aeroporti

I risultati di Gruppo SAVE Venezia nel 2016

GRUPPO SAVE – L’Assemblea degli Azionisti di SAVE S.p.A.

• ha approvato il Bilancio d’Esercizio al 31 dicembre 2016.

Il Gruppo SAVE chiude il 2016 con Ricavi Netti consolidati pari a Euro 188,2 milioni (+13,1%rispetto al 2015); EBITDA passa da Euro 73,7 milioni del 2015 a Euro 87,7 milioni nel 2016,con una crescita del 19%; Utile Netto pari a Euro 42 milioni, in crescita del 43,9% rispetto al 2015;

Ricavi SAVE pari a 158,5 milioni di euro (+13,2%) e Utile Netto pari a 39,8 milioni (+31,4%).

• ha approvato la distribuzione di un dividendo pari a complessivi 38 milioni di Euro (+26,7%),pari a Euro 0,69493 per azione. Il dividendo sarà messo in pagamento a decorrere dal 4maggio 2017, con stacco di cedola n. 16 il 2 maggio 2017 e record date il 3 maggio 2017;

• ha nominato il dott. Luigi Brugnaro quale Amministratore della Società, a seguito dellacooptazione da parte del Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell’art. 2386 c.c.

• ha espresso parere favorevole sulla Politica di Remunerazione di SAVE S.p.A. ex art. 123-terdel D. Lgs. n. 58/1998.

Si è riunita nella mattinata odierna, presso la Sala Cerimoniale dell’Aeroporto di Venezia, l’Assemblea degliAzionisti – presieduta dal Presidente del Consiglio di Amministrazione, Enrico Marchi – di SAVE S.p.A, società quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana S.p.A., che opera principalmente nel settore degli aeroporti.

Entro cinque giorni dalla data dell’Assemblea sarà reso disponibile sul sito internet della Società il rendiconto sintetico delle votazioni. Il verbale dell’Assemblea sarà messo a disposizione del pubblico presso la sede sociale, sul sito internet della Società, nonché con le altre modalità previste dalle applicabili disposizioni normative e regolamentari entro il termine di legge.

Approvazione del Bilancio d’Esercizio al 31 dicembre 2016

L’Assemblea degli Azionisti di SAVE ha esaminato e approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2016 di SAVE e preso atto del bilancio consolidato del Gruppo SAVE al 31 dicembre 2016.

Si ricorda che il Gruppo SAVE ha chiuso l’esercizio 2016 con Ricavi netti consolidati pari a Euro 188,2milioni (+ 13,1% rispetto al 2015); EBITDA passa da Euro 73,7 milioni del 2015 a Euro 87,7 milioni nel 2016, con una crescita del 19%; utile Netto pari a Euro 42 milioni, in crescita del 43,9% rispetto al 2015.

In particolare, SAVE S.p.A. ha chiuso l’esercizio 2016 con ricavi per circa Euro 158,5 milioni e un utile netto di Euro 39,8 milioni.

L’Assemblea degli Azionisti ha anche espresso parere favorevole sulla prima sezione della relazione sulla remunerazione, ai sensi dell’articolo 123-ter, comma 6, del D. Lgs. n. 58/1998 (il “TUF”), nella versione pubblicata in data 5 aprile 2016 e disponibile sul sito della Società http://www.grupposave.it.

“I risultati di bilancio connotano il 2016 come un anno molto significativo per il nostro Gruppo, che si è espresso ancora una volta al meglio sia per quanto riguarda il traffico del Sistema aeroportuale del Nord Est, che con oltre 15 milioni di passeggeri è cresciuto oltre il doppio della media nazionale, che per quanto concerne il complesso processo di sviluppo infrastrutturale che interessa in particolare l’aeroporto di Venezia” – ha dichiarato Enrico Marchi, Presidente di SAVE – “Senza timore di iperboli, ritengo che le professionalità presenti nel Gruppo SAVE, a cui dobbiamo questi risultati, costituiscano il vero valore per i nostri stakeholder e per un territorio che comprende il bacino d’utenza degli aeroporti di Venezia, Treviso,Verona e Brescia, che insieme compongono il Polo aeroportuale del Nord Est, modello di gestione congiunta tra realtà omogenee coordinate da un’ unica strategia industriale”.

“Queste considerazioni” – ha proseguito Marchi – “costituiscono parte fondante degli accordi con Deutsche Asset Management e InfraVia Capital Partners, gestori di primari fondi infrastrutturali europei, i quali, ritenendo opportuno garantire continuità al management, saranno degli ottimi compagni di viaggio nell’ambizioso percorso di sviluppo del nostro sistema aeroportuale e garantiranno il proseguire dell’importante ciclo di investimenti sui nostri aeroporti”.

“Il 2016 rappresenta anche un anno di riferimento per lo sviluppo infrastrutturale dell’aeroporto di Venezia, il cui ruolo di terzo scalo intercontinentale italiano è sostenuto da un programma che ne sta progressivamente trasformando il volto” – ha concluso Marchi – “Lo scorso anno abbiamo concluso lavori importanti, primi tra tutti quelli del moving walkway e della nuova darsena, a breve inaugureremo il primo ampliamento del terminal passeggeri, sulla base di una complessa tabella di marcia che entro il 2021 consegnerà progressivamente alla nostra utenza nuove infrastrutture che coniugano qualità estetiche ed efficienza”.

Dividendo

L’Assemblea degli Azionisti ha approvato la proposta del Consiglio di Amministrazione di destinare l’utile di esercizio netto pari a Euro 39.800.673 come segue:

– a utili portati a nuovo, per Euro 1.800.673, essendo stato raggiunto il limite della riserva legale di cui all’art.2430 del codice civile;

– agli azionisti per Euro 38.000.000, mediante pagamento di un dividendo per ciascuna azione in circolazione pari a Euro 0,68666 che, ricalcolato per tener conto delle 658.470 azioni proprie detenute dallaSocietà alla data odierna il cui dividendo, in conformità a quanto disposto dall’art. 2357-ter, comma 2, del codice civile, va a incrementare proporzionalmente quello delle altre azioni, ammonta a Euro 0,69493;

– di distribuire il dividendo con data di stacco cedola nr. 16 il 2 maggio 2017, ponendolo in pagamento a partire dal 4 maggio 2017 con record date il 3 maggio 2017.

Conferma della nomina del consigliere Luigi Brugnaro

L’Assemblea degli Azionisti di SAVE ha deliberato di nominare, ai sensi dell’art. 2386 del codice civile, qualeConsigliere di amministrazione della Società, il dott. Luigi Brugnaro (già cooptato dal Consiglio ai sensi della medesima disposizione), il quale resterà in carica fino alla data di cessazione del mandato del Consiglio diAmministrazione di SAVE attualmente in carica e, quindi, fino all’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2017. L’assemblea ha riconosciuto al nuovo amministratore lo stesso emolumento, pro rata temporis, deliberato per gli altri membri del Consiglio di Amministrazione della Società. Il dott. Brugnaro non è in possesso dei requisiti d’indipendenza previsti dall’art. 147-ter, comma 4, del Testo Unico della Finanza e dal Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A. Il dott. Brugnaro è Amministratore non esecutivo e non fa parte di comitati. Il curriculum vitae del nuovo amministratore è disponibile sul sito internet della Società http://www.grupposave.it.

#GruppoSAVE #SAVE #Venezia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...