La primavera del Baden-Württemberg tra storia e architettura (del verde)

C’era una volta un castello, ma anche il suo bellissimo giardino. La primavera del Baden-Württemberg tra storia e architettura (del verde)

Se pensate alle architetture regali con i loro saloni eleganti, le tappezzerie e gli stucchi, le pinacoteche e le opere d’arte- come uno spunto per vacanze prevalentemente autunnali o invernali, quando ci si rinchiude volentieri nei musei, in Baden-Württemberg vi ricrederete. Ricchissimo di castelli e dimore nobiliari, questo lembo meridionale di Germania detiene un record in fatto di verde e al primato, accanto a parchi naturali, oasi protette, campagne fertili, contribuiscono i giardini di ville e residenze, opere d’arte al pari degli edifici cui appartengono. L’esigenza di ostentare ricchezza e potere da parte dei tanti signori locali del passato ha regalato alla Regione centinaia tra fortezze, castelli e palazzi, rintracciabili in ogni angolo del territorio e concentrati soprattutto lungo la Burgenstrasse (la Via dei Castelli), che da Mannheim si spinge per 1300 km fino a Praga. Ma ha lasciato in eredità al Baden-Württemberg anche uno straordinario patrimonio in fatto di architettura del verde. Dai castelli rinascimentali alle residenze barocche, passando per le fortezze medievali poi ingentilitesi nei secoli, tutti riservano una sorpresa verde, ora colorata dalle esplosioni delle fioriture primaverili, che presto lasceranno il posto alle nuance e ai profumi dell’estate. E’ tempo dunque di una vacanza inebriante, un po’ green e tanto multicolor, a caccia di straordinari parchi e giardini nobiliari nel Baden-Württemberg   http://www.tourism-bw.com

 

Baden-Baden, città smeraldo

La primavera è il momento ideale per (ri)scoprire Baden-Baden, città ricca di parchi e giardini che ora si vestono di verdi gemme e di petali colorati. La Lichtentaler Allee è il parco più vasto della nota stazione termale e culturale e si estende da Goetheplatz fino al convento di Lichtenthal. Entro il suo perimetro sfoggia antiche ville, hotel di lusso e

diversi musei, avvolti da atmosfere rilassate e un po’ nostalgiche e ora incorniciati da aiuole variopinte, ciliegi ornamentali, magnolie e altri alberi in fiore. Nella Gönneranlage, poi, fioriscono oltre 400 specie di profumatissime rose, che contribuiscono alla coreografia liberty del giardino, decorato con statue e una bella fontana centrale. Per gli appassionati c’è poi il giardino delle rose nuove, dove ammirare tutte le novità della specie e dove ogni anno viene assegnato il titolo più ambito nel suo genere in tutta Germania: la rosa d’oro di Baden-Baden. E se non vi bastassero i prati all’inglese, le siepi ben tagliate, viali alberati e aiuole d’autore, ma foste in cerca di qualcosa di più “selvaggio”, sappiate che Baden-Baden vanta la più vasta foresta urbana di tutto il Paese, con ben 85,8 chilometri quadrati a bosco, pari al 61% della superficie cittadina.

https://www.baden-baden.de/it/tourist-information/

 

Ludwigsburg come Versailles

Se vogliamo parlare di giardini con la G maiuscola, non possiamo che inchinarci alla bellezza di quelli di Ludwigsburg, non a caso soprannominata “la Versailles di Svevia”. A fare da cornice al più grande castello barocco di Germania –con 18 edifici, 3 corti, 452 stanze e 2 residenze minori- sono parchi-capolavoro, ora ovviamente al massimo del loro charme grazie al risveglio della natura. Un capolavoro tale che ormai gli è stato attribuito un titolo –Blühendes Barock/Barocco in Fiore (www.blueba.de)- come a ogni opera d’arte che si rispetti. Questa, tra primavera e autunno assume forme e colori sempre nuovi, organizzati magistralmente in una geometria di aiuole, vialetti, siepi, statue, fontane, laghetti… Un esempio straordinario di come estro della natura e mano dell’uomo possano fondersi in totale armonia e creare qualcosa di ineguagliabile, inarrestabile nel suo farsi sempre più bello. Un tripudio di eleganza, in cui monumento storico e monumento verde si compenetrano fino a commuovere.

www.ludwigsburg.de

 

Di castello in monastero, a caccia di gioielli verdi

Se siete appassionati di giardini, non correte il rischio di visitare solo quelli più famosi, ma affidatevi ai consigli dell’associazione Staatliche Schlösser und Gärten Baden-Württemeberg, che riunisce residenze nobiliari e monasteri del Baden-Württemberg valorizzandone le storiche cornici verdi non solo con aperture straordinarie e visite guidate ma anche con mostre, programmi per famiglie, feste e spettacoli all’aperto. Un modo, insomma, di non limitarsi semplicemente ad ammirare parchi e giardini, ma di viverli da protagonisti. Tra i suggerimenti per la stagione appena inaugurata, il castello barocco-rinascimentale di Schwetzingen, nei cui giardini gli architetti del verde hanno raggiunto risultati grandiosi, riconosciuti a livello europeo. Il giardino barocco alla francese sembra distendersi dal castello come una raffinata tovaglia dai disegni geometrici, dove niente è casuale. Più naturale e rilassato l’outfit del giardino inglese, carico di sorprese, tra cui l’angolo cosiddetto turco perché dominato da un edificio che ricorda bizzarramente una moschea. Da non perdere, infine, una visita alle storiche serre del Giardino Botanico di Karlsruhe, accanto al castello, riaperte al pubblico da pochi giorni dopo un lungo e attento restauro e custodi di rare piante esotiche.

http://www.schloesser-und-gaerten.de/en/home/

 

Dall’Africa alla Svezia, tutto su un’isola 

In Baden Württemberg c’è persino un’isola-giardino. Mainau è un’esplosione di verde e di fiori nel bel mezzo del Lago di Costanza e un’imperdibile attrazione turistica. Ogni anno vi sbarcano circa 1,2 milioni di visitatori, in cerca di relax, profumi, colori, rarità botaniche e atmosfere uniche. Il giardino –un inseguirsi di aiuole, sculture topiarie e installazioni floreali- nasconde nel fitto del suo verde un elegante castello barocco, una chiesetta, una collezione di piante pluricentenarie, una di palme e una di limoni, una delle più grandi case di farfalle di tutta la Germania, ristorantini e un parco giochi per bambini. Accanto a un tripudio di boccioli di tulipano, rododendro, dalia e rosa, fanno capolino performance e mostre a tema. Quest’anno, fino a estate inoltrata i giardinieri dell’isola si ispireranno al tema “Baobab und Bonobo-Faszination Afrika” (baobab e bonobo-il fascino d’Africa) e citeranno il continente nero con la sua flora e la sua fauna. Installazioni, figure e sculture sparsi per il parco evocheranno l’habitat della savana. Non così esotica, ma comunque un tuffo in altre tradizioni, anche la Mittsommerfest (festa di mezza estate), le cui radici affondano nelle origini svedesi dei signori dell’isola, i conti Bernadotte. Un appuntamento festoso con cui i popoli scandinavi, costretti a inverni dalle notti infinite, celebrano il solstizio d’estate. La festa è in calendario il 23 giugno prossimo. http://www.mainau.de/en/

 

Europa-Park, un altro modo di essere parco

Parlando di parchi e di viaggi intorno al mondo, non possiamo infine non citare l’Europa-Park, favoloso parco divertimenti (comunque immerso nel verde) che di attrazione in attrazione conduce grandi e piccini in un fantastico e divertente viaggio nel vecchio continente. Diviso in 15 aree tematiche intitolate ad altrettanti Paesi europei, ne ripropone architetture, atmosfere, vegetazione, gastronomia e ospitalità (in 5 hotel) tipiche. Non è invece una riproduzione, ma un pezzo di storia autentico, il castello Balthasar, quattrocentesco maniero che regala oggi agli ospiti del dell’Europa Park un tuffo nelle atmosfere medievali e l’opportunità di rilassarsi nel suo bel giardino.

 

COME ARRIVARE

 

Il Baden-Württemberg è facilmente raggiungibile dall’Italia in auto, treno o aereo. In particolare l’Aeroporto di Stoccarda – www.stuttgart-airport.com – è il punto di partenza ideale per raggiungere le diverse regioni turistiche ed è ottimamente collegato all’Italia.

Con i nuovi piani di volo* Eurowings opera da Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Roma Fiumicino e Venezia – www.eurowings.com; easyJet da Milano Malpensa e Venezia – www.easyjet.com;

*Soggetto a modifiche   www.stuttgart-airport.com

 

Il Baden-Württemberg in breve

La regione del Baden-Württemberg, nel sud-ovest della Germania, confina con Francia e Svizzera ed è facilmente raggiungibile dall’Italia in auto, treno o aereo. Land tra i più popolosi del Paese, vanta diversi primati: è la regione con il maggior reddito pro-capite della Germania e quella con il miglior sistema scolastico, è conosciuto per l’eccellente offerta culturale, così come per la lunga tradizione termale, i vini i e la cucina gourmet. Una delle aree più visitate della Germania, offre una grande varietà di panorami e paesaggi, che vanno dagli incontaminati boschi della Foresta Nera alla vivacissima Stoccarda, fino al Lago di Costanza. Che si tratti di una vacanza-benessere o di un soggiorno attivo, viaggi con bambini o vacanze culturali, esperienze culinarie o grande shopping, il Baden-Württemberg è pronto a dare il benvenuto. Per maggiori informazioni sulla regione e sulla sua offerta turistica: www.tourismus-bw.de

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...