SCOPRIRE VENEZIA TRA DORSODURO E SAN MARCO SOGGIORNANDO ALL’HOTEL SATURNIA & INTERNATIONAL E CA’ PISANI

SCOPRIRE VENEZIA TRA DORSODURO E SAN MARCO SOGGIORNANDO ALL’HOTEL SATURNIA & INTERNATIONAL E CA’ PISANI I MIGLIORI INSIDER TIPS CONSIGLIATI DA CHI SE NE INTENDE

A Venezia, seguendo i suggerimenti e i consigli di chi vi abita. La storica famiglia Serandrei, proprietaria dell’Hotel Saturnia & International e del Ca’ Pisani design hotel, propone alcuni suggerimenti di itinerari e indirizzi noti e meno noti, per vivere la città lagunare con una prospettiva originale.

San Marco: arte, shopping e piccoli piaceri

Via dalla folla, ma restando nel cuore pulsante della città? Entrando all’Hotel Saturnia & International si accede ad un’oasi di pace nel mezzo di Calle Larga XXII marzo, la via delle boutique più prestigiose di Venezia, a pochi passi da San Marco. L’hotel, di proprietà della famiglia Serandrei da 110 anni, accoglie i suoi ospiti in ambienti di un palazzo patrizio del XIV secolo, caratterizzati da soffitti affrescati e marmi antichi, mescolati a oggetti contemporanei e di design. All’ultimo piano del palazzo, la sorpresa più gradita: l’ampia terrazza solarium, arredata con raffinate chaise longue, gazebo e piante verdi, che affaccia sui tetti della città e sulla cupola della chiesa della Salute.

Fra gli indirizzi del cuore e le esperienze da non perdere a San Marco per la famiglia Serandrei:

  • Ø  Scala Contarini del Bovolo: la scala a chiocciola più bella di Venezia si trova in Campo Manin ed è una sintesi di stili – rinascimentale, gotico e veneto-bizantino. Annoverata tra i gioielli nascosti della città lagunare, riceve il suo nome proprio dalla particolare forma (bovolo, in veneziano, vuol dire chiocciola) – http://www.scalacontarinidelbovolo.com
  • Ø  Palazzo Querini Stampalia: in Campo Santa Maria Formosa, la casa-museo è aperta al pubblico ed è uno dei palazzi veneziani più interessanti. Sede dell’omonima fondazione, il piano terra e il giardino sono stati trasformati da Carlo Scarpa nei primi anni ’60 in un paradiso modernista. La sua biblioteca – oltre ad essere una preziosa perla culturale – è il punto di ritrovo ideale per gli innumerevoli studenti universitari – http://www.querinistampalia.org
  • Ø  La cioccolateria “Vizio e Virtù”: in zona Rialto, è meta immancabile per una sosta golosa. Da provare la favolosa cioccolata artigianale in tazza o sotto forma di pralina, tartufo o croccante. Vizio e Virtù organizza anche corsi e degustazioni guidate – http://www.viziovirtu.com
  • Ø  Shopping fra arte e ornamento: le collane dei fratelli Attombri (vicino al ponte di Rialto) sono il risultato di un sapiente lavoro artigianale dove risalta la raffinatezza del vetro in un gioco di maestria pura – http://www.attombri.com
  • Ø  Visita in galleria: ospitata nell’elegante corte Barozzi, a pochi passi dall’Hotel Saturnia & International e da Piazza San Marco, la galleria Caterina Tognon Arte Contemporanea è specializzata in visual contemporary art ed ospita numerose mostre temporanee e personali – http://www.caterinatognon.com
  • Ø  Per un aperitivo veneziano: il bar Caravellino dell’Hotel Saturnia & International è una vera e propria istituzione ed è amato sia da turisti sia dai veneziani. Per il momento dell’aperitivo si può

provare lo Spritz arricchito da un ingrediente segreto, accompagnato da gustosi spuntini ispirati al

mare
Ø Cucina locale e creatività: in zona Castello si trova Local (con l’accento sulla “a”) che ripropone la

tradizione gastronomica veneziana rivisitandola con fantasia, avvalendosi dei prodotti della laguna e di tutto il territorio veneto – come il radicchio di Treviso o l’agnello dell’Alpago per citarne solo alcuni – http://www.ristorantelocal.com.

Hotel Saturnia & International****S – Calle Larga XXII Marzo 2398, 30124 Venezia – Tel. +39 041 5208377 – Fax +39 041 5207131 – info@hotelsaturnia.ithttp://www.hotelsaturnia.it, tariffe a partire da 120€ a persona in camera doppia, colazione inclusa.
Foto: l’Hotel Saturnia & International e calle Larga XXII Marzo dall’alto, con il campanile di San Marco e la Chiesa di San Moisè sullo sfondo.

Dorsoduro: tra calli e campielli
Scoprire la Serenissima partendo da Dorsoduro – il sestiere delle Gallerie dell’Accademia e della Collezione Guggenheim, ma anche della Venezia più
nascosta, delle cicchetterie e delle calli silenziose. Per
soggiornare, Ca’ Pisani design hotel è un indirizzo per
connoisseur – che mescola suggestioni antiche e la
passione per l’arte del XX secolo della famiglia Serandrei.
“Il modernismo italiano è sempre stata la passione di mio
padre, e per seguirla abbiamo visitato mercatini e botteghe
in tutta Italia, e ci siamo affidati ad abili artigiani” dice
Marianna Serandrei, che segue oggi la struttura. Dietro la
nobile facciata di palazzo veneziano del XIII secolo, Ca’
Pisani si ispira, al suo interno, al Novecento italiano degli
anni ‘20 e ‘30, con tocchi di design contemporaneo, con
preziose opere del futurista Fortunato Depero e di Ugo
Sissa. Sorpresa inaspettata del Ca’ Pisani è la sua deliziosa
altana, da dove – tra piante di lavanda e sempreverdi – si
ammira il paesaggio veneziano accomodati su colorate sdraio, e protetti da lunghe tende che filtrano il sole. A maggio, invece, il ristorante La Rivista tornerà ad essere Wine & Cheese Bar, come dalla sua apertura e offrirà agli ospiti taglieri e piatti a base di formaggio.
Fra gli indirizzi del cuore e le esperienze da non perdere a Dorsoduro, per Marianna Serandrei:

  • Ø  Visitare un palazzo veneziano: Ca’ Rezzonico è un vanto del sestiere di Dorsoduro. I suoi visitatori attraversano sale e stanze affrescate, e si immergono nella Venezia del settecento, tra opere di Tiepolo e Canaletto – http://www.carezzonico.visitmuve.it
  • Ø  Le preziosità di Palazzo Fortuny:
  • Ø  Concedersi un momento goloso: indirizzo cult per generazioni di veneziani, la gelateria da Nico alle Zattere, da non perdere il tipico gianduiotto – gelato di cioccolato gianduia accompagnato dalla panna montata – http://www.gelaterianico.com
  • Ø  Un detour pomeridiano all’Isola di San Giorgio: per vivere il mondo del vetro, così legato a Venezia, si può visitare la fondazione Le Stanze del Vetro sull’Isola di San Giorgio, dove vengono organizzate bellissime mostre a tema in spazi meravigliosamente restaurati – http://lestanzedelvetro.org/. Da Ca’ Pisani si raggiunge la fermata delle Zattere (2 minuti a piedi) e si prende la linea 2 (direzione S. Marco- Zaccaria) e si scende a San Giorgio
  • Ø  Provare Bacari e cicchetti: nella piccola osteria e enoteca Cantine del Vino già Schiavi, a Rio San Trovaso e dietro alle Gallerie dell’Accademia, si beve un bicchiere di vino in piedi, accompagnato da crostini di salumi e tartine cremose, attorniati dagli scaffali ricolmi di bottiglie, disponibili anche per essere acquistate – http://www.cantinaschiavi.com. Piccola curiosità: Rio San Trovaso è uno dei due unici

ad una sola fermata di battello dalle Zattere, nell’Isola della

Giudecca si trova la famosa fabbrica di tessuti pregiati di Mariano Fortuny, pittore, scenografo, stilista e fotografo che scelse Venezia per fondare il suo impero. Lo showroom della fabbrica (ancora oggi attiva) è aperto al pubblico nei giorni feriali mentre i giardini sono visitabili su appuntamento –

squeri ancora funzionanti a Venezia ovvero i cantieri per la costruzione e la manutenzione delle

imbarcazioni a remi
Ø A cena in San Marco: dal Ca’ Pisani design hotel, attraversando il ponte dell’Accademia, ci vogliono

solo 10 minuti per raggiungere l’Hotel Saturnia & International e il suo ristorante La Caravella, che si ispira alla tradizione marinara della città e del suo territorio. Da provare, la granceola, le zuppe di pesce e i cicchetti di mare – http://www.restaurantlacaravella.com/

Hotel Ca’ Pisani****S – Dorsoduro 979/a, 30123 Venezia – Tel. +041.2401411 – info@capisanihotel.ithttp://www.capisanihotel.it , tariffe a partire da 120€ a persona in camera doppia, colazione inclusa
Foto: Interni di Ca’ Pisani design hotel.

L’Hotel Ca’ Pisani e l’Hotel Saturnia & International sono due indirizzi d’eccezione nel cuore di Venezia, di proprietà della famiglia Serandrei, nel ramo dell’ospitalità da quattro generazioni. Antico palazzo patrizio di fine trecento in calle larga XXII marzo, a pochi minuti a piedi da piazza San Marco, l’Hotel Saturnia & International unisce l’eleganza raffinata di una nobile dimora della Serenissima al comfort moderno, ed offre ai suoi ospiti la magica sensazione di sentirsi trasportati nel tempo e nella storia, e contemporaneamente come a casa. Sito nell’affascinante sestiere Dorsoduro, nei pressi delle Gallerie dell’Accademia, l’Hotel Ca’ Pisani è un delizioso indirizzo di charme e il primo hotel di design a Venezia. Se la struttura dell’hotel rimane quella di un palazzo veneziano tardo-medievale, gli interni del Ca’ Pisani sono tutti rivisitati in chiave modernista e art déco, con mobili originali creati su misura, e danno vita ad un unicum nell’ospitalità lagunare. Per ulteriori informazioni: http://www.hotelsaturnia.it, http://www.capisanihotel.it

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.