Ryanair chiede l’intervento di alcuni Governi stranieri sugli scioperi dei controllori di volo francesi

il

RYANAIR CHIEDE AI GOVERNI DI REGNO UNITO, IRLANDA, ITALIA E SPAGNA DI INTERVENIRE PER PROTEGGERE I SORVOLI IN CASO DI SCIOPERO DEI CONTROLLORI DI VOLO FRANCESI

Ryanair oggi (giovedì 29 settembre) invita i governi di Regno Unito, Irlanda, Italia e Spagna ad agire per proteggere i propri cittadini e i sorvoli da/per i loro Paesi evitando in tal modo che migliaia di voli di cittadini britannici, irlandesi, italiani e spagnoli vengano cancellati a causa degli scioperi dei controllori di volo francesi, che, nonostante le false promesse, hanno causato ancora oggi un’interruzione di massa dei viaggi aerei da/per questi Paesi.

Ryanair lamenta il fatto che ancora una volta, oggi, il Governo francese utilizzi la legislazione sui servizi minimi per proteggere i voli francesi e i cittadini francesi, causando invece ritardi e cancellazioni per migliaia di passeggeri che viaggiano verso Regno Unito, Irlanda, Italia e Spagna e sorvolano semplicemente la Francia. Poiché la Commissione Europea ha ripetutamente fallito nel proteggere il mercato unico europeo dei viaggi aerei, Ryanair ora chiede a questi singoli Governi di proteggere i propri cittadini e gli operativi dei loro voli, chiedendo che i sorvoli sulla Francia non siano più dirottati a causa dei controllori di volo francesi che chiudono i cieli sulla Francia per i passeggeri che viaggiano da/per questi Paesi, tutelando solo i voli dei cittadini francesi e i voli domestici.

Il CEO di Ryanair, Michael O’Leary, ha dichiarato:

“Siamo stanchi di queste ripetute interruzioni e cancellazioni dei voli causate da sindacati minori dei controllori di volo francesi e dalla politica del Governo francese che prevede l’utilizzo del servizio minimo per proteggere i voli francesi per i cittadini francesi interrompendo migliaia di voli che sorvolano la Francia per migliaia di cittadini dell’UE che non viaggiano da/per la Francia.

La Commissione Europea guidata da Ursula von der Leyen continua a restare inerte mentre il mercato unico europeo per i viaggi aerei viene colpito da questi -sindacati minori dei controllori di volo francesi; se la Commissione Europea non agisce per proteggere i propri cittadini, allora devono intervenire i Governi nazionali.”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.