Shuttle Rimini – Bologna : tre anni di successi. Under 45 i passeggeri piu’ frequenti

In tre anni lo Shuttle ìRimini – bologna è passato da 5 a 10 corse al giorno, aumentando anche le destinazioni e le fermate. Under 45 è il passeggero medio del servizio. Shopping, spettacolo, arte e ristirazione i suoi interessi. E’ un analisi fatta sugli oltre 160mila contatti del servizio.

Il 38% dei viaggiatori è stato tra i 25 e 34 anni, poi il 23% tra 35 e 44, quindi 18% da 45 a 54 anni. La fascia dei 16/24 anni è l’11%. Over 65 ‘ al 6%. Tar tutti questi passeggeri il 68% sono italiani ed il rimanente stranieri. Regno Unito e Germania le due nazioni di punta seguite da Spagna e Francia. Tra giugno e settembre i viaggiatori di origine straniera sale al 45%.

Il servizio grazie a taxi ed NCC ti può permettere il prelievo o l’arrivo da casa o dall’hotel fino a dove passa il bus da e per l’aeroporto Marconi di Bologna.

“Oggi – spiega Roberto Benedettini, amministratore unico Vip Srl – il profilo del viaggiatore è cambiato. Diminuiscono i soggiorni di lungo periodo nello stesso luogo, ma aumenta la frequenza con cui si raggiungono altri luoghi: sia per turismo, sia per lavoro. La durata del viaggio non spaventa e ciò che è cercata è un’unica soluzione di continuità dal punto di partenza del tragitto fino alla sua destinazione. L’analisi dei datti raccolti in un anno dal nostro sito offre indicazioni interessanti su chi raggiunge la Romagna o parte dalla Riviera, verso l’hub aeroportuale più importante della regione. La maggior parte di loro è giovane è spinta da interessi che combaciano con la nuova turistica del nostro territorio. Le numerose prenotazioni arrivate in questi giorni in occasione di Sigep, confermano importanza di fiere e manifestazioni IEG per il nostro territorio”

“Una fotografia – dice Andrea Corsini, Assessore Regionale al Turismo Emilia Romagna – che pare confermare l’opportunità della nuova strategia turistica intrapresa da questa Giunta. E’ solo grazie a nuovi modelli organizzativi e attraverso una rafforzata relazione tra pubblico e privato che è possibile rispondere adeguatamente alle evoluzioni dei mercati all’interno della filiera con l’obiettivo di un deciso e rapido riposizionamento del nostro prodotto turistico. Anche in virtù della spinta propulsiva che il turismo internazionale continua a registrare, occorre lavorare in un’ottica d’integrazione dei prodotti con il plus valore dei servizi, tra cui ruolo fondamentale rivestono senz’altro le opportunità di movimento, per scommettere insieme oggi sul domani dell’economia regionale”.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.