Rivivi con Vueling la Londra dei Queen!

il

Ripercorri i passi di Freddie Mercury in attesa della Notte degli Oscar 

 

Vola alla scoperta dei luoghi del gruppo rock più amato di sempre e immergiti nelle atmosfere londinesi anni ‘70

 

Milano, 22 febbraio 2019 C’è chi conosce Londra in ogni suo dettaglio e chi invece non ha ancora trovato l’occasione giusta per visitarla. Ma forse non tutti sanno che la capitale britannica cela, tra i suoi vicoli e i suoi palazzi, i luoghi più importanti della vita e della straordinaria carriera dei Queen.

 

A pochi giorni dalla Notte degli Oscar e (speriamo) dell’ennesimo riconoscimento per Bohemian Rapsody – il film che ha incanto tutti i fan dei Queen – Vueling vi porta alla scoperta della Londra di Freddie Mercury e della band rock più amata di sempre: ripercorrendo alcune delle tappe più importanti della loro vita privata e dei loro successi, la compagnia area offre la possibilità di scoprire il volto segreto della Londra più nota.

 

Il viaggio comincia da Feltham. È qui, al numero 22 di Gladstone Avenue che un giovanissimo diciasettenne, destinato a diventare un grande frontman, inizia a coltivare la sua passione per la musica e per il canto. Per gli anni di gloria bisogna però raggiungere Kensington, dove si trova la casa dei successi: un po’ nascosta dalle recinzioni, si può scorgere infatti Logan Place 1, la casa dove Freddie Mercury trascorse gran parte della sua vita insieme agli altri componenti della band e dove si spense il 24 novembre 1991.

 

41647637264_922b7a8f54_bA Londra ci sono anche luoghi dove la voce di Mercury sembra ancora risuonare: da Earl’s Court Exhibition Centre – che ospitò nel 1977 un concerto della band – al Playhouse Theatre, dove venne girato il videoclip del celebre “A kind of magic”. Basta prendere le linee District e Piccadilly – seguendo per Warwick Road – oppure recarsi in Northumberland Avenue per provare a sentire ancora la voce di un eclettico frontman che insieme ai suoi compagni ha fatto la storia del rock mondiale.

 

E se dopo un’intera giornata passata a “ritrovare” un po’ di Queen aveste voglia di divertirvi, dovete assolutamente visitare il Pub Heaven, a metà strada tra Charing Cross e Embankment. Il locale gay più noto di Londra è stato infatti per anni il luogo di svago preferito da Mercury.

 

In attesa di scoprire se gli Oscar incoroneranno Freddie Mercury e i Queen vincitori, scoprite con Vueling come è facile raggiungere Londra. Durante la stagione invernale, Londra-Gatwick è raggiungibile da Roma Fiumicino con 13 frequenze a febbraio e 14 a marzo; da Firenze invece con 8 frequenze a febbraio e 9 a marzo. In estate l’aeroporto di Londra Gatwick è raggiungibile da Roma Fiumicino con 14 frequenze settimanali e da Firenze con 9. Da Firenze è possibile anche arrivare a Londra Luton con 2 frequenze a settimana.

 

Per ulteriori informazioni sugli orari di partenza, le destinazioni, la natura e i dettagli della promozione, consultare il sito www.vueling.com.

 

Vueling

Vueling ha dato il via alle sue operazioni in Italia nel 2004. Per la stagione estiva 2019, Vueling opera 80 rotte in partenza da 17 aeroporti italiani, incluso Roma Fiumicino, secondo hub internazionale della compagnia aerea. Vueling è parte di IAG, uno dei principali gruppi aerei al mondo: in tutto il suo network, Vueling è operativa complessivamente con oltre 330 rotte verso più di 120 destinazioni in tutta Europa, Medio Oriente e Africa. La compagnia conta su una flotta di 118 aerei modello A319, A320, A320neo e A321.

Per ulteriori informazioni www.vueling.com.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.