James Hogan lascerà Etihad

il

ETIHAD AVIATION GROUP ANNUNCIA IL PROCESSO DI CAMBIAMENTO DEL PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO
JAMES HOGAN LASCIERÀ IL SUO RUOLO DI PCEO NELLA SECONDA METÀ DEL 2017

Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti – Il Consiglio di Amministrazione di Etihad Aviation Group ha annunciato oggi che James Hogan si dimetterà da Presidente e Chief Executive Officer della compagnia nella seconda metà del 2017. Il Consiglio e Hogan avevano inizialmente avviato il processo di cambiamento lo scorso anno, con la costituzione a maggio di Etihad Aviation Group, un gruppo globale diversificato che opera nel settore dell’aviazione e dei viaggi.

Commentando il lavoro di Hogan in #Etihad, il presidente del board di Etihad Aviation Group H.E. Mohamed Fadhel Al Mubarak Mazrouei ha dichiarato: “Siamo molto grati a James. In soli dieci anni, ha supervisionato la crescita della società da un vettore regionale con 22 aerei ad una compagnia aerea globale che conta 120 velivoli, con partnership azionarie con 7 compagnie aeree che insieme servono più di 120 milioni di ospiti ogni anno. È una compagnia che ha fissato nuovi parametri di riferimento per il servizio e l’innovazione. Sotto la sua guida, l’azienda ha dato nuove opportunità a migliaia di emiratini e ha rappresentato un elemento chiave nella crescita notevole di Abu Dhabi e degli Emirati Arabi Uniti. Ci auguriamo che James continui a collaborare con Abu Dhabi in modo nuovo”.

James Hogan ha commentato: “Sono molto orgoglioso di quello che abbiamo costruito insieme al Board e ai miei 26.000 colleghi in Etihad, così come lo sono per il contributo importante della compagnia agli Emirati Arabi Uniti e alla crescita di Abu Dhabi. L’ultimo decennio ha visto risultati incredibili, ma è solo il primo capitolo della storia di Etihad”.

Commentando le attuali priorità di business, H.E. Mazrouei ha dichiarato: “Per posizionare l’azienda verso risultati costanti in un mercato ricco di sfide, il Consiglio di Amministrazione e il top management continueranno a lavorare ad un’analisi strategica della società. Dobbiamo fare in modo che la compagnia aerea abbia giuste dimensione e forma. Dobbiamo continuare a migliorare l’efficienza dei costi, la produttività e i ricavi. Dobbiamo progredire e regolare le nostre partecipazioni azionarie nelle compagnie aeree, fermo restando il nostro impegno nell’attuale strategia”.

Il mese scorso, Etihad Airways ha annunciato un piano per creare una nuova compagnia aerea leisure in Europa attraverso una joint venture con TUI AG. Sono stati inoltre annunciati un nuovo accordo di codesharing con Lufthansa ed un accordo di leasing di aeromobili tra airberlin e Lufthansa. In qualità di azionista di minoranza, Etihad sta partecipando attivamente alla prossima fase del piano di ristrutturazione di Alitalia.

H.E. Mazrouei ha aggiunto: “Etihad è una grande compagnia con fondamentali solidi e un team con una profonda esperienza nel settore dell’aviazione e delle compagnie aeree. Questi asset, insieme ad una organizzazione ricalibrata, dotano Etihad di una maggiore agilità e focalizzazione, accompagnando la compagnia nella prossima fase del suo sviluppo”.

James Hogan si unirà ad una società di investimento insieme al CFO di Etihad Aviation Group James Rigney, che lascerà anch’esso la compagnia nel corso di ques’anno. Intanto, è stata avviata un’attività di ricerca su scala globale per individuare un nuovo CEO e un nuovo CFO.

Il Gruppo ha sviluppato una struttura di senior manager dotata di forza ed efficacia, guidata da un team di professionisti di elevato standing. Il team comprende il CEO, Peter Baumgartner; il COO di Etihad Airways, Richard Hill; il CEO di Airline Equity Partners, Bruno Matheu e il CEO di Etihad Airways Engineering, Jeff Wilkinson. Darren Peisley è inoltre Acting Managing Director di Hala, l’unità di marketing turistico e dedicato ai programmi di fedeltà. Un ulteriore rafforzamento della struttura del Gruppo è stata annunciata nel corso di questo mese con la creazione di Etihad Airport Services, guidata dal Managing Director Chris Youlten.

Inoltre, i responsabili di Gruppo che svolgono funzioni centrali includono Kevin Knight, Strategy e Planning; Ray Gammell, People e Performance; Rob Webb, Technology e Innovation; and Harsh Mohan, Executive Affairs.

# # #

Highlights — 2006–2016

• Hogan è salito alla guida di Etihad Airways nel 2006, con il mandato di sviluppare una compagnia aerea best-in-class, che opera su base commerciale sostenibile contribuendo al successo economico futuro di Abu Dhabi.

• Il Gruppo ha al centro del suo business la sicurezza. La compagnia aerea ha conseguito un record di sicurezza del 100% sotto la guida di James Hogan ed è stata premiata a gennaio 2017 come una delle dieci compagnie aeree più sicure al mondo.

• Oggi la compagnia aerea serve 18,5 milioni di ospiti e 112 destinazioni, con una flotta di 120 aeromobili e altri 178 in arrivo. È stata nominata WTA’s World’s Leading Airline per gli ultimi otto anni consecutivi, oltre ad essere stata recentemente premiata da Skytrax come una delle nove compagnie aeree a cinque stelle in tutto il mondo. Nel 2016 vince il prestigioso Air Transport World Airline of the Year.

• La sua strategia di partecipazioni azionarie di minoranza in partner chiave strategici – Air Serbia, Air Seychelles, airberlin, Alitalia, Etihad regional, Jet Airways e Virgin Australia – ha dato origine al settimo più grande gruppo di compagnie aeree al mondo, che serve più di 120 milioni di passeggeri l’anno con una flotta di oltre 700 velivoli, per un totale di quasi 350 destinazioni uniche.

• Le partnership azionarie e di codeshare sono un elemento fondamentale della sua crescita, che l’hanno portata a servire 5,5 milioni di passeggeri su voli Etihad Airways nel 2016.

• Le attività diversificate di Etihad Aviation Group coprono attualmente una gamma di business differenti, ciascuno dei quali è strategico. Fra questi vi sono Etihad Cargo, Etihad Engineering, Hala Abu Dhabi, Etihad Airport Services, Etihad Flight College e la Global Loyalty Company, che riunisce diversi programmi frequent flyer, in aggiunta al core business Etihad Airways.

• Il Gruppo conta attualmente più di 26.000 dipendenti. I suoi programmi di Emiratisation più volte premiati, per ruoli che includono cadetti piloti, ingegneri tecnici e manager laureati, hanno contribuito ad aumentare il numero dei dipendenti degli Emirati da meno di 100 – quando Hogan è entrato nella società – a più degli attuali 3.000.

• Si stima che durante il 2016, il Gruppo abbia contribuito economicamente per un totale di $9.6 miliardi al bilancio di Abu Dhabi; questo contributo è destinato a salire a $18.2 miliardi entro il 2024. La compagnia aerea lavora a stretto contatto con l’ente del turismo – così come con gli altri azionisti chiave – per lo sviluppo di Abu Dhabi e degli Emirati Arabi Uniti come una destinazione ambita a livello mondiale per i viaggi d’affari e di piacere.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.