AEROPORTO DI PALERMO, WEEKEND PASQUALE CON OLTRE 106MILA PASSEGGERI: +12% RISPETTO AL 2017

 
A MARZO CONTINUA LA CRESCITA A DOPPIA CIFRA: +18% DI VIAGGIATORI E +15% DI VOLI
Palermo, 23 marzo 2018 – Nella settimana di Pasqua (29 marzo/3 aprile) transiteranno dall’aeroporto di Palermo circa 106mila passeggeri. In termini percentuali, il flusso dei passeggeri è di circa il 12 per cento se confrontato al periodo di Pasqua 2017 (13 aprile/18 aprile).  
La punta massima di passeggeri in transito si avrà il 3 aprile, con poco oltre ventimila presenze, mentre il giorno meno trafficato sarà Pasqua (1 aprile), con poco meno di 15 mila transiti. 
Secondo i dati elaborati dall’ufficio statistiche della Gesap, la società di gestione dello scalo aereo palermitano, il mese di marzo si chiuderà con una crescita totale del 18%, un trend di crescita che conferma le ottime performance nei mesi di gennaio e febbraio, con aumenti del 20 per cento di passeggeri rispetto al 2017.
“Un trend decisamente positivo, che sarà confermato anche nei prossimi mesi. E questo grazie alla notevole offerta di voli durante la stagione estiva e all’estensione di numerose rotte anche nella stagione invernale  – commentano Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, presidente e amministratore delegato della Gesap – Sarà l’anno dei record per l’aeroporto di Palermo, perché cresceremo ancora. Continueremo a puntare sul miglioramento delle infrastrutture, in rapporto alle esigenze dei passeggeri, e a un’offerta sempre più ampia di nuove destinazioni”.
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.