American Airlines, Choose Chicago e Aeroporto di Venezia spingono Chicago sul trade

Un evento stampa e trade si e’ tenuto ieri sera alla Biennale di Architettura di Venezia dove e’ stato dato lustro al trade travel di come Chicago e’ anche una destinazione turistica alla pari delle piu’ blasonate a stelle e strisce. Il nuovo volo stagionale American Airlines tra la citta’ sulle rive del lago Michigan e’ una chiave importante di come anche il mercato italiano si avvicini notevolmente alla destinazione.

“Tutti i giorni dallo scorso 5 maggio le due citta’ sono piu’ vicine” ha sottolineato Cristina Casati – channel sales manager della compagnia americana con base a Milano. “Il nuovo diretto offre piu’ opportunita’ di atterrare direttamente all’aeroporto O’Hare e fermarsi in citta’. Oppure sul grande network formato da centinaia di destinazioni interne agli USA oppure all’estero. Vancouver e’ una delle piu’ recentissime raggiungibili con American da Chicago dove il vettore piu’ grande al mondo con oltre 1500 aerei nel 2017 ha trasportato oltre 25 milioni di passeggeri”.

“La terza citta’ per presenze turistiche negli USA, ma ancora molto focalizzato sul turista statunitense” ha detto Brian Said – VP Global Development di Choose Chicago il brand che promuove la citta’ negli USA e nel mondo. “55 milioni di visitatori, dei quali solo due sono stranieri” continua Said e proprio sul mercato estero e’ quello che la citta’ vuole spingersi per cercare di attrrarre nuove persone che ogni anno cerchino di apprezzare la citta’ anche di piu’ come meta culturale che ha la possibilita’ di mostrarsi con una crociera sui suoi canali. Oppure mostrandosi con i suoi musei, le spiagge sul lago, i 25 ristoranti stellati Michelin e tanto altro. I nuovi voli su Venezia, ma anche Cracovia, Londra e verso l’Africa con Addis Abeba permettono di allargare gli orizzonti. Nel 2021 Chicago ospitera’ nuovamente l’IPW  e per lei l’investimento anche in termini finanziari portera’ a mostrarsi ancor piu’ al mondo. “L’Italia con il nuovo volo su Venezia e’ un ulteriore possibilita’ in piu’ per volare direttamente e conoscere Chicago, oltre alke possibilita’ presenti gia’ da Roma” – cosi ci ha detto Said.

”Venezia con il nuovo volo su Chicago aggiunge un altro collegamento intercontinentale sul Nord America che quest’anno e’ raggiungibile in 7 opportunita’ dirette dal Marco Polo. Cinque delle quali negli USA e due nel Canada” dice Delia Dall’Asin – Head of Aviation Development dell’aeroporto veneto. American a distanza di tredici anni raddoppia e inserisce Chicago dopo aver a suo tempo aperto Philadelphia. “I 600 milioni di € in investimento di cui 300 gia’ spesi per l’espansione del terminal mostrano la crescita dell’aeroporto Marco Polo che continua ad espandersi per adeguarsi alla capacita’ richiesta dal mercato del futuro”. Venezia crescera’ ancora, ed un filmato ha mostrato come “le ali” a destra e sinistra del terminal daranno l’impulso di crescita e nuovi spazi all’aeroporto lagunare che ambisce ad espandersi con nuovi collegamenti verso Americhe, Africa ed Estremo Oriente.

Chicago in Italia e’ seguito da Master Consulting FL di Roma dove Massimo Loquenzi – managing director di questa societa’ di PR ha sottolineato “Chicago e’ una citta’ con un attrattivita’ ancora da mostrarsi al mercato italiano. Il nuovo volo su Venezia che si affianca a quelli su Roma aggiungono possibilita’ di opportunita’ per apprezzare la destinazione che non e’ solo business”. A Massimo Loquenzi si affiancano Maria Teresa Rizzitiello e Guendalina Nucci.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.