BALEARI IN MUSICA

Appuntamenti musicali tra Maiorca e Minorca

Visitare Maiorca e Minorca questo inverno è più bello se si seguono le note che pervadono le due isole Baleari. Gli amanti della musica classica – e non solo – potranno approfittare dei tanti appuntamenti che scandiscono il calendario dei prossimi mesi.

Le Stagioni Concertistiche

La prima data sul calendario degli eventi è stata l’apertura della stagione concertistica di musica da camera dell’Orchestra Sinfonica delle Baleari, avvenuta lo scorso 19 ottobre. Un palinsesto che conta un totale di 15 concerti che continueranno fino al 17 maggio e che hanno luogo nell’Auditorium di Palma, una luogo importante per gli appassionati delle sinfonie, che ha ospitato concerti di livello internazionale. L’Orchestra Sinfonica delle Baleari è uno dei principali punti di riferimento sinfonici della Spagna. Fondata nel 1988, l’orchestra va molto più in là dei concerti nell’Auditorium di Palma: la si può infatti ascoltare in molti altri luoghi dell’isola di Maiorca, come il Castello di Bellver, ma anche a Minorca presso il Teatro di Maó.

Sempre a Maiorca, da novembre a giugno si svolge la stagione concertistica della Fondazione Studium Aureum che, creata nel 2009 dal direttore musicale Carles Ponseti, cerca di promuovere i valori artistici e sostenere il lavoro dei suoi musicisti attraverso concerti e attività. Due sono i gruppi anima della Fondazione, lo Studium Cor de Cambra, un coro che sorprende il pubblico esplorando nuove sonorità, e Studium Aureum, un gruppo vocale-strumentale che lavora sulle armonie più antiche. Il repertorio eclettico dei due gruppi è apprezzabile nell’Auditorium del Conservatorio di Palma, in una serie di iniziative che includono proposte interessanti raggruppate in cicli, monografici, rappresentazioni e conferenze.

Celebrando Santa Cecilia

Intorno al 22 novembre, giorno dedicato a Santa Cecilia, la nota martire romana patrona della musica, l’isola si riempie di melodie di tutti gli stili e per tutti i gusti. A Palma, per esempio, il 19 novembre alle 20 presso la Cattedrale di Maiorca si terrà un concerto d’organo organizzato in onore della Santa, mentre il 22 novembre sarà l’occasione per assistere presso il Centro de Cultura Sa Nostra all’ultimo concerto del IV Festival d’Autunno, e il 25 novembre alle 18 si terrà la Tobrada de Bandes de Santa Cecilia, un incontro di bande musicali del Conservatorio di Palma. In conclusione di questo ricco calendario musicale, il 29 e il 30 novembre presso il Teatre Principal sarà l’occasione per assistere a concerti per famiglie.

La Santa Romana è onorata con eventi dedicati anche a Minorca, precisamente a Maó, dove il 27 novembre viene organizzato il Concerto di Santa Cecilia dal Coro di Maó. Nato durante la seconda metà del XIX secolo, questo coro si riuniva originariamente per cantare serenate e per esibirsi durante le feste popolari. Da allora la sua attività è stata ininterrotta e oggi, con le sue 40 voci e gli oltre 125 anni di storia, è uno dei gruppi musicali più famosi dell’isola, oltre che uno dei cori più antichi di Spagna.

A Tutto Jazz

Anche gli amanti del jazz troveranno a Maiorca ciò che fa per loro. Dal 28 novembre al 10 dicembre si tiene infatti il festival Alternatilla (Jazz Auf Mallorca 2017), un progetto culturale che è il punto di ritrovo di musicisti locali, nazionali e internazionali. Un vasto programma di concerti jazz, laboratori e mostre fotografiche promettono di far innamorare dell’isola anche in autunno inoltrato. Lo slogan del festival, e la chiave del suo successo, è dare priorità alla qualità rispetto alle opere o agli stili più commerciali, ponendosi nel panorama culturale come un’alternativa di svago veramente attraente e innovativa, che spazia tra i vari scenari dell’isola; infatti ogni concerto è in programma in un luogo diverso per dare massimo risalto ad ogni appuntamento.

Musica per le Feste

La settimana delle feste di Maiorca si apre in musica il 21 dicembre, con un straordinario concerto a San Francesc, seguito da un secondo appuntamento per il giorno dopo presso il Conservatorio.

La notte di Natale a Maiorca è celebrata in tutta l’isola con le Matines (Messe di Mezzanotte) per commemorare la nascita di Gesù. Il momento più significativo di questi appuntamenti è il Cant de la Sibila che ogni anno lascia a bocca aperta gli spettatori. Dichiarato Patrimonio Culturale Immateriale dall’UNESCO nel 2010, è uno spettacolo degno di essere visto e vissuto. Questo canto, di origine molto antica, si conserva soltanto ad Alguer – in Sardegna – e a Maiorca. Le matines più spettacolari sono quella della Cattedrale di Maiorca e quella del santuario di Lluc, dove interviene anche il coro infantile conosciuto come Els blauets de Lluc, che con le sue voci straordinarie completa questa celebrazione carica di significato.

Il primo giorno del 2018 sarà l’occasione per assistere al Teatre Principal ad un concerto straordinario, mentre il  2 gennaio presso l’Auditorium di Palma, si celebra il nuovo anno con un concerto dell’Orchestra Sinfonica delle isole Baleari, ispirato al tradizionale appuntamento di Vienna. Il repertorio comprende i titoli più conosciuti: Napoleone, Festa dei fiori, il valzer dell’imperatore o Champagne e la marcia Radetzky che, scandita dal battimano del pubblico, chiude allegramente la serata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...