nuovi posti in Premium Economy, 728 suite di First Class rinnovate e oltre 5.000 posti in Business Class aggiornati a un nuovo stile e design.

Emirates è il più grande operatore mondiale dell’A380, con 118 aerei a due piani nella sua flotta. Da quando ha iniziato a volare l’A6-EVF, il primo A380 riattivato nel 2020, la flotta operativa ha effettuato oltre 31.000 viaggi in tutto il mondo, trasportando oltre 10 milioni di passeggeri.

In altre notizie, quest’estate Emirates ha trasportato oltre 10 milioni di passeggeri su quasi 35.000 voli verso 130 destinazioni.

Avendo previsto il forte ritorno della domanda di viaggio, Emirates ha lavorato a stretto contatto con i suoi partner aeroportuali per operare come programmato, ridurre al minimo le interruzioni di viaggio e portare i clienti alle vacanze e ai viaggi programmati per vedere amici e familiari in tutto il mondo durante l’estate.

La compagnia aerea ha anche intensificato le operazioni per soddisfare la domanda dei clienti durante questo periodo intenso, ripristinando i servizi giornalieri per Londra Stansted e aumentando i voli verso 33 città su rotte popolari in Europa, Asia e Medio Oriente, nonché verso i luoghi di vacanza preferiti come il Seychelles, Maldive, Messico e Miami.

A giugno, Emirates ha aggiunto Tel Aviv alla sua rete globale ea luglio ha aggiunto un terzo volo giornaliero per Londra Gatwick per servire i viaggiatori colpiti dai tagli di capacità a Heathrow.

L’iconico Emirates A380, il jet commerciale più grande del mondo, è stato utilizzato anche per soddisfare l’elevata domanda dei clienti in oltre 30 città intorno alla sua rete.

A terra, la compagnia aerea ha riaperto e operava 32 lounge Emirates esclusive, di cui 25 lounge dedicate nei principali aeroporti della sua rete, per offrire ai frequent flyer e ai viaggiatori premium un comodo rifugio dove riposarsi e rinfrescarsi durante il viaggio. La compagnia aerea ha anche ripristinato il suo marchio di trasferimenti aeroportuali gratuiti con Chauffeur Drive per i clienti di First e Business Class in quasi tutte le città che serve.

Dubai International (DXB) è l’aeroporto internazionale più trafficato del mondo. Con milioni di clienti Emirates in arrivo, in partenza e in transito attraverso DXB ogni mese, la compagnia aerea ha assicurato operazioni senza intoppi nel suo hub 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con uno stretto coordinamento e risorse aggiuntive distribuite in tutto l’ecosistema dell’aeroporto.

I viaggiatori hanno beneficiato degli investimenti della compagnia aerea in servizi e iniziative digitali per ridurre i tempi di attesa in aeroporto e facilitare un flusso regolare per i clienti per completare le loro formalità e arrivare dove stanno andando.

Durante i mesi estivi:

oltre 3,8 milioni di viaggiatori attraverso la rete hanno effettuato il check-in online tramite emirates.com e l’app Emirates
oltre 500.000 viaggiatori hanno utilizzato i 22 chioschi per il check-in self-service e i 38 depositi bagagli nel Terminal 3 di Dubai
oltre 11.000 viaggiatori hanno utilizzato i servizi di check-in a domicilio di Emirates, gratuiti per i passeggeri di prima classe in partenza da Dubai, saltando completamente la coda per il check-in in aeroporto e procedendo direttamente all’immigrazione
Emirates continua a ricostruire la propria rete e capacità man mano che le restrizioni di viaggio si allentano. Attualmente opera al 74% della sua rete/capacità pre-pandemia e prevede di aumentarla all’80% entro la fine dell’anno. La compagnia aerea inizierà anche a novembre un programma di retrofit da 2 miliardi di dollari per equipaggiare 120 aeromobili con i suoi ultimi prodotti di bordo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.